Utente
Buongiorno, sono una ragazza di 27 anni.
La settimana scorsa avevo dei fastidi da emorroide e applicavo la pomata proctolyn 2 volte al giorno. Sembrava passato ma stanotte ho sentito in continuazione prurito e stamattina mi sono svegliata con un forte gonfiore e dolore. Sembra che abbia una pallina poco più grande di un nocciolo di ciliegia, molto sporgente e dolorosa.
Di oggi ho già assunto 4 compresse di Arvenum 500, più l'applicazione della pomata proctolyn, ma continuo ad avere molto male e non riesco praticamente a stare seduta o a camminare.
Cosa posso fare per ridurre il dolore? Quando farà effetto l'arvenum?

La ringrazio.

[#1]  
Dr. Marco Catani

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
gentile utente,

suppongo che la terapia le sia stata indicata da un medico, con i limiti di una valutazione a distanza dovrebbe essere una piccola trombosi emorroidaria ci vuole un pò di tempo per la sua risoluzione.

si attenga alle solite indicazioni per rendere le feci le più poltacee possibile.

mi tenga informato

cordiali saluti
Marco Catani
http://www.marcocatani.it
Il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#2] dopo  
Utente
Salve, dopo 5 giorni di Arvenum e proctolyn il fastidio si è notevolmente ridotto, ma permane ancora un po' di indolenzimento e pizzicore in zona. Potrebbe permanere anche al termine della cura ( tra 2 giorni)?
Cosa fare in quel caso?
Tengo a precisare che questo mese ho iniziato l'assunzione di Yaz, pillola anticoncezionale, potrebbe dipendere da questo?

[#3]  
Dr. Marco Catani

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
gentile utente,

suppongo e mi auguro che la pillola sia stata consigliata da un medico (genecologo) dopo l'esecuzione di esami ematici mirati.

quindi se tutto ciò è successo direi di escludere dal novero delle ipotesi la sua pillola, sempre con i limiti di una valutazione a distanza.

lo specialista coloproctologo, se il medico curante non fosse esperto di tali patologie, potrà decidere se approfondire, sotto il punto diagnostico, e poi passare ad una fase terapeutica se necessaria.

mi tenga informato

cordiali saluti
Marco Catani
http://www.marcocatani.it
Il consulto online non può nè deve sostituire la visita reale

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno dottore,
dopo 10 giorni dall'ultima volta che ho scritto le comunico che continuo ad avere sensazioni di prurito e un po' di gonfiore nella zona anale.
Il mio medico di base ha visionato la zona e ha parlato di una emorroide esterna, mi ha prescritto un secondo ciclo di arvenum e la continua applicazione di pomata in zona.
Non vedo però miglioramenti: non appena smetto di assumere arvenum sembra ricominciare il gonfiore, non ho dolore ma la sensazione di essere gonfia ed al tatto in effetti sento che c'è questo gonfiore leggero nella pelle intorno all'ano.
Mi chiedevo se l'assunzione continua di arvenum possa fare male alla salute a lungo andare e idem per la crema (che comunque applico solo 1 volta al giorno).
Come posso far rientrare il problema? Io non ne ho mai sofferto prima d'ora se non per episodi sporadici risolti subito.