Utente
Buongiorno,
ho 40 anni e riscrivo per dei sintomi che già ho avuto scorsa estate.
In seguito alla sensazione di battiti irregolari, ho eseguito un holter e la visita da un aritmologo del San Raffaele di Milano dove vivo che ha riferito che si tratta di extrasistolia ventricolare di origine benigna.
Ho eseguito elettrocardio sotto sforzo e le extrasistolie durante l’esame sono sparite.
Dopo circa un anno, da un paio di settimane, ho di nuovo irregolarità di battiti (che nn sono mai troppo alti ma irregolari) è molto frequenti.
Ho di nuovo eseguito holter risultato negativo (ritmo sinusale 1 ectopico sopraventricolare, sporadici ectopici ventricolare isolati, non alterazioni della ripolarizzazione ventricolare rispetto al basale).
Proprio quel giorno non ho avvertito i battiti irregolari che sn ritornati dal giorno dopo.
La domanda è: può esserci comunque una patologia che l’holter non ha rilevato?
Mi rendo conto che più li avverto più mi agito ma davvero è impossibile fare finta di niente.
Sono agitata che possa esserci qualcosa di patologico e che non sia stato rilevato.
Grazie infinite

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Ha un holter normale
Quindi lei ha somatizzazioni ansiose

DA trattare probabilmente con specialisti

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore per la risposta celere.
Ha certamente ragione; mi attanagliava la possibilità che comunque ci possa essere una qualche patologia non rilevata dall’holter visto che il giorno che l’ho portato non ho sentito i miei soliti battiti irregolari.

[#3] dopo  
Utente
Un’ultima cosa... quando sento l’irregolarità dei battiti mi viene da tossire... perché?

[#4]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Spesso al paziente da fastidio la pausa post extrasistolica ed istintivamente da un colpo di tosse.
è fisiologico

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#5] dopo  
Utente
Ma grazie! Non ne avevo minimamente idea!
Grazie ancora!

[#6] dopo  
Utente
Buonasera dottore, torno a scriverle per quanto sopra. Scorsa settimana ho rivisto l’aritmologo che avevo già consultato l’anno scorso e mi ha nuovamente rassicurata sulla benignità di quanto le ho riportato. Mi ha detto letteralmente deve fregarsene perché sono poca cosa ma mi rendo conto che ci sono giorni in cui possano risultare particolarmente fastidiose. Allora mi ha prescritto almarytm , mezza compressa al bisogno quando proprio è una giornata no . Io non le ho ancora prese ma vorrei un suo parere. Non vorrei diventare schiava di un medicinale se non c’è un reale bisogno ed ho anche timore di eventuali controindicazioni. Faccio come suggerisce l’aritmologo? Me ne frego? E pensare che per un anno non ho sentito alcunché!Grazie mille per la risposta che mi vorrà dare.

[#7]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
non concordo con il collega
lei non ha bisogno di alcuna terapia

arrivedèrci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#8] dopo  
Utente
Grazie mille dottore; quindi ritiene che sarebbe bene dimenticarsene e far finta di nulla?

[#9]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Esattamente

con questo la saluto


cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#10] dopo  
Utente
Grazie, non la disturbo più