Appendicite

Salve, sono un ragazzo di 19 anni e da Lunedì pomeriggio (3 giorni fa) mi è cominciato un dolore di stomaco intermittente, dove si alternano irregolarmente momenti di fitte, alcune volte anche abbastanza forti e momenti di quasi, se non totale, assenza di dolore.
Essendo un ragazzo molto ansioso, che tende a pensare subito al peggio, ho subito pensato che si possa trattare di appendicite.
Ho cominciato quindi abbastanza frequentemente da ieri a palpare la zona in basso a destra dell'addome e affondando la mano non noto alcun dolore o fitta, però ho cominciato a notare una sensazione di fastidio alla zona (forse può essere per l'eccessiva frequenza con cui tocco e premo la zona?).
Il dolore allo stomaco comunque non è peggiorato in questi giorni e rimane intermittente.
La notte dormo bene e senza alcun problema.
Aggiungo anche che da Lunedì sera sto mangiando leggero e in bianco.
[#1]
Dr. Sergio Sforza Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo d'urgenza 6,7k 220 2
Gentile utente, stia tranquillo che il dolore che lei riferisce per le caratteristiche descritte non fa sospettare un’appendicite, controllo lo stato ansioso soprattutto.
Saluti

Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie della risposta. In effetti ho notato che il dolore sembra calmarsi la sera,prima di andare a dormire. La mattina invece si ripresenta. Quindi dovrebbe essere tutto di natura psicologica?
[#3]
Dr. Sergio Sforza Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo d'urgenza 6,7k 220 2
È molto probabile.
Saluti

Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#4]
dopo
Utente
Utente
Scusi ancora il disturbo. Siccome da più o meno un'ora sento un dolore fastidio alla zona in basso a destra dell'addome,mi chiedevo se l'eccessivo toccare e palpare la zona può causare senso di fastidio o dolore?
[#5]
Dr. Sergio Sforza Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo d'urgenza 6,7k 220 2
Si è sicuramente.
Saluti

Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio