Utente 519XXX
Salve, sono una ragazza di 23 anni e avrei bisogno di un vostro consulto.
Ad ottobre 2018 facendo esami del sangue di routine scopro di avere TRANSAMINASI e GAMMA-GT elevate. ( G.O.T. 147 G.P.T. 174).
Il mio medico di base mi da per un mese biotad-plus. In questo mese però inizio ad avere fastidio/dolore nella parte destra dell’addome partendo da sotto la scapola dx fino alla parte bassa della pancia e anche dalla parte posteriore della schiena. Un mese dopo rifaccio le analisi: GAMMA-GT 44 AST 21 ALT 30. I valori erano rientrati ma io questi fastidi continuavo ad averli .
A metà dicembre 2018 però riappaiono e sono fortissimi tanto da andare in ps. Mi fanno le analisi : GAMMA-Gt 197 ALT 187 AST 50 e bilirubina indiretta a 1,02. Mi fanno una ecografia addome completo e risulta : colecisti fisiologicamente distesa,alitiasica a pareti lievemente ispessite. Regolari fegato,milza,reni,vescica,pancreas e aorta addominale.
Mi dimettono e mi consigliano di fare i markets per epatite virale e auto-immune, i test per celiachia e una colangio RM.
Di seguito i valori :
ANA,ASMA,LKMA,AMA assenti.
HCV AB, HBE AB, HBE AG,HBS AG, HAV AB-M assenti . HAV AB presenti (ma ho fatto il vaccino per epatite A)
VES,PCR,CALPROTECTINA valori normali
FERRITINA e CUPREMIA nella norma
ANTI ENDOMISIO assenti
Ab-TRANSGLUTAMINASI nella norma.
Rifaccio TRANSAMINASI e GAMMA Gt dopo 5 giorni dal ps e i valori sono :
GAMMA GT 173 AST 26 ALT 94

Faccio anche la Colangio RM e dal referto è tutto negativo.
Rifaccio esami sangue dopo 10 gg da ps :
GAMMA GT 100 ALT e AST nella norma.
Il gastroenterologo pensa di tratti di colon irritabile per i dolori e per il fegato non si sa dare una spiegazione. Sto facendo la cura di REALISL e DEBRIDAT.
Io sono qui a scrivere a voi perché i miei sono dolori persistenti, dalla parte alta dello stomaco fino in basso e prendono anche il fianco dx. Se mi tocco la pancia ho dolore, non posso appoggiare le braccia che ho fastidio,nemmeno avvicinare il braccio dx al fianco . Mi sembra di avvertire un rigonfiamento nella parte dx e sopra L’ ombellico. Non riesco a fare sforzi, anche solo tossire mi porta dolore. Sto facendo la cura ma non ho beneficio e vado al bagno in modo irregolare con più scariche al giorno e con una sensazione di non completa liberazione.

Io mi chiedevo:

1. Un colon irritato può darmi questi fastidi SOPRATTUTTO nella parte dx sotto l’ultima scapola ? E può farmi stare così male ?
2. Devo fare una RM addome perché potrebbe essere qualcosa a livello di stomaco/intestino che dalla colangio RM non si vede ?
3. Devo fare una colonoscopia?
4. Può essere semplice intolleranza alimentare che mi fa stare così tanto male ?
5. Può essere qualcosa di serio che nessuno sta scoprendo ?
6. Posso guarire da tutto questo o me li porterò a vita ?

Il mio è un problema che mi porta a stare allettata e a non poter far niente .

Scusate il papiro, attendo una risposta .
Grazie anticipatamente .

[#1]  
Prof. Massimo Schiavone

24% attività
4% attualità
0% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2000
A questo punto non resta che eseguire una Gastroscopia e Colonscopia che chiariranno la diagnosi definitivamente. Il colon irritabile può essere molto fastidioso ma con la dieta e con i farmaci adatti si risolve. Comunque la prima cosa è escludere le malattie croniche del colon ossia la colite ulcerosa ed il crohn.
Massimo Schiavone MD

Responsabile Chirurgia Urologica Ospedale Sandro Pertini, Roma

[#2] dopo  
Utente 519XXX

Ho fatto l’esame della CALPROTECTINA per escludere il morbo di Crohn e infatti il risultato è di 22,3 con massimo 50. Ho anche fatto esami di PCR e VES e sono tutti nella norma. Non bastano questi esami ?

Oggi ho eseguito un’altra visita gastroenterologica e dalla lastra dell’RX torace e dalla lastra della Colangio RM il medico ha notato che il mio stomaco,nonostante il digiuno, è molto grosso. Insieme ai sintomi da me indicati ha pensato subito si tratti di segni di distensione gastrica gassosa ed ha attribuito tutti i miei fastidi al fatto che io sia piena di aria, notando appunto dalle immagine delle lastre. Lei è concorde?

Mi ha anche suggerito una dieta in cui cercare di evitare i carboidrati e tutto ciò che mi gonfia dato che ho problemi a fare aria. La questione del colon irritato per lui è stata una conseguenza al fatto che io sia piena di aria e con un antispastico avrei peggiorato la situazione. Non mi ha consigliato di fare altri accertamenti. Lei che ne pensa?

Non vorrei perdermi dietro mille accertamenti considerando il fatto che sia evidente dalle lastre questo stomaco più grande del solito nonostante il digiuno, secondo il medico quello
doveva essere uno stomaco dopo aver mangiato una pizza per le dimensioni. E anche dalla rx torace ha notato questa sacca di aria.

Dunque secondo lei potrei star tranquilla o sono necessari questi altri accertamenti? Mi hanno detto che con la CALPROTECTINA nella norma non c’era il rischio di Crohn o colite ulcerosa. Si sbagliavano ?