Utente 135XXX
Gentilissimi,
non ho mai sofferto di stipsi, ma a partire dalla 12° settimana di gravidanza ho iniziato a soffrirne dapprima in modo lieve ed ora in modo grave. Il mio medico mi ha prescritto dapprima il lattulosio e dieta a base di fibre, poi dato che in 5 gg non ha fatto effetto, mi ha prescritto un clistere che mi ha fatto svuotare. Ho continuato per alcuni gg.con lattulosio, ma siccome soffro di meteorismo cronico, ho dovuto diminuire l'assunzione di fibre. Purtroppo non riuscivo ancora ad evacuare spontaneamente e avevo coliche notturne ed il medico mi ha prescritto 1 sola assunzione di Dulcolax che ha funzionato. Ora sono a dieta quasi completamente liquida da 4 gg e da ieri ho iniziato a prendere Molaxole (Macrogol 3350), ma ancora non evacuo spontaneamente e in piu' è comparso un dolore al fianco destro che si acuisce la notte e quando premo. Ora vorrei sapere se questa situazione si risolverà o se devo rassegnarmi a stare così male per tutta la durata della gravidanza. E poi, visto che l'unico lassativo che mi fa effetto è Dulcolax, vorrei sapere se è potenzialmente abortivo o tossico per il feto.
Vi ringrazio anticipatamente e porgo cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Può assumere i farmaci consigliati ma per brevi periodi, altrimenti sviluppa assuefazione. Nella speranza, ovviamente, che tutto si normalizzi al più presto.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#2]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile Utente
Non sono stati documentati effetti tossici del Dulcolax in gravidanza, tenga conto che dopo l'assunzione del farmaco l'intestino si svuota quasi completamente ed è normale che la successiva evacuazione non si presenti prima di 2-3 giorni o più, specialmente se la dieta è liquida. La stipsi in gravidanza è frequente ed è un vero problema. La causa di questa stipsi è legata in parte all'ormone progesterone, che in gravidanza è in aumento, questo riduce la motilità intestinale e detrmina la stipsi o peggiora una stipsi già esistente. Quindi le sue preoccupazioni sulla durata della stipsi, sulla scelta del farmaco più efficace, ben tollerato, che non è assorbito dall’intestino, non metabolizzato e non tossico per lei e per il feto e che potrà essere utilizzato anche durante l'allattamento, sono assolutamente giustificate. Il macrogol 3350 ha queste caratteristiche, è indicato in gravidanza ed è da preferire ai lassativi osmotici o irritanti utilizzati. Con il suo ginecologo affronti il problema ed inizi ad alimentarsi regolarmente, una dieta liquida priva di fibre non aiuta a risolvere la stipsi.
Saluti

Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#3] dopo  
Utente 135XXX

Gent.mi Dottori,
Vi ringrazio per le sollecite risposte. Volevo aggiungere che dopo qualche giorno di trattamento con il Macrogol 3350 la situazione è migliorata sensibilmente.
Cordiali saluti.

[#4]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Questo e' senz'altro un bene: se continua ad assumere molte verdure cotte e molta acqua vedra' che potra' facilmente scongiurare il pericolo di dover ricorrere ai farmaci anche nei prossimi mesi, con tutti i vantaggi che questo comporta. In bocca al lupo per la sua gravidanza!
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#5]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile Utente
Come le scrivevo, il prodotto utilizzato ha quelle caratteristche che lo rendono innocuo ed efficace. Condivido i consigli del collega Spina e le ripropongo di riprendere una dieta, questa volta equilibrata, con il giusto apporto di fibre, per poter valutare se con la sola dieta riesce a risolvere il rallentato transito. In alternativa potrà assumere il M-3350 anche per lunghi periodi.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com