Utente 482XXX
Buonasera,
Scusate se sarò lunga ma vorrei un parere.
Ho 26 anni e al momento peso 47kg.
Un anno fa ne pesavo 57, ho iniziato ad avere forti nausee e perdita di peso. Ho fatto un'ecografia, in zona renale sx in sede centro pielica trovano un nucleo iperecogeno di 5mm di non sicura interpretazione.
Test tiroide negativo. Idem test celiachia.
Successivamente ho eseguito una gastroscopia ed è risultata una lievissima gastrite. Il mio medico non mi ha voluto prescrivere alcuna cura medicinale. Ho pertanto convissuto con la nausea dando la colpa alla gastrite e a un periodo di stress dato dai preparativi del matrimonio.
A dicembre però ho iniziato ad avvertire forti dolori al fianco sinistro, e a livello delle ultime costole.
Ho eseguito esami per il pancreas risultati negativi, una tac con contrasto che non ha rilevato nulla a parte misure anomale delle ovaie.
Il ginecologo mi ha visitata e dice che le ovaie sono nella norma.
Ho eseguito anche esame feci e urine: nelle urine presenza di esterasi leucocitaria, livello emazie 19 (limite fino a 15) e leucociti 137 (limite fino a 20). Inoltre un campione su 3 di feci presentava 160ng/mL di sangue.
Mi è stata prescritta una colonscopia per la quale devo attendere 2 mesi e mezzo causa mancanza di posti in ospedale.
Mi scarico regolarmente ma le feci contengono sempre pezzi di cibo e striature rosse e bianche e ho difficoltà a tenere la pipi.
Il gastroenterologo mi ha prescritto rx torace che eseguiró domani, nuovamente esami tiroide e test intolleranza al lattosio.
Da qualche giorno avverto forti dolori al petto dx e sx, sensazione di freddo, soprattutto all'arto sx, capogiri e sensazioni di confusione, faccio fatica a mettere a fuoco la vista e i dolori si estendono oltre al petto anche alla schiena e all'inguine.
Oggi il dolore al petto e al fianco sx è molto forte.
Il freddo è un sintomo che ho spesso a causa di una cattiva circolazione.
Concludo dicendo che non ho storie di problemi di salute in famiglia, a parte un caso di IMA in mia madre all'età di 30 anni.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Il quesito ?

Grazie
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 482XXX

Salve,
Vorrei un parere su cosa potrebbe causare questi sintomi, il mio medico dice che resta solo la colonscopia e non riesce a pensare a possibili altre cause se non a un problema intestinale..io nel frattempo continuo a non prendere peso nonostante il forte appetito e la normale alimentazione.

Grazie per aver risposto

[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Io invece non penserei affatto alla colonscopia, ma soprattutto a delle intolleranze alimentari (glutine).



Cordialmente
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it