Utente
Buongiorno Dottore, ho fatto una settimana fa una visita proctologica per una ragade che sembra essere guarita. Le dico "sembra" perchè avendone sofferto tanti anni fa, non appena riconosciuti i sintomi della ragade dovuta ad una settimana di stipsi e feci dure, ho iniziato subito la cura coi dilatatori (che avevo già fatto una decina di anni fa quando ne avevo sofferto!), daflon 500, dieta, fibre, tanta acqua e benefibra. Arrivata all'ultima misura (23 mm) sono andata a fare la visita per vedere se andava meglio (era trascorso un mese) e lo specialista che mi ha visitato mi ha detto che la ragade non c'era più, ma che ero molto infiammata all'interno, tant'è che mi ha detto di fare il dilatan ancora per una settimana e poi sospenderlo. La diagnosi è la seguente: sfintere normotonico, discreto rilasciamento in espulsione, emorroidi di 2° grado con marische. In sede posteriore escoriazione lineare superficiale.
Mi ha dato le supposte di ASACOL 1g, una supposta al giorno per 20 gg, ancora benefibra e bere molto. Dopo una settimana di supposte va meglio, nel senso che quando vado in bagno non sento più un bruciore allucinante, però ancora trovo qualche righetta di sangue e sulla carta igienica e sulle feci. Al momento non riesco ancora a contattare il medico in questione quindi chiederei a Lei un parere, La ringrazio molto, cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
le ragadi anali rappresentano una patologia "cronica", guariscono ma possono ripresentarsi.

Il medico che l'ha visitata ha rilevato una escoriazione superficiale, più che una ragade, probabilmente in via di risoluzione.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Mi sembra, anche dalla visita effettuata, che non siano stati rilevati problemi di rilievo e la piccola escoriazione, legata all'uso dei dilatatori, a questo punto si sarà risolta con la terapia prescritta. Le piccole macchie di sangue sulla carta igienica sono più che giustificate anche dal trattamento e non destano preoccupazione.


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#3] dopo  
Utente
Cari dottori Vi ringrazio molto per la celerissima risposta. Alcune volte quando vado in bagno non sento fastidio, mentre, per esempio, stamattina sentivo il passaggio delle feci lungo questa escoriazione e dopo ho trovato la striatura di sangue su carta e feci. Dopo mi ha dato pizzicore per qualche oretta e poi più nulla. Io speravo che già dopo una settimana di supposte si fosse risolta (o quasi!) invece c'è ancora del sangue.
E' normale tutto ciò? Il dott Quatraro parla di riapertura della ragade ma laddove era, non c'è più nulla e non mi da più fastidio, nemmeno a toccare. Resta invece questa escoriazione che, col passare dei giorni, mi da sempre meno fastidio all'inserimento del dilatan. Non più in la di due settimane fa, facevo fatica ad introdurlo ed in quel punto mi bruciava moltissimo! Grazie ancora

[#4]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Quindi siamo sulla fase di risoluzione. Ancora qualche giorno di pazienza e tutto si risolverà come terminerà con i dilatatori.

Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
per amore di chiarezza non ho parlato di riapertura della ragade,

ma della cronicità delle ragadi anali,

che possono riapparire in qualunque momento, essendo paragonabili a dei "taglietti" che si creano per l'appunto a livello anale, spesso a causa di un'eccessiva dilatazione durante il passaggio delle feci.

Infatti la stipsi (feci dure) può essere foriera di ragadi.

Nel suo caso, il medico da cui è stata visitata ha parlato di qualcosa di diverso ("escoriazione") che, come ho già detto è in via di risoluzione.

Auguroni.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente
Buongiorno dottori, è passata ormai una settimana dalla fine dell'uso del dilatatore e 14 giorni di supposte ASACOL. Le cose vanno meglio, però noto che magari per un paio di giorni, vado in bagno e va tutto bene, poi magari il 3° giorno sento ancora al passaggio delle feci una sensazione di "strisciamento" sull'escoriazione e poi magari trovo un pò di rosato sulla carta e a volte anche sulle feci. Cosicchè ho quella sensazione vaga di puntura e prurito per alcune ore. Insomma alcuni giorni nulla ed altri è lì che mi ricorda la sua esistenza. Io sinceramente mi aspettavo la guarigione, diciamola tutta, perchè poi facendo queste cure, pure fastidiose, uno la guarigione se la aspetta proprio!!! Vi ringrazio per l'infinita pazienza che portate a tutti questi "malati immaginari", buon lavoro..

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ha ragione , ma è difficle preventivare in modo corretto i tempi di guarigione. Quello che conta è sapere che si tratta di una patologia del tutto tranquilla. Eventualmente potrebbe utilizzare qualche pomata con blando anestetico.


Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente
Grazie mille dott. Cosentino, sempre celere e cortese. In ogni caso alla fine della cura, un salto a trovarVi lo farò, saluti ancora.

[#9]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Saluti a lei ed auguroni.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#10] dopo  
Utente
Buongiorno dottore, ieri non Le ho chiesto una cosa: ma se non ottenessi la guarigione di questa escoriazione entro un tempo massimo, fissato penso già dal dottore, e comunque alla fine della cura di ASACOL, potrebbe essere necessaria la cauterizzazione o quant'altro?? Grazie

[#11]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Assolutamente no ! Credo sia solo questione di tempo.

Tranquilla

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#12] dopo  
Utente
Grazie doc, ne approfitto per augurarLe buon weekend......

[#13] dopo  
Utente
Buongiorno dottore, ho finito proprio ieri sera la scatola di 28 supposte ASACOL, ma ancora quando vado di corpo, mi da un pò fastidio. Sangue non ne vedo +, però durante il giorno a volte sento pungere leggermente. Non è dolore, ma la sento lì e non vorrei + sentire nulla, del resto è passato un mese dalla scorsa visita e quindi dal termine della cura.......

[#14]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Ha provato delle pomate con anestetico e lenitivi per due tre giorni?

Saluti.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#15] dopo  
Utente
No, non ancora in quanto stavo facendo la cura con supposte. Sono andata di corpo 2 volte oggi e alla seconda ho trovato ancora una striatura di sangue sulle feci, nulla sulla carta ed ora mi da un pò fastidio, tipo bruciore...

[#16] dopo  
Utente
Sto mettendo la pomata fitostimoline un paio di volte al giorno...

[#17]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Attendiamo allora l'effetto della pomata e se il disturbo non dovesse risolversi potrebbe essere utile un controllo proctologico.

A presto.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#18] dopo  
Utente
Grazie dottori per le risposte. Ho già prenotato la visita di controllo con lo stesso medico, saluti.

[#19]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Molto bene. Mi riaggiorni.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#20]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Attendiamo sue.

Saluti.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#21] dopo  
Utente
Dottori, cosa potrebbe essere secondo voi ?? grazie

[#22]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,

ma è cambiato qualcosa rispetto a quanto già detto?


ovvero riassumo la sua visita recente che ritengo assai attendibile:

<<La diagnosi è la seguente: sfintere normotonico, discreto rilasciamento in espulsione, emorroidi di 2° grado con marische. In sede posteriore escoriazione lineare superficiale.>>

......... e dopo il nostro consulto:

<<Grazie dottori per le risposte. Ho già prenotato la visita di controllo con lo stesso medico, saluti.>>

Ritengo che lei debba cortesemente avere la pazienza e la serenità di aspettare la visita di controllo da lei prenotata.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#23] dopo  
Utente
La ringrazio molto dottore, purtroppo sono talmente stufa di questa situazione che, mi creda, la serenità non so più cosa sia!

[#24]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Stia tranquilla,

vedrà che tutto andrà per il meglio.

Auguroni.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#25] dopo  
Utente
Grazie dottore per la sua disponibilità, saluti e a presto.

[#26] dopo  
Utente
Gent.mi Dottori, sono stata ieri alla visita di controllo e l'escoriazione non c'è +, tutto è a posto, solo una lieve anite. Non riscontro + strisce di sangue sulle feci da molti giorni, tuttavia qualche sentore di "strisciamento" al passaggio delle feci lo sento, alcune volte nullo altre volte di +. Insomma un pò di fastidio c'è ancora, tipo sensazione di caldo oppure di "grattugiato" ! Il dottore mi ha dato ANESTIN al bisogno e di non preoccuparsi, di reintrodurre nell'alimentazione pomodoro, peperoni, melanzane e tutto ciò di "infiammante" che da più di 2 mesi avevo eliminato e di bere tanta acqua "come se piovesse" - parole Sue.
La mia faccia davanti al dottore è stata però eloquente infatti mi ha chiesto come mai l'espressione dubbiosa ed io ho risposto che davvero le patologie anali riescono a far perdere la felicità di vivere. Spero che con questa pomata riuscirò a pensarci un pò meno o dimenticarmene.......

[#27]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Sono contento per lei signora.

... un pò di ottimismo in più (c'è di peggio!).

Auguroni.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#28] dopo  
Utente
Grazie dott., mi correggo, la pomata si chiama Anestin, saluti

[#29]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Saluti a lei.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#30]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Vedrà che andrà bene.

Auguroni

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#31] dopo  
Utente
Noto comunque che nonostante l'alimentazione con più verdura e molta acqua, ho tantissima aria e spesso quando vado in bagno mi escono le feci di botto, insieme all'aria, quasi come facessi un tappo, che tale non è visto che le feci sono molto morbide, alle volte addirittura troppo, soprattutto quando alla sera mangio il passato o la minestrina!! Stamattina, per esempio, così è successo e ho trovato un pò di sangue su carta e feci....... cosa devo fare???

[#32]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Attenzione che la verdura potrebbe essere causa di meteorismo. In tale caso è conveniente ridurre frutta e verdura ed assumere delle fibre solubili, tipo psyllium.

Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#33]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Signora,
il suo canale anale è "sensibile" al traumatismo legato alle feci (specie quando dure).

Le fibre sono utili, ma il rovescio della medaglia c'è sempre: il meteorismo!

La visita proctologica dovrebbe rasserenarla.

Purtroppo ogni tanto potrà succederle di notare qualche screzio ematico.

Poichè lei, tra l'altro, effettua i controlli medici, può star tranquilla.

Saluti.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#34] dopo  
Utente
Però non tutta la verdura, giusto? Io ne mangio prevalentemente cotta, cioè passata, tipo patate, carote, piselli, cipolla e zucchina, fatta poi con il brodo e aggiunta di pastina. Mangio pochissima verdura a foglie tipo insalata e pomodori e frutta maggiormente mele e kiwi o fragole, cos'è che dovrei modificare? e psyllium a vita? Perchè io il problema dell'aria ce l'ho da anni....

[#35] dopo  
Utente
Secondo voi potrebbe essere utile assumere delle pastiglie di carbone vegetale per assorbire l'aria??

[#36]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
L'insalata a foglia larga è quella più a rischio per il resto vedo che ha già un orientamento sull'alimentazione. Per ridurre il meteorismo sono utili prodotto a base di simeticone, carbone vegetale e tisane ai semi di finocchio.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#37]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Oltre al simeticone deve cercare di trovare la qualità e la quantità di verdure adatte a lei.

Oltre ad usare emollienti delle feci ogni tanto.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#38] dopo  
Utente
Gent.mi dottori, è passata quasi una settimana dalla visita di controllo. Sto usando la pomata Anestin che è molto utile perchè tiene morbida ed elastica la parte coinvolta. Però, come sempre e ho scritto anche nei miei precedenti messaggi, il sentore al passaggio delle feci nello stesso punto dove c'era l'escoriazione, ce l'ho ancora. Insomma, ancora non posso dire di essere guarita, seppure dal fastidio che ogni tanto percepisco.......
Bevo sempre almeno un litro e mezzo di acqua naturale al giorno, fiocchi e biscotti integrali con caffè-latte al mattino, verdure sia come contorno che nella pasta, passato, pane integrale, poca carne, pochissimi salumi. Le feci sono sempre morbide, ma....

[#39]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
.... ma.... deve continuare e cercare di con concentrarsi sull'ano !

Saluti
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#40]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile signora credo abbia "somatizzato" il problema!

Gli accorgimenti che adotta sono quelli giusti!

L'unico accorgimento è effettuare i follow-up dal suo specialista che verificherà l'esatta situazione anale, al di là delle sue sensazioni soggettive.

Auguroni.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#41] dopo  
Utente
Buongiorno dottori, dopo un paio di mesi di calma, l'altro ieri, dopo essere andata in bagno, è comparso ancora dolore e bruciore nel medesimo punto. Ho fatto subito la visita dal proctologo (sempre lo stesso che mi ha in cura) e da ispezione con dito ed introduzione anoscopio, non ha visto nessuna ragade nè escoriazione, nè orifizi fistologici, modica anite, emorroidi di 2° grado.
Mi ha dato ancora ASACOL supposte e mi ha detto che tra un mese, se il problema sussiste, di fare una ecografica sfinteriale con sonda rotante per indagare se ci fossero dei micro-ascessi che lui non ha sentito col dito.
Io vorrei sapere se da un quadro come il mio, potrebbe essere possibile questa diagnosi. Cioè potrebbero esserci dei microascessi e non aver sviluppato alcuna fistola?
Premetto che non ho mai avuto bozzi arrossati, febbre e quant'altro. Grazie per la risposta, saluti

[#42]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
di fronte al persistere della sintomatologia penso sia utile una video-anoscopia (immagine a video, più ingrandita che con l'anuscopio) ed una ecografia trans-anale a sonda rotante per un'attenta analisi dei tessuti sotto la mucosa anale, alla ricerca di eventuali infezioni sottostanti (ascessi, micro-ascessi e fistole).

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#43] dopo  
Utente
Infatti l'ho già prenotata e non aspetterò il termine della cura di ASACOL prescrattimi dal proctologo. Sono stufa e quindi non intendo andare oltre. L'unica cosa che mi lascia un pò perplessa è che non ho mai avuto perdite di muco o tumefazioni, varie, per pensare che ci sia un ascesso od anche una fistola. Di solito queste patologie non portano dei sintomi precisi e che si vedono, anche e soprattutto durante una visita accurata??

[#44]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Non penso che la visita non sia stata accurata, il fatto è che, a volte, alcuni esami sono degli utili e necessari approfondimenti.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#45]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Si fidi dell'accertamento del collega e degli esami proposti.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#46] dopo  
Utente
Dottori un consiglio: ho iniziato da 2 gg la cura con supposte ASACOL e l'eco me l'hanno fissata per il 26 luglio. E' il caso che continui la cura o è meglio sospenderla per non "falsare" l'esito/diagnosi dell'esame? Vi ringrazio e saluti.

[#47]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile signora,
ritengo utile, oltre che riguardoso, rispettare le indicazioni datele dal collega.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#48]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ovviamente, continui la cura ....

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#49] dopo  
Utente
Grazie molte dottori, saluti

[#50]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Distinti saluti a lei.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#51] dopo  
Utente
Ieri sera sono stata la PS perchè mi bruciava molto e il chirurgo mi ha evidenziato una ragade a ore 3 in pos. ginecologica, che si documenta nel contesto delle cripte di un prolasso emorroidario di 3 grado modicamente edematoso, sanguinante e secernente alla compressione materiale cremoso corpuscolato, non altamente maleodorante che non appare interessare lo sfintere perianale.
Mi ha consigliato alimentazione semiliquida, continuare con supposte ASACOL, daflon e ciproxin 500 una capsula due volte al giorno per 7 giorni.
Nel frattempo ho già prenotato l'eco endoanale, cosa ne pensa? grazie

[#52]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Concordo sulla terapia e sull'eco endoanale per il 26. Per ammorbidire le feci assuma eventualmente qualche bustina di polietilenglicole.

Saluti
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#53] dopo  
Utente
All'occorrenza uso il psillogel, va bene lo stesso? Secondo lei dottore, potrei incorrere in una fistola? E' sufficiente l'antibiotico per ridurre od asciugare il micro ascesso? Sono un pò preoccupata soprattutto perchè il 20 agosto dovrei partire per il mare e..... sa com'è!!!!

[#54]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Lo psyllogel (fibre) si può eventualmente integrare con il polipetilenglicole (lassativo osmotico che idrata ed ammorbidisce le feci).

Per il 20 agosto dovrebbe uscirne da questa storia.

Auguroni.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#55] dopo  
Utente
Quello che temo è che la cura non sia sufficiente e che debba arrivare all'intervento, con tutte le conseguenze del caso.....!

[#56]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile signora,
in base a quale valutazione afferma quanto ha scritto?
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#57]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Purtroppo questa è una sua personale interpretazione.......
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#58] dopo  
Utente
Beh, ho letto, ma anche il dottore del PS me lo ha confermato, che quasi sempre un ascesso esita in fistola e quindi la soluzione diventa chirurgica......

[#59]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Io sono sempre dell'opinione che bisogna trattare adeguatamente e seguire l'evoluzione delle cose e non pensare a quello che "potrebbe" succedere.

Saluti


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#60]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile signora,

lei dice
<<Beh, ho letto, ma anche il dottore del PS me lo ha confermato>>,

personalmente dissento da questo modo salottiero di vedere la medicina,
che è cosa assai complessa già per gli stessi medici,

non funziona così,
bisogna rispettare chi le ha prescritto il trattamento,
seguire le indicazioni,
e poi verificare, insieme allo specialista,
con il quale il paziente dovrebbe relazionarsi in un corretto rapporto (medico-paziente),
nell'interesse dello stesso paziente!

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#61] dopo  
Utente
Vi ringrazio molto per le risposte.... sarà che forse sono talmente depressa per 5 mesi di questo problema..... che il mio bicchiere si sta svuotando del tutto e quindi mi risulta difficile vederlo "mezzo pieno"!!!!

[#62]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Cerchi di riempire i bicchiere di ... fiducia.

Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#63]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
... oppure cambi il bicchiere!

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#64] dopo  
Utente
Buongiorno dottore, oggi dopo 4 giorni di antibiotico sono andata in bagno senza fastidi nè bruciori. Ieri dal taglietto toccandolo è uscito pochissimo liquido trasparente. Solo dopo una mezz'ora dall'essere andata in bagno ho avuto un pò di prurito. Vorrei sapere se questi sono sintomi di guarigione, visto che cmq il medico che mi ha in cura mi ha detto per telefono che potrebbe già essersi formata la fistola....
I sintomi della fistola quali sono? Grazie e saluti.

[#65]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Signora si rilassi,

son segni positivi,

vorrei evitare di discutere "diagnosi al telefono", lasciano il tempo che trovano.

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#66] dopo  
Utente
Ha ragione, ma il dottore è in vacanza...... però risponde al cellulare...

[#67]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Per la teoria ... "meglio feriti che morti"!
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#68]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Gentilissima,

cerchi di non concentrarsi su quello che potrebbe essere o potrebbe succedere e consideri, invece, il miglioramento dei sintomi.

Cordiali saluti
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#69] dopo  
Utente
Buongiorno dottori, dopo essere andata in bagno (ieri 2 volte), ho accusato ancora bruciore e poi, dopo il semicupio, un forte prurito, poi dopo un'oretta + nulla. Oggi inizia il 5° giorno di antibiotico e non so se considerare una prossima guarigione oppure (visto che mancano 2 gg al termine dell'antib) no.
Il problema è che il 26 agosto parto per il mare, ma certezza sullo stare bene non ne ho, non vorrei che saltasse tutto, anche perchè mi recherò lontano, in sud italia......
Inoltre il mare potrebbe aggravare la situazione? Cioè il sale, lo stare col costume bagnato, ecc.?? grazie molte e saluti

[#70]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile signora,
stia tranquilla,
nel sud Italia almeno le patologie ano-rettali siamo in grado di trattarle!
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#71] dopo  
Utente
Dottore, non intendevo dire questo, ma è il posto dove vado in vacanza che non ha ospedali, come dire, così famosi.... tutt'altro....
e poi sarebbe sicuramente meglio, quei 15 giorni di vacanza, passarli bene e non con la paura di finire al PS per una patologia che, forse, è meglio tenere in casa propria...

[#72]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Su questo le dò perfettamente ragione.

Vedrà che andrà per il meglio.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#73] dopo  
Utente
Dottore, una info, ma l'eco sfinteriale con sonda rotante è stessa cosa di eco endo anale? nella prescrizione del proctologo, lui ha indicato eco sfinteriale... grazie!

[#74]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Si, vuole indicare la stessa cosa.

Cordiali saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#75]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008


>>mi recherò lontano, in sud italia......<<

Sulle problematiche al sud e sulla questione dell' ecografia transfinterica le ha già risposto il collega Quatraro. Sui tempi di guarigione deve avere ancora pazienza, ma sono certo che entro 10 giorni dovremmo capire la reale evoluzione della patologia.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#76] dopo  
Utente
Buongiorno dottore, il proctologo dal quale sono in cura mi ha prescritto una eco sfinteriale con sonda rotante a 360°.
Ma è l'eco endoanale o eco endorettale?
Che differenza c'è fra le due? Ho letto che l'eco endoanale è invasiva e in alcuni casi va fatta la sedazione.... mi illumina per favore? grazie

[#77] dopo  
Utente
Buongiorno dottore, aspetto una sua risposta, grazie

[#78]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Gentilissima,

L'ecografia endo anale studia la patologia del basso retto e delle strutture del canale anale, mentre quella rettale si occupa di patologie del retto medio ed alto. Vengono usate sonde differenti ed in caso di patologie acute del canale anale anale la proceddura potrebbe risultare fastidiosa ma non insopportabile. Deciderà comunque il medico se procedere a qualche sedazione.

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#79] dopo  
Utente
Buongiorno dottori, ritirato esito eco endoanale:
l'esame è stato condotto utilizzando ecografo B&K medicale con sonda rotante da 7/10 MHz 3D. Le proiezioni ecografiche del canale anale eseguite (sezione profonda a circa 4 cm dal margine anale; sezione media a circa 2,5 cm dal m.a.; sezione superficiale a circa 1 cm dal m.a.) hanno evidenziato:

sfintere interno: normoposizionato, ellittico, si documenta ascesso intersfinterico posteriore, medio-basso, attivo, comunicante con fistola intersfinterica posteriore/postero-laterale sinistra, bassa, attiva.

sfintere esterno: normoposizionato, ellittico, disomogeneo per i motivi sopra descritti.

La porzione del retto esplorata mostra un discreto prolasso mucoso-emorroidario che si impegna nel canale anale. Tratto studiano sino a 10 cm dal m.a.

Volevo sapere con questa diagnosi che tipo di intervento è consigliato. Insomma mi dovrò sorbire il maledetto setone??? grazie

[#80]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile signora,
non penso che le fistole anali riescano a guarire spontaneamente ... purtroppo!
Deve quindi ritornare dal proctologo.
La Fistulectomia è il trattamento di scelta nella maggior parte dei casi.

Cordialmente

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#81] dopo  
Utente
Sì, certo, dottore, lo so, infatti sono sempre in contatto col proctologo che mi ha in cura e lui mi ha detto che l'intervento potrebbe essere di apertura fistola e basta oppure l'inserimento del setone, ma questo lo potrà stabilire solo "aprendo". Invece io pensavo all'intervento con il quale non c'è bisogno di setone, ma credo che in questa struttura non lo facciano.....

[#82]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile signora,
ogni situazione fa caso a sè.
Anche le tecniche cosiddette mini-invasive hanno i loro limiti.
Se si fida del suo proctologo si affidi a lui con fiducia (scusi il bisticcio di parole).

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it