Utente 838XXX
Buonasera,

sono una impiegata di 26 anni.

Da circa 6/7 mesi mi sveglio tutte le mattine con la mano dx addormentata, precisamente con il pollice, indice e soprattutto il medio completamente "morti" e al tatto avverto delle "scosse". Alcune notti mi sveglio per il dolore (come se mettessi la mia mano sotto una fontana di acqua gelida), generalmente però non ho un vero e proprio dolore ma solamente questa sensazione di intorpidimento.
Tutto questo mi porta ovviamente a svegliarmi spesso durante la notte, cerco di muovere le mani in tutti i modi ma ho un po' di sollievo solo se mi alzo dal letto.
Una volta in piedi, comunque, non posso alzare il braccio o per esempio compiere le più banali azioni per almeno una decina di minuti.

Sono stata dal medico di base, il quale ha escluso la sindrome del tunnel carpale non avendo altri fastidi quali dolore al polso.
Analizzando le mie mani ha constato che erano gonfie, devo dire che in effetti sono spesso gonfie(come anche il viso alcune volte), sin dalla mattina, per cui mi ha detto di prendere la cardioaspirina per 2 mesi per vedere se la situazione potesse migliorare e mi ha prescritto una lastra alla cervicale.

Devo dire che dopo 1 mese, non notando miglioramenti, ho smesso la cardioaspirina.
Sono in attesa di fare la lastra però non ho in realtà grossi disturbi alla cervicale.

Cosa pensate possa essere? Io avevo chiesto al dottore di prescrivermi le analisi per l'artrite ma ha escluso ciò considerando la mia giovane età.

Vi ringrazio molto per la vs attenzione.

[#1]  
Dr. Giorgio Leccese

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
MATERA (MT)
TRANI (BT)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,

il suo medico di base, a mio parere, è del tutto fuori strada....il dolore al polso non è affatto un sintomo peculiare per una Sindrome del Tunnel Carpale.

Al contrario, i suoi sintomi orientano proprio in questa direzione.

Si faccia prescrivere una elettromiografia arti superiori (EMG) e poi consulti un chirurgo della mano:

https://www.sicm.it/it/chirurghi-e-professionisti/i-soci/mappa-soci-sicm.html

che valuterà se operare o meno.

Buona giornata.
Dr. Giorgio LECCESE

NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#2] dopo  
Utente 838XXX

Gent.mo Dottore,

La ringrazio per la risposta. Sto per prenotare una emg.

Ovviamente dopo quello che mi ha detto mi sono messa a leggere un po' su internet e ho letto che ci può essere una relazione tra la sindrome del tunnel carpale e l'ipotiroidsmo.
Mi rivedo in alcuni sintomi quali stitichezza cronica, pelle molto secca, faccia gonfia, gonfiore degli arti.
Cosa ne pensa?

[#3]  
Dr. Giorgio Leccese

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
MATERA (MT)
TRANI (BT)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Può essere.
Dr. Giorgio LECCESE

NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#4] dopo  
Utente 838XXX

La ringrazio.

[#5]  
Dr. Giorgio Leccese

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
MATERA (MT)
TRANI (BT)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Di nulla.
Dr. Giorgio LECCESE

NB: il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#6] dopo  
Utente 838XXX

Gent.mo Dottore,

Volevo ringraziarla di nuovo per il suo consulto perché lei è riuscito a comprendere il problema meglio del mio medico di base, infatti dalla emg si è visto che ho la sindrome del tunnel carpale alla mano dx.
Ora non mi resta che controllare anche la tiroide...
Saluti