Utente
Salve dottore,
volevo sapere un informazione su questo sospetto...
Ho 36 anni non fumo, non noti dismetabolismi, non ipertensione arteriosa, non attività sportiva
La mia storia inizia dal 2005 quando è mancata mia sorella con un anamnesi cardiologica di familiarità per morte improvvisa (1 sorella deceduta a 9 anni ed 1 a 23 con diagnosi autoptica di DAVD)
Eseguito screening per DAVD: negativi esami morfologici (ecocardio e RMN 2005) e quelli eletrofisilogici, (holter seriati PES e SEF 2005) assenti potenziali tardivi ventricolari 2011 e 2012.


Sono un ragazzo un pò ansioso che curo con ansiolitici e soffro di gastrite.


Tutti gli anni ho fatto esami cardiologici di cui anche bene holter 2013-2017, holter 2009 e 2010 rari BESV anche ripetitivi e BEV isolati, nel 2012 assenti BEV
Ho avuto 4 FA parossistiche dal 2005 ad oggi insorte durante attività fisica/stress.


Nell'anno 2016 ho fatto un holter dove mi è stato riscontrato una quadripletta ventricolare dove la mia cardiologa mi ha sottoposto a un ricovero visto anche che sono cresciuto sospendendo anche un betabloccante che assumevo.


Fatto prova da sforzo (negativo).


Holter 24h 12D (negativo) zero extrasistoli ventricolari.


RMN con mezzo di contrasto che dice che non evidenzia criteri minori o maggiori di cardiomiopatia aritmogena del ventricolo destro.


Uno studio elettrofisiologico di mappaggio che dice assenza di aree di basso voltaggio in ventricolo destro.


Ecocardiografia qualità esame buona.


Prelievo genetico negativo (non sono state rilevate mutazioni nei geni analizzati) arrivato l'esito dopo 1 anno dal 2016.


Dal 2016 sto prendendo nadololo 40 mg al giorno
Nel 2017 mi hanno chiamato per fare un ecocardiogramma con esito buono, ventricolo destro normale per dimensioni (DTD36mm), lieve dilatazione di RVOT prox (36mm) normali spessori e normale cinesi (TAPSE 23 mm, FAC 50%, S2 13.8 cm/sec, GLS -20%, S' infundibolo 12.45cm/s)
Atrio destro normale (area 14 cmq, vol ind 19 ml/m2).


Holter 12D del 18/12/2018 ritmo sinusale per tutta la durata della registrazione con regolalare escursione della frequenza FC max 104 bpm, min 40 bpm, media 67 bpm)
Assenti extrasistoli ventricolari.


Rarissime extrasistoli sopraventricolari, talora precoci con fenomeno P/T
Non modificazioni significative della ripolarizzazione ventricolare rispetto al basale.


Assenti pause patologiche (RR max 1.5 ").


Elettrocardiogramma fatto a dicembre del 2019 ECG nei limiti della norma FC 65/min
La mia cardiologa mi aveva detto di fare un ecocardiografia visto l'ultimo che è stato fatto nel 2017 oltre nell'holter che faccio una volta l'anno, volevo sapere secondo lei visto tutti questi esami fatti per DAVD e che continuo a fare.
devo ancora essere un indicazione di sospetto?
posso essere escluso da questa malattia?
o ancora non basta?



In attesa della risposta porgo distinti saluti

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Le ho già risposto all identico post il 12 dicembre 2019


https://www.medicitalia.it/consulti/cardiologia/723769-controllo-in-sospetta-davd.html


arrivedèrci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Si mi ricordo dottore ma ho chiesto un altro stesso consulto pensando di sentire un altro parere.
Non riesco a capire perché quando faccio dei controlli devo sempre essere un sospetto di davd.
Io ogni anno mi faccio controllare ma pensavo che dopo il prelievo genetico la mia cardiolga mi avrebbe detto che ero escluso dalla davd ma sto andando verso l'esclusione.
Scusa dottore ma rimango in pensiero sempre su ste cose...