Utente
Buonsera, due anni fa mi sono sottoposta ad un intervento di mastoplastica additiva..anche se non proprio ho aumentato il volume del seno, ho solo desiderato riempire con le protesi (470 cc) il seno che aveva perso notevolmente di volume...; l'intervento è riuscitissimo. Sono tornata come ero prima dell'impianto.. un bel seno pieno. Il risultato è stato assolutamente naturale. Non ho avuto contratture capsulari, non ho avuto rippling ne niente.... solo che... quest'anno, a seguito di una gravidanza che poi si è sfortunatamente interrotta... il seno aveva iniziato a prendere volume.... e, dopo 1 mese e mezzo circa dalla triste interruzione, il seno ha iniziato a tornare normale come era.
Ora, invece è un mese che ho notato che il seno sx assume alle volte una forma "anomala" a forma di "pera", sembra che si "ritira", soprattutto, la cosa strana è che si alza verso l'alto come se si riempisse (Sopra non si vede la protesi), mentre, in altra circostanza, se la tocco da sotto ... dove si piega tanto per intenderci...quando mi lavo o spalmo la crema, sento tutta la protesi "ripiegata" con effetto "rippling". Quest'ultimo effetto è presente anche al seno dx e non capisco se è dovuto al fatto di uno scompenso ormonale .... poichè sono ancora in attesa del ciclo da mesi, oppure è successo proprio qualcosa di serio.
Il seno dx appare abbastanza normale e bello tondo come lo è sempre strato, ma il sx ha una forma diversa ed è leggermente più piccola del controlaterale. Quando mi sdraio diventano tutte e due durissime e per me fastidiosissime e "cadono" di lato. Non so, tutte queste cose, prima non le avevo, ero felicissima e orgogliosa. Non so darmi una vera spiegazione. Sinceramente sto valutando un nuovo intervento, ma vorrei evitare se si potesse. Attendo Vostro parere, grazie.

[#1]  
Dr. Daniele Bollero

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
RIVAROLO CANAVESE (TO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Solo una visita diretta le potrà dare risposte precise sulla sua situazione e inoltre potrebbe rendersi utili esami per una valutazione dello stato della protesi.Ogni ipotesi potrebbe essere sbagliata sulla mancanza di dati riguardo al suo intervento (tipo di protesi, posizionamento etc)
Il primo a cui rivolgersi è sicuramente il chirurgo che l'ha operata.
Saluti
Dr. Daniele Bollero
Chirurgo Plastico - Ospedale C.T.O. - TORINO
www.chirurgiaplasticapiemonte.com

[#2]  
Dr.ssa Maria Luisa Pozzuoli

36% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
TORINO (TO)
ROMA (RM)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2005
Gent.le sig.ra,
Prima di pensare ad un intervento chirurgico,Le consiglio di rivolgersi al chirurgo che l ' ha operata, che dopo visita ed eventualmente indagini strumentali ( eco mammaria o risonanza) valuterà lo stato della protesi e deciderà il da farsi.
In bocca al lupo.

Buona giornata
Dr.ssa Maria Luisa Pozzuoli
Chirurgia Plastica ed Estetica
www.dottoressapozzuoli.com

[#3] dopo  
Utente
Vi ringrazio per la celere risposta, speravo di avere un ipotesi; essendo che non mi sono operata in Italia, è difficile sottopormi con semplicità ad un controllo dal chirurgo che mi ha operato. Potrei sicuramente andare da un collega qui, ma senza dubbio chi mi ha operata potrà aiutarmi meglio in quanto lui ha eseguito l'intervento.

L'ECO o la RMN potrebbero rilevare uno spostamento? Ho le protesi sotto muscolo, al tatto da sotto a me sembrano completamente sopra... io le sento in superficie... è questo che mi fa molto strano. La cosa assurda è che se faccio una foto, appaiono normali e belle. Non riesco assolutamente a darmi una spiegazione. Ma possono uscire dalla tasca senza aver fatto alcun movimento anomalo?

Grazie.

[#4]  
Dr. Marco Loiacono

24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
STATI UNITI D'AMERICA (US)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
gentile utente, da quello che lei dice una contrattura capsulare potrebbe essere considerata come ipotesi, anche se sarebbe più opportuno che lei si facesse visitare da un chirurgo di zona.
buona serata
Dr. Marco Loiacono
Specialista in Chirurgia Plastica ed Estetica
www.nuova-chirurgia-estetica.it

[#5] dopo  
Utente
Salve, ho fatto una RMN bilaterale e il referto dice: "le protesi sono integre. La protesi di sx mostra morfologia tendenzialmente arrotondata con una minima quota fluida di aspetto reattivo circostante, con segni che complessivamente orientano per una sua contrattura iniziale. Millimetrici elementi linfonodali ascellari bilateralmente, aspecifici".

Potreste cortesemente spiegarmi meglio?

Grazie mille.

[#6]  
Dr.ssa Maria Luisa Pozzuoli

36% attività
8% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
TORINO (TO)
ROMA (RM)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2005
Gent.le Sig.ra,
il referto è compatibile con una contrattura capsulare, di grado verosimilmente lieve, che tipo di protesi ha? intendo come contenuto (gel di silicone altamente coesivo?). I linfonodi ascellari sono semplicemente linfonodi reattivi al processo infiammatorio, nulla di preoccupante, stia serena.
Si rivolga con fiducia al chirurgo che l'ha operata.
Cordialmente
Dr.ssa Maria Luisa Pozzuoli
Chirurgia Plastica ed Estetica
www.dottoressapozzuoli.com

[#7] dopo  
Utente
Grazie mille D.ssa, le protesi sono in gel di silicone a camera unica e se non erro coesivo.

Ma se ho una contrattura capsulare lieve, può peggiorare? Mi consiglia un re-intervento?

Cmq si, ora provvedo a informare il chirurgo che mi ha operato che però non è in Italia, per questo ho voluto un Vostro consulto prima.

Grazie anche per l'info sui linfondi che su net non trovavo nulla.

Cordialità