Utente 264XXX
Egregio dottore le scrivo perché sono molto preoccupato per mia madre. Le scrivo dalla Basilicata. In pratica mia madre dal mese di marzo aveva cominciato a vomitare (e da allora non ha mai smesso) un po’ cosa mangiava è un po’ muco bianco. Viene fatta una gastroscopia in un ospedale e da lì dicono sospetto cancro. Viene ricoverata in ospedale e dopo 5 gastroscopie in un solo mese viene operata. La diagnosi e la seguente ESTESA NEOPLASIA GASTRICA DEL BULBO DUODENALE. Il 25 maggio viene operata e subisce una gastrectomia subtotale. Dopo circa due mesi e mezzo arriva l’esame istologico da prima estemporaneo che in Toto ( dove chiaramente dice che nelle sezione esaminate non c’è neoplasia)e l’esame istologico finale dice nella diagnosi: adenocarcinoma scarsamente differenziato g3 invasivo dello stomaco con ulcerazione, evidenza di emboli neoplastici e invasione perineurale, infiltrante la parete a tutto spessore con estensione della sottosierosa. Istocitosi dei seni n.25 linfonodi peritumorali compresi nei prelievi,di quella della piccola curva 2 (d) di quella della grande curva 2 (e) e del tripode 1 (a) margine craniale libero da neoplasie. Omento libero da neoplasie.STADAZIONE pt3 pN0. R0. Nel frattempo l’oncologo dice che sono passate le 8 settimane e che quindi non poteva fare un po’ di chemio e che comunque non cambiava di molto la situazione. Mamma da inizio agosto( ma già da marzo ora molto ma molto più accentuato) non mangia più nulla e comunque vomita sempre muco che sembra colla.Viene portata all’ospedale dove è stata operata e dove si trova attualmente la qualche dicono che l’operazione è perfetta. Radiografia con mdc il liquido passa e quindi lo stomaco e libero. Le analisi sono buone. E allora ho chiesto perché non mangia e se mangia vomita? Pensavano a un disturbo psicologico ma hanno approvato che la volontà di mangiare c’è e nn appena mangia qualcosina vomita anche per ore. Dicono che lo stomaco e troppo piccolo e rifiuta tutto. Io penso che la situazione forse non è chiara. Oltretutto da allora non è stata fatta NESSUNA GASTROSCOPIA Egregio Dottore non so più cosa fare. Avrei bisogno di un suo consulto su cosa fare. Mamma pesava prima dell’operazione 54 chili ora ne pesa 36 e viene alimentata con le sacche. In attesa di un sua risposta le porgo le mie più cari e distinti saluti

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Credo che la gastroscopia vada fatta per valutare bene il moncone gastrico e le anse digiunali.


Cordialmente
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 264XXX

Grazie per la sua celere e cortese risposta. Purtroppo in ospedale si “rifiutano” di farla perché dicono che non c’è ne bisogno in quanto hanno già fatto tac e radiografia. Prima dell’operazione ne sono state fatte molte dopo nemmeno una.provero a farla fare privatamente.

[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Perfetto, mi aggiorni.
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it