Extra sistoli con brevi run di tachicardia atriale

Salve sono una ragazza di 28 anni in salute, mai avuto importanti problemi a livello cardiaco.
Da un anno a questa parte, complice la pandemia e alcune problematiche famigliari molto importanti, soffro saltuariamente di attacchi di panico che ho abbastanza imparato a gestire, ma permane un costante stato d ansia di sottofondo.
Un mese fa ho avuto un episodio di tachicardia al risveglio e la mia dottoressa mi ha prescritto un holter e un ecocardiogramma colordoppler a riposo.

L’esito dell’ecocardiogramma è il seguente:
Ventricolo sx non dilatato con conservati spessori parietali; funzione sistolica globale conservata in assenza di alterazioni maggiori della come si segmentaria.
Atrio sx non dilatato; sezioni destre nella norma.
Normali per morfologia e funzione gli apparati valvolari.
Non versamento pericardico.
Non pletora cavale.
PAPs non campionambile.


Gli esiti dell’holter sono i seguenti:
Ritmo sinusale per tutta la durata della registrazione con FC media di 84 bpm (minima 61 bpm, massima 127 bpm).

Non pause patologiche.

Rarissime extrasistoli ventricolari isolate, monomorfe.

Rare extrasistoli sopravventricolari sia isolate che in brevi run di tachicardia atriale (<10 battiti).


Il giorno in cui ho indossato l’holter ho svolto molti sforzi fisici per un tempo prolungato.

La mia dottoressa mi ha rassicurata ma vuole farmi fare un altro holter tra 6 mesi a cause delle extrasistoli in brevi run di tachicardia atriale.

A questo proposito mi piacerebbe avere il parere di un cardiologo per capire se posso stare tranquilla o meno.

Grazie.
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 70k 2,6k 2
non esegua alcun esame

va benissimo così

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per la celere risposta, ora sono più tranquilla!
[#3]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno, le scrivo per un aggiornamento. Sono tre giorni che avverto delle palpitazioni (che mi provocano anche sensazione di groppo in gola) soprattutto dopo aver mangiato e quando mi corico per andare a dormire. Fino a che non mi addormento avverto queste palpitazioni e anche questa mattina mi sono svegliata ancora con tachicardia associata a vampate di calore e dolori addominali da diarrea. Stamattina il tutto si è risolto dopo essere andata in bagno e aver fatto colazione.
Forse in questi giorni, causato dall’agitazione che avverto in seguito a questi sintomi, a volte ho anche la sensazione di non riuscire a riempire del tutto i polmoni e devo fare dei respiri profondi.
Ora, considerati gli esiti degli esami cardiologici che ho eseguito 2 mesi fa, a cosa posso associare questo mio disturbo? Può essere collegato davvero a qualche problema di cuore o devo indagare per altro?
Grazie!

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa