Utente
Gentile dottore, sono una ragazza di 25 anni di corporatura minuta alta 1,57 mt circa, con un peso che oscilla tra i 44 e i 40 kg, la circonferenza dei fianchi è 60cm e ho le spalle picole. ho effettuato l'intervento di mastoplastica additiva circa 5-6anni fa passando d una prima ad una terza. da circa 2anni sono presenti delle pieghe che il chirurgo ha definito rippling. il seno sinistro presenta dei segni più visibili,come se avessi delle vene molto grosse, inotre credo che la protesi si sia ricavata un piccolo spazio nell'angolo interno che la deforma. il seno destro prsenta segni meno accentuati ma comunque persenti. le protesi si vedono e si sentono al tatto. il chirurgo che mi ha operata ha detto che il problema è dovuto ad un mio dimagrimento, attualmente peso 40 kg e se ingrasso risolvo il problema. un altro chirurgo che mi ha vistata ha detto che devo rioperarmi e posizionare la protesi sotto il muscolo. adesso è posizionata sopra il muscolo. cosa mi consiglia? non so a chi credere. grazie per l'attenzione

[#1]  
Dr. Giuseppe Liardo

24% attività
0% attualità
16% socialità
GELA (CL)
CATANIA (CT)
ACIREALE (CT)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Gent.ma utente,
è vero che talvolta il dimagrimento ppossa facilitare la formazione dei "rippling", ma è anche vero che talora può essere determinato dalla modalità di esecuzione: protesi grande collocata in una tasca piccola. Inoltre, la marca della protesi presenta una sua importanza. Vi sono in commercio protesi più costose ma che presentano una tecnologia importante, altre meno.
Obiettivamente, sulla base di quanto lei dice, fermo restando che sia per me che per i miei colleghi che rispondono su tale sito la visita sarebbe opportuna, non credo che sia corretto dirle che aumentare di peso possa aiutarla a risolvere il problema. Non mi risulta sia possibile, a differenza del dimagrimento. Viceversa, credo che l'indicazione migliore sia, appunto, un reintervento. La tecnica che adotterei, contrariamente a quanto detto dall'altro chirurgo, è la Dual Plane. Questa metodica, così come potrà leggere sul mio articolo pubblicato sul MinForma di questo sito, potrebbe darle dei risultati vantaggiosi.
Distinti saluti
Dr. Giuseppe Liardo
www.giuseppeliardo.it

[#2] dopo  
Utente
Gentile dott. Liardo, volevo chiderle informazioni relative alle protesi. Il chirurgo che mi ha operato ha inserito delle protesi mx250 lot. PO590 sn x177236 per il seno destro e mx25 lot. PO576 sn x159472 per il seno sinistro. lei pensa che il problema del rippling sia dovuto al tipo di protesi?? ci sono protesi migliori che possono diminuire o addirittura azzerare il problema considerando che vorrei mantenere lo stesso volume e la stessa forma arrotondata? il dottore mi ha spiegato che non potva inserire le protesi sotto il muscolo perchè altrimenti avrei avuto un seno schiacciato, il sottomammario invece da un maggiore proiezione. sa indicarmi inoltre il nome di uno specialista che potrebbe risolvere il mio problema? grazie pe l'attenzione.

[#3]  
Dr. Giuseppe Liardo

24% attività
0% attualità
16% socialità
GELA (CL)
CATANIA (CT)
ACIREALE (CT)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Gent.ma sig.ra,
credo di aver compreso qual sia la marca utilizzata, sebbene non sempre è semplice dai numeri di lotto. Non ho detto che il problema del rippling possa essere determinato dalla protesi; viceversa, ho detto che la qualità della protesi potrebbe influire. Il fatto di dire che metterle in retromuscolare potrebbe determinare uno schiacciamento della protesi è vero in una "culturista". Inoltre, mi pare di capire che le siano state messe delle protesi "molto" proiettate, da quella X dopo la M (MX), quindi dietro il muscolo le avrebbero determinato maggior dolore. Perosnalmente avrei sempre eseguito una Dual Plane.
Per quanto riguarda il chirurgo, per motivi di serietà ed etica (capirà bene), posso solo dirle che sul sito può trovare molti chirurghi validi nelle varie zone d'Italia.
Distinti saluti
Dr. Giuseppe Liardo
www.giuseppeliardo.it