Utente
Buongiorno, sono un uomo di 42 anni, nel 2019 a seguito di un aritmia idioventricolare mi è stato diagnosticato, con tac coronaria, un ponte miocardico silente (esteso per 33 mm con profondità di 2.1 mm, con scintigrafia negativa), prendevo Congesor 1, 25 mg prescritto per precauzioni ma da me sospeso, da un mese, per l’insorgenza di bradicardia che mi portava ad essere molto stanco e con fiato corto.
Evidenzio che seguo una dieta molto equilibrata, ho eliminato dolci e carne rossa (alcune volte solo manzo), prendo integratori di omega 3, magnesio e altri, non fumo, bevo poco alcool (una / due birre in settimana e alcune volte un bicchiere di vino rosso a tavola), faccio 2/3 volte la settimana sport aerobici (1h di corsa o 1h di bici), la mia pressione ha valori medi introno ai 115/76.

A giugno mi è stato diagnosticato l’ipotiroidismo e da allora prendo Tirosint 25 mcg a seguito di valori di colesterolo e trigliceridi molto alti (TSH: 6, 44, Trig.
: 123, S-Colesterolo 202, HDL Colesterolo 39).
Premetto che il mio TSH, in 15 anni di donazione del sangue, ha sempre avuti alti e bassi, ovvero su 3 donazioni in una risultava alto e non ho mai preso farmaci (max 5, 8 per poi riscendere sempre sotto i 3).

Da giugno ho rifatto gli esami per tre volte, il TSH è sui 3, 41, i trigliceridi sono scesi a 75, il colesterolo totale a 178, mentre HDL è sceso a 32 e poi risalito a 39, con questi valori LDL si assesta intorno ai 124.
Questo mi preoccupa molto, visto che ho un ponte miocardico, e non capisco perché il colesterolo HDL è sempre basso, dalle donazioni pregresso ho rilevato che non era altissimo ma con valori sempre intorno ai 42-46.

Chiedo pertanto perché HDL non aumenta con sport, dieta e ecc.
ed eventualmente cosa dovrei fare per avere valori nella norma.

Nell’attesa di un parere/consigli in merito invio cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Perche purtroppomla,frazione HDL non è modificabile ne con dieta, ne con alimentazione , pochissimo con l attività fisica

E di origine familiare genetica

arrivedèrci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso