Utente cancellato
Gentili Dottori,
sono qui a domandarmi, ed è un sospetto terribile,
quanto fosse necessario l'intervento per la rimozione della colecisti.
Lei mi dirà non è la mia specialità, invece lo è.
Mi hanno assillato un po' ovunque nelle visite di controllo per le varie terapie che sto seguendo
per questo calcolo biliare come fosse assolutamente indispensabile da rimuovere con l'intervento.
Ho avuto per 2 giorni dopo forse aver mangiato troppo qualcosa di sbagliato
solamente forse febbre e sono rimasta a casa ed è passato il dolore:non era insopportabile non più degli altri dolori che ho e forse non era nemmeno la cosa più urgente da risolvere perche ho dei problemi schiena a causa di una frattura alla caviglia che mi ha reso invalida perchè mal curata.
Adesso ho fatto l'intervento in laparoscopia per la rimozione. della colecisti e sono a casa a pezzi.
E mi domando ma chi me lo ha fatto fare...
Se ho sbagliato ad accettare l'intervento e avro delle conseguenze per questo per cui il mio stato di salute peggiora, magari che so avrò problemi con il cuore, sono spacciata: mi devo mantenere e non ho nessuno che mi aiuta.
Ma è possibile che l'ospedale mi ha fatto fare un intervento anche se non ce n'era il bisogno e che io ho sbagliato ad accettare e che dovevo aspettare temporeggiare non fidarmi dei medici e della loro fretta non pensare di cogliere l'occasione per fare l'intervento ma riflettere e aspettare?
Risposte serie potete anche cancellare la domanda e le vostre risposte: se fingete o fate i diplomatici NON MI AIUTATE NEMMENO VOI.
Sono leale: forse lo sono solo io a questo punto.
Maria
PS non mi dite gli esami parlano chiaro perchè non mi pare si siano soffermati sugli esami più di tanto c'era un calcolo punto come hanno tanti altri.
P.S.S.
Quando finirò di soffrire?
Quando portò non sentirmi sempre cosi in balia di tutti...Quanto mi manca per imparare a vivere, e arriverò a capirlo,
perchè soffrire così non è vivere, e non è nemmeno sopravvivere.

Argomento della mia richiesta è: DISPERAZIONE

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Gentile Signora, rimanendo sul piano prettamente chirurgico/gastroenterologico, dalle informazioni che ci fornisce, l'iter che è stato seguito nel suo caso appare ineccepibile.
IL togliere la colecisti non pregiudica la salute futura in senso generale come pure in senso cardiologico in particolare.
Stia serena e non si ponga problemi che non esistono!
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
285232

dal 2018
Sono a pezzi Dottore, credo sottovalutino questo tipo di intervento è molto faticoso specie per me che non psso contare sull'assistenza di nessuno.
Tutto cio che mi fanno capire è che sono fortunata di avercela fatta. In realtà non solo ho una profonda depressione ma sono anche a pezzi:credo che si debba valutare tutto l'insieme di un paziente, invece sono tutti cosi frettolosi senza mai interagire capsico sia più pratico dire fai cosi e basta ma non tutti possiamo contare sull'aiuto degli altri una volta dimessi, e mi creda fa la differenza.Tra l'altro ho telefonato all'ambulatorio perche mi fanno male i punti e bruciano quelli dell'incisione più lunga e mi hanno detto che stavano una visita a un paziente vero e che il mio problema è irrilevante.

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Lo credo,.
Le consiglio, da uomo e non da medico, di farsi aiutare da un bravo psicologo che può insegnare a gestire l'ansia e le situazioni che generano frustrazione.
È una pecca del nostro serviz io sanitario che spero venga colmata presto: ogni ospedale dovrebbe avere un team psicologico di supporto ai pazienti.
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
285232

dal 2018
Siccome so che sto male sotto stress prima dell'intervento ho tentato di prendere un appuntamento con uno psicologo per farmi aiutare, ma mi ha ricontattato troppo tardi dicendomi che non sapeva fosse urgente, e dopo l'intervento mi ha detto: ci sentiamo quando è tutto finito! Ora mi domandavo: ma quando è tutto finito non mi è d'aiuto in questa situazione...Si DEVE soffrire secondome.
Grazie per avermi risposto e per la sua valutazione e consigli.
Maria

[#5]  
Dr.ssa Sabrina Camplone

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
12% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
MOSCIANO SANT'ANGELO (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gent.le Sig.ra,
sembrerebbe che il collega stia sottovalutando la situazione quindi le consiglio di rivolgersi ad un altro specialista, ha tutto il diritto di ricevere l'aiuto di cui ha bisogna e in modo tempestivo.
Dr.ssa SABRINA CAMPLONE
Psicologa-Psicoterapeuta Individuale e di Coppia a Pescara e Mosciano S.Angelo (TE)
www.psicoterapeuta-pescara.it

[#6] dopo  
285232

dal 2018
Grazie Dottoressa, non è facile adesso trovarne un altro.

Vorrei sottolineare che i medici ci sono, ma spesso lamentano di avere troppi pazienti. Non è vero, è una scusa.

Nel settore pubblico ci sono persone che occupano un posto, fanno il minimo indispensabile, sopratutto presenza, magari si occupano sempre delle stesse persone da anni (i favoriti) e non mi pare abbiano voglia di fare un granchè.

Tra l'altro non interagiscono, nemmeno per prendere un appuntamento, e sembrano sempre molto scocciati di doversi occupare di qualcuno per aiutarlo, delegano il più possibile, e se non ti sta bene te ne vai: tanto meglio.

Quindi mi verrebbe da dire al Dott. Bacosi: sarebbe bello avere gli psicologi negli ospedali, ma dipende da come lavorano, altrimenti non servono a nulla, come quelli che sono solo a lamentarsi nei servizi del TG per avere i fondi alle strutture obsolete che li ospitano e che nessuno controlla.

Non sarei solo io a dire che ho dovuto sempre stra-cavarmela da me in questo genere di problemi, mi rendo anche conto che per seguire un paziente l'impegno che ci vuole forse è troppo.

E dobbiamo tutti pur campare...

[#7]  
Dr.ssa Sabrina Camplone

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
12% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
MOSCIANO SANT'ANGELO (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gent.le Sig.ra,
la situazione del servizio pubblico è tutt'altro che rosea nessuno lo nega, spero che lei possa trovare presso il Consultorio Familiare della sua ASL l'aiuto che sta chiedendo.
In alternativa può rivolgersi a questo servizio:
http://www.e-coop.it/web/coop-lombardia/consulenze
Dr.ssa SABRINA CAMPLONE
Psicologa-Psicoterapeuta Individuale e di Coppia a Pescara e Mosciano S.Angelo (TE)
www.psicoterapeuta-pescara.it

[#8] dopo  
285232

dal 2018
Gentile Dottoressa, grazie per il link che mi ha dato, ma mi sembra di capire sia limitato alla regione Lombardia!

[#9]  
Dr.ssa Sabrina Camplone

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
12% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
MOSCIANO SANT'ANGELO (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Allora il riferimento principale è questo:

http://www.aslcremona.it/TEMPL_cont.asp?IDLivello1=63&IDlivello2=502&IDlivello3=317
Dr.ssa SABRINA CAMPLONE
Psicologa-Psicoterapeuta Individuale e di Coppia a Pescara e Mosciano S.Angelo (TE)
www.psicoterapeuta-pescara.it

[#10] dopo  
285232

dal 2018
Niente Dottoressa quel link non si apre, se vuole può daarmi le parole chiave e lo cerco da me su Google.
Spero possano darmi informazioni.

[#11]  
Dr.ssa Sabrina Camplone

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
12% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
MOSCIANO SANT'ANGELO (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
ecco questo dovrebbe riuscire a vederlo

http://www.ospedale.cremona.it/public/htm/UOcremona-consultorio-istituti-ospitalieri-cremona.php

altrimenti inserisca su Google consultorio cremona
Dr.ssa SABRINA CAMPLONE
Psicologa-Psicoterapeuta Individuale e di Coppia a Pescara e Mosciano S.Angelo (TE)
www.psicoterapeuta-pescara.it