Utente 472XXX
Salve, é possibile modificare chirurgicamente la conformazione allungata e ad uncino dello stomaco? La quale è causa di svuotamento lento e sintomi annessi (acidità di stomaco, alitosi, bruciore, cattiva digestione) non risolvibili tramite trattamenti farmacologici.

Grazie

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Quanto chiede non è scritto da nessuna parte e non ha alcun razionale.

Cordialmente
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 472XXX

La forma anatomica dello stomaco non influisce sul suo corretto funzionamento? Io direi che è abbastanza logica come affermazione. Ma probabilmente mi sbaglierò

[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Certamente, si sbaglia. Non è la conformazione che incide ma la sua motilità che viene studiata con accertamenti specifici e ad ogni modo non s'interviene a modificare chirurgicamente la forma anatomica per migliorare il funzionamento dello stomaco.
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente 472XXX

La motilità è compromessa dalla forma anatomica. E’ difficile credere che i procinetici possano funzionare quando il ristagno gastrico è causato essenzialmente dalla presenza di una sacca allungata. Sono consapevole che i chirurghi non operano per motivi che loro ritengono “banali”, ma ciò non significa che non sarebbe la soluzione migliore e più sensata in questo caso. Io le posso assicurare che ho provato qualsiasi tipo di cura, tutte inutiili. Anzi è anche evidente che prendere procinetici o inibitori per anni non ha alcun senso. Se non fosse stato un problema la forma dello stomaco, penso che il medico che ha eseguito il mio esame radiografico, non lo avrebbe nemmeno riportato nel referto.
Grazie dell’attenzione

[#5] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Il radiologo è tenuto a riportare la fedele descrizione radiologica. L'interpretazione viene poi data dal clinico.


Cordialmente
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente 472XXX

I medici purtroppo hanno pareri abbastanza constrastanti. Ma in definitiva mi è parso di capire che non c’è nulla da fare per migliorare questa mia condizione. Nessuno sa dirmi nè quale sia il reale problema, nè la causa, nè il rimedio. Anche perchè i disturbi gastrointestinali, non essendoci pericolo di morte imminente, non sono presi in reale considerazione.

[#7] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Una sola cosa può fare per capire la funzionalità del suo stomaco, eseguire lo "studio scintigrafico dello svuotamento gastrico" . Questo è l'unico esame attendibile per la valutazione della motilità gastrica.

Cordialmente
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente 472XXX

Lo farò. Grazie mille dottor Felice