Holter 24h

Buonasera dottore, volevo porle una semplice domanda in correlazione ad alcuni eventi/ dolori/ fastidi che sto sentendo negli ultimi giorni.

Ho eseguito ecg ed holter giusto 20/30 giorni fa in farmacia.
Tutto nella norma.
Volevo chiedere se a distanza di un mese la situazione potrebbe essere cambiata, e se siano potuti insorgere dei problemi gravi ad una distanza così breve dall’holter.

Buona serata
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 73,6k 2,7k 2
non vedo perché.

sarebbe come dire che una persona eseguisse una TC oggi che esclude la,presenza di una patologia e laripetesse dopo un mese..

cosa fa un holter al,giorno?

arrivedèrci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Egregio dottore, la ringrazio per la veloce risposta. Glielo avevo chiesto siccome sono giorni in cui non mi sento per nulla bene, sopratutto mentalmente. Prima non sentivo i miei battiti ma ora li sento quasi sempre, sono diventati più intensi ed il fatto di sentirli anche a riposo mi crea un disagio notevole. Sento che non sono regolari, alcuni aspettano qualche secondo in più per poi farne uno più forte, altri sono più forti di intensità mentre alcuni non li sento neanche. Tutto questo fino a poco fa, periodo in cui ho fatto l’holter, non era così marcato, ma almeno i battiti non li sentivo.Sono ormai 3 settimane che più cerco di convincermi che tutto vada bene, più non ci riesco. Avevo continui dolori, ho fatto ecg ed holter ed era tutto perfetto, così ho ripreso i miei allenamenti e pur sentendo che alcuni battiti erano strani, non ci ho fatto caso. Per le festività ho fatto qualche settimana di riposo e le ho passate tutto sommato abbastanza bene, fino ad una tachicardia improvvisa avvenuta 2 settimane fa che mi ha fatto crollare tutto. Da lì non sono più riuscito a stare davvero tranquillo nonostante io avessi appena fatto un holter, sentivo che i miei battiti non erano regolari e mi ripetevo che se ci fosse stato qualcosa di grave dall’holter sarebbe emerso, ma nulla da fare. Alla sera ogni tanto avverto una fortissima extrasistole, mi lascia in panico e la sensazione è quella di avere un buco in mezzo al petto. Provo a non darci peso ma da lì in poi mi focalizzo sempre sui miei battiti cardiaci per paura che possa succedere qualcos’altro. A volte mi capitano episodi di 2/3 battiti di fila che battono in maniera casuale tra di loro. Qualche giorno fa, sempre alla sera mentre mi ero disteso sul letto, sento questi 2/3 battiti strani, e da lì mi parte una tachicardia durata 1 minuto sui 120bpm. È venuta e se ne è andata in maniera graduale, senza giramenti di testa o altro, solo un gran panico ed il pensiero fisso di avere qualcosa di grave. A tutto questo si aggiunge una sensazione che ho in alcuni respiri, al centro del petto che volte si irradia alla gola. Una sensazione difficile da spiegare, un pó come se mancasse dell’aria o non ne entrasse a sufficienza. Insomma, magari passo 2 giorni tranquilli, poi capida un episodio strano e inizio a pensare di soffrire di qualche aritmia grave. Ho l’aritmia respiratoria, fisiologica e non grave, ma non penso che possa essere talmente marcata da farmi sentire un battito più forte dell’altro, o che addirittura faccia passare così tanto tempo tra un battito ed un’altro.
Mi scusi dottore se mi sono dilungato troppo, ma in questi giorni non riesco proprio a stare tranquillo. Vorrei ripetere l’holter ma ho paura che, oltre a venir preso per pazzo dai farmacisti, io sprechi dei soldi inutilmente.
In ogni caso le auguro una buona giornata!

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio