Esito visita cardiologica effettuata in pronto soccorso

Gentili dottori,
sono di nuovo a chiedere un vostro consulto in quanto preoccupato per la salute del mio cuore.
Premetto che, come già ho avuto modo di farvi notare in altri consulti, non sono solo ansioso ma ho proprio un disturbo d'ansia che sto curando con psicoterapia e con cura farmacologia.
Purtroppo però a causa di vari cambiamenti nella mia vita (in negativo) nel corso dell'ultimo anno ho ancora attacchi di panico sporadici e una forte sensazione di tensione durante il giorno, specialmente al lavoro, che purtroppo odio.
Ora, vorrei chiedere se è possibile che questo stress prolungato mi provochi patologie cardiache perché domenica scorsa mi sono molto spaventato: come sempre avvertivo dolore al petto (soffro di mal di stomaco mi hanno detto "da stress" da parecchi mesi) e telefonando il medico di base per prendere una giornata di malattia in quanto mi sentivo non solo dolorante ma anche agitato (avevo la pressione a 150/100), lo stesso mi ha consigliato di fare un ecg ed enzimi cardiaci al pronto soccorso.
Al pronto soccorso vedendo la pressione alta hanno ritenuto di trattenermi per accertamenti.
Da premettere che avevo fatto visita cardiologica con prova da sforzo il 1 settembre 2021 ed era risultato tutto ampliamente nella norma, inoltre mi è stato detto che non avrei fattori di rischio cardiovascolare poiché sono normopeso, ho il colesterolo piuttosto basso e non fumo da 6 anni.
Mi ha fatto un po' allarmare il fatto che mi abbiano voluto trattenere a causa dei dolori di stomaco che comunque vanno e vengono, otre a dolori a braccio, spalla e mandibola sinistra che mi hanno detto probabilmente dovuti all'ansia.
Ad ogni modo mi hanno fatto enzimi cardiaci (negativi) e diversi ecg (nella norma), la pressione era scesa a 130/80 (normalmente ho 120/70) ma hanno ritenuto di farmi un ecografia al cuore, la quale sembra uscita (di nuovo) normale.
Da quel momento sono spaventato perché mi ha detto il cardiologo che alla lunga lo stress può causare danni al cuore e che volendo stare tranquillo al 100 percento avrei dovuto fare anche la prova da sforzo e l'holter pressorio.
Ora, l'holter pressorio l'ho fatto e sembra buono (non ci sono picchi rilevanti e la media è 120/70) ma veramente è necessario ripetere la prova da sforzo nonostante l'abbia fatta appena 5 mesi fa?
Non voglio fare troppi esami ma allo stesso tempo vengono momenti in cui sono "mangiato" dall'ipocondria nonostante le cure psicologiche e farmacologiche.
Mi farebbe piacere una vostra opinione a riguardo e se ritenete vi invio anche il referto (se riesco).

Grazie sempre per la disponibilità.

Un caro saluto.
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70,2k 2,6k 2
Evidenteente la sua terapia psichiatrica (che non quale sia- se vuole la dica) non le funziona.
Come vede dal recente ricovero in PS lei non ha patologie cardiache

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore,
la ringrazio come sempre per la risposta. Purtroppo al momento mi trovo in una situazione particolare. Vado da uno psichiatra specializzato anche in psicoterapia, il quale ritiene che per curare il mio disturbo dal punto di vista psichico non mi conviene avvalermi dei classici antidepressivi SSRI ma al momento mi ha prescritto "solo" xanax e Samyr 400. Sostiene che il mio disturbo sia difficile da guarire facendo ricorso sempre a questa classe di farmaci che mi provocano una certa resistenza alla psicoterapia. Non cambio medico perché dal punto di vista psichico sto cominciando a vedere i primi risultati... Tant'è che sono anche andato a vivere da solo (cosa fino a poco fa impossibile). Ho solo paura che questo stress possa procurarmi seriamente danni alla lunga, quali l'ipertensione oppure non so... Qualche altra malattia. In sostanza: secondo lei il cuore (per ora sano) può risentire del forte stress nonostante la giovane età e l'assenza di fattori di rischio? Perché è questo che mi preoccupa.
La ringrazio comunque per avermi chiarito il dubbio sulla prova da sforzo: mi sembrava in effetti esagerato farne un'altra così presto.
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70,2k 2,6k 2
Il samyr fa benissimo al farmacista con i proventi del quale puo' andare in vacanza.
Lo xanax e' un sintomatico

vada da uno psichaitra serio, dia retta

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per il consiglio, dottore. In effetti sto parecchio male. Prima non cambiava troppo ma almeno riuscivo a tenere la cosa sotto controllo con la cura farmacologica. Valuterò bene il da farsi.
Nel frattempo volevo chiederle se è normale e a cosa possa essere dovuto che la pressione sistolica vari a volte molto (anche 21/22 mmHg) da un braccio all'altro mentre la diastolica di appena 2 o 3 unità. Il tutto accade sopratutto quando sono agitato. Quando sono calmo varia di meno.
[#5]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70,2k 2,6k 2
assolutamente fisiologico
infatti la,pressione andrebbe sempre misurata da seduto al braccio destro

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#6]
dopo
Utente
Utente
Salve,
ho effettuato la prova da sforzo come consigliatomi in pronto soccorso ed è uscita buona. Tuttavia il cardiologo che me l'ha fatta fare ha ritenuto di prescrivermi una cardio TC nonostante anomalie nel tracciato o negli esami effettuati in ospedale (eco ed esami ematici). Onestamente la cosa ha un po' confuso sia me che il medico di famiglia (anche lei cardiologa). È mai possibile che ci sia qualche problema con le coronarie a 30 anni senza anomalie nella prova da sforzo? Mi ha un po' spiazzato onestamente... L'avrà ritenuto opportuno perché i dolori in petto permangono?
Inoltre mi ha anche prescritto Nobistar 5 mezza compressa la sera per la tendenza alla minima alta. Devo dire che li assumo da 4 giorni e la pressione è i battiti sono veramente perfetti. Solo un po' di nausea. È normale questo effetto collaterale?
[#7]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70,2k 2,6k 2
solitamente non provoca nausea.
Prescrivere il beta bloccante alla sera non ha senso .
Va assunto al primo risveglio mattutino

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#8]
dopo
Utente
Utente
No, mi scusi, volevo dire al mattino. Per quanto riguarda la TC invece lei cosa ne pensa?
[#9]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70,2k 2,6k 2
Se lo sforzo e' risultato negativo non c'e' indicazione alla TC coronrica tenendo conto della sua eta' e della esposizione a radiazioni

Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#10]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio. Mi sembrava un po' eccessiva in effetti...
Sempre gentilissimo.
Le auguro una buona giornata
[#11]
dopo
Utente
Utente
Dottore mi scusi se la disturbo ancora. Mi sono rivolto allo psichiatra che mi seguiva prima e mi ha prescritto cipralex 5 gocce da portare a 10 ma ho dimenticato di dirgli che assumo anche lucen 20 e la mezza compressa di nobistar 5. Secondo lei è possibile qualche interazione importante tra questi farmaci o posso stare tranquillo?
[#12]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70,2k 2,6k 2
nessun problema

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#13]
dopo
Utente
Utente
Sempre gentilissimo, dottore.
Volevo chiederle un parere sulla cardio tac effettuata su prescrizione del mio cardiologo a causa dei vari dolori che avvertivo, perché non ho ancora avuto modo di andare dal mio cardiologo di fiducia purtroppo.

Il referto recita:

CARDIO TC CON MDC

Classe di dose III

Aorta toracica regolare per calibro e decorso. Valvola aortica morfologicamente e funzionalmente tricuspide. Non significativa dilatazione del tronco dell'arteria polmonare.

Coronaria destra ipoplasica senza stenosi significative. Ramo PL ed IVP regolari.
Tronco comune sinistro senza malattia ateromasica.
Coronaria discendente anteriore e diagonali senza malattia ateromasica.
Coronaria circonflessa e rami marginali senza malattia ateromasica.

Non ulteriori significative alterazioni morfologiche delle camere cardiache e degli apparati valvolari.
Non formazioni trombotiche endocavitarie. Non versamento pericardico.

Non versamento pleurico, bilateralmente.

Non ci capisco molto... Direi piuttosto nulla. Però mi hanno spiegato che la coronaria destra è un po' più corta del normale. Può causarmi problemi? Sono un po' preoccupato.
[#14]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70,2k 2,6k 2
E' una TC coronarica normale e come le ho detto era inutile che la eseguisse.

Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#15]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio molto dottore. Purtroppo il cardiologo si era allarmato parecchio non so per quale motivo e di conseguenza può ben immaginare come abbia fatto allarmare anche me essendo in questo forte stato d'ansia già da un po'... Approfitterei ancora una volta della sua gentilezza chiedendole se (visto che al posto del cipralex, a causa della mia riluttanza ad assumerlo per vari disturbi legati alla sessualità avuti in passato, mi è stato prescritto Cymbalta 30 da portare dopo 7 giorni a 60) è normale che il Cymbalta 30 (è il terzo giorno di cura) porti leggere palpitazioni, seppure con battiti normali. Sono un po' fastidiose, pensa che tenderanno a scomparire con progredire della terapia? Sto già pieno di ansia e la cura, all'inizio, pare peggio del disturbo stesso. Inoltre SNRI non ne avevo mai provati in passato. Altri effetti collaterali invece sembra non ce ne siano. La ringrazio molto per quello che fa, mi rendo conto che non è facile stare "appresso" a gente come me purtroppo, ma la sofferenza è tanta.
[#16]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70,2k 2,6k 2
Quel tipo di farmaci puo' aumentare leggermente la frequenza, il che e' del tutto innocuo

Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#17]
dopo
Utente
Utente
Gentile dottore, mi scusi se la disturbo ancora ma ci tengo molto al suo parere. Come detto sto assumendo Cymbalta 60 il quale non sembra ancora aver avuto un grande effetto sull'ansia, anche se in effetti dopo due settimane comincio a stare meglio, ma ancora mi vengono giornate un po' più "difficili". Fatta questa premessa, da quando il cymbalta mi ha fatto passare gli attacchi di panico cominciavo a sentire un po' di problemi con la mezza compressa di nobistar, la pressione era spesso abbastanza bassa (anche 100/60) mentre la frequenza era sui 55-60. Ora, non riuscendo a consultare il cardiologo, mi sono rivolto al medico di base (la quale è comunque specialista cardiologa) e mi ha consigliato di ridurre a un quarto la pillola e poi sospendere e vedere come va. Ho preso un quarto di pillola per 10 giorni e la pressione era sempre buona (sui 110/70), nei momenti di stress raggiungeva i 125/80 max. Da due giorni ho invece sospeso la pillola e la mattina che sono più tranquillo ho la pressione sui 110/70 ma stasera dopo una giornata stressante di lavoro avevo 130/85, misurata dopo mezz'ora avevo 140/90. Possibile che questi sbalzi fossero tenuti sotto controllo da solamente un quarto di pastiglia di Nobistar 5? Vorrei proporre al medico di continuare la cura con un quarto di pastiglia perché mezza la avverto come "pesante" ma secondo lei avrebbe senso? Del resto sono convinto che una volta trovata la giusta cura per l'ansia la pressione sarà più stabile, come. Già capitato in passato. Secondo lei nel. Frattempo una cura con 1/4 di nobistar 5 potrebbe essere utile? Ne parlerò al più presto con cardiologo di fiducia ma ci tenevo a una sua opinione in merito. La. Ringrazio molto. Per la disponibilità.

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa