Utente 339XXX
Buonasera .
Mia madre ha eseguito ecografia addome completo che dice:in sede para aortica sx sembra evidenziarsi formazione espansiva ipoecogena di cm 3.93 x 2.64 da studiare con esame tac. Il resto degli organi addominali nella norma. La tac addome completo con e senza mdc evidenzia: in sede retroperitoneale, posteriormente al corpo distale pancreatico e ai vasi splenici, lateralmente all aorta addominale e segnatamente all'emergenza del tronco celiaco, anteriormente al surrene sx, una formazione disomogeneamente ipodensa a morfologia ovalare, con evidenza di piano di clivaggio adiposo con le succinte anatomiche viciniori, che ha dimensione max di ca 40x30 mm e mostra impregnazione contrasto grafica intensa e disomogenea. L'estensione prudenziale dell 'esame al torace mostra evidenza di tumefazione linfoghiandolare a sede prevascolare di 14 mm e ascellare dx di 8 mm ma non altri elementi di sospetto.Aspefica linfonodulia in ventaglio mesenteriale e in sede perivascolare addominale. Il resto nella norma.
Successivamente esegue TC cranio collo torace addome e pelvi in coregistrazione con esame pet senza e con mdc che ha evidenziato:a livello della loggia surrenalica sx anteriormente al surrene si apprezza formazione ovalare disomogeneamenre ipodensa del Dm ca 43 x33. Il resto degli organi nella norma. La PET total body evidenzia disomogeneo iperaccumulo del tracciante a livello della loggia surrenalica sx anteriormente al surrene(3.9) in corrispondenza di una formazione evidente nelle immagini di coregistrazione TC. Non si evidenziano aree di significativo iperaccumulo del tracciante a livello restanti segmenti corporei esaminati.
Mia madre viene sottoposta a esame endoscopico che non evidenzia lesioni in cavità gastrica né segni di compressione. Ultrasonograficamente sul versante posteriore si osservano diverse grossolane adenopatie posteriormente al corpo pancreatico e si estendono cranialmente davanti al surrene sx fino all'aorta addominale fino alla regione del tripode e terminano all 'altezza eel diaframma, a livello del tripode si evidenzia l'arteria splenica che decorre tra le adenopatie senza essere infiltrata. Si esegue biopsia transparietale sulla porzione craniale del pacchetto. L' esame citologico dice: alcuni piccoli linfociti e materiale in parte necrotico, presenza di elementi epiteliali, voluminosi, ipercromatici, ed atipici, scarsamente differenziati, riuniti in klusters e per lo più isolati e dispersi. Reperto citologico compatibile con malignità, localizzazione di adenocarcinoma. Esami ematici e marcatori tumorali nella norma. Il dottore ci ha detto che si tratta di metastasi ma non si riesce a capire da quale organo siano partite stando alle indagini eseguite. A questo punto come si deve procedere ? Bisogna intervenire chirurgicamente?

[#1]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, dovete affidarvi alla vostra oncologia di riferimento che sicuramente discuterà il caso in maniera multidisciplinare quindi anche con il chirurgo e vi dirà come proseguire il percorso.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#2] dopo  
Utente 339XXX

Gentile dottore,
Grazie per la risposta. Sicuramente seguirò le direttive del mio centro oncologico, ma volevo sapere alla luce degli esami che ho riportato e sopratutto quello della PET, Lei cosa ne pensa del quadro generale?
P.s.mia madre ha 65 anni e si è sempre sottoposta a controlli periodici ginecologico,mammografici, gastroenterologici (compresa gastroscopia e colonscopia risalente a pochi mesi fa) sempre tutti con esiti negativi . Volevo anche sottolineare che nel 2016 mia madre aveva eseguito stessa ecografia addome nello stesso centro ed era negativa in tutto.

Il fatto che il linfonodo esaminato sia coinvolto in un processo oncologico mentre gli altri organi, stando alla PET, sembrerebbero indenni, depone a favore o la situazione è più grave?

[#3]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Sicuramente il fatto che la pet non abbia messo in mostra localizzazioni rilevanti agli organi può essere positivo, ma questo non toglie che esistano dei tumori occulti che metastatizzano così velocemente che comunque non ci tranquillizzano sull’aggressività della forma tumorale in questione.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#4] dopo  
Utente 339XXX

Grazie per la gentilezza

[#5]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Prego ed auguri
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza