Utente
Salve, vorrei avere un chiarimento "statistico" riguardo questa fastidiosa patologia.
Premetto che ho avuto circa 10 giorni fa il presentarsi di quello che poi avrei saputo essere un trombo emorroidale.
Sentivo un fastidio all'interno dell'ano, come un qualcosa che scendeva verso fuori e piano piano si è formata questa pallina, gonfia, 4-5 mm, dura e rosa scuro, comparsa in poche ore.
Niente sangue nè dolore, solo fastidio per la presenza in una zona delicata.

Circa 6 giorni fa vado da un colonproctologo il quale mi parla Trombosi emorroidaria esterna.

Da quel che ho capito, il trombo è meno grave delle emorroidi in quanto può arrivare all'improvviso senza cause definite (ma cibi speziati, alcol, cioccolata sembrerebbero aumentare le probabilità di questa patologia).
Inoltre, l'attività dei pesi ed in particolare lo SQUAT per le gambe possono essere cause scatenanti.
Non soffro di stitichezza né fatico ad andare al bagno e non ho mai avuto emorroidi.

Cmq, nel mio caso c'erano tutte le cause su indicate.

Il dottore ha deciso di fare una incisione e svuotare il tutto. Adesso ho la cura con Orudis SR200, Topster supposte, Pentacol e Flavolin.

Già il giorno successivo all'interventino, ho risentito le stesse sensazioni del giorno in cui era comparso: infatti, dopo poche ore, era di nuovo lì, identico.

Fatta la cura su descritta (è ancora in corso, a dire il vero, con Pentacol e Flavolin), ad oggi è quasi completamente sparito, ma ci sono delle cose che non mi quadrano.

1 - oggi ho fatto 30 secondi di addominali, evitando di spingere ma facendo molta attenzione alla respirazione, e mi sembra proprio che il trombo ne abbia risentito: mi pare di sentire qualcosa dentro e mi pare nuovamente rigonfiato.

2 - da 2 settimane mangio molta più frutta verdura ed acqua, evito alcolici, spezie, caffè e cioccolato. Ho smesso di fare sport.

La mia domanda è: avere questo "coso" (scusatemi il termine, ma per me è davvero un coso inspiegabile) mi comporterà da oggi che non postrò più fare sport, mangiare di tanto in tanto cose pesanti o bere il sabato sera?
O questi limiti dipendono dal fatto che sono ancora "convalescente" e tornerò alla normalità?

Sarà insomma una cosa di cui non mi libererò più? MA soprattutto, è il preavviso a qualcosa di più grave, tipo emorroidi?

Purtroppo non so se sto prendendo la cosa troppo seriamente, ma sto perdendo le speranze di tornare alla normalità, un po' per quello che ho letto su internet ed un po' per l'effetto a seguito addominali di questa sera.

Grazie a tutti

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentilissimo,
La trombosi emorroidaria fa parte della malattia emorroidaria (cioè, si tratta di emorroidi). Non vedo motivi di preoccupazione in quanto dopo un periodo di cure e "convalescenza" si ritornerà alla norma.

Cordialmente.




Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno dottore e grazie
Contrariamente a quello che mi aspettavo ho mi ha dato notizie positive!

Vorrei solo capire come comportarmi ora, in questa fase: posso andare a correre, ad esempio? E tornare in palestra, magari evitando i piegamenti sulle gambe.
E' normale che se vado a correre (l'ho fatto 3 giorni fa, ma poi mi sono spaventato) si gonfi nuovamente?

Eventualmente, quanto si dovrebbe stare "tranquilli"? O devo aspettare che scompaia completamente?

Davvero non riesco a venire a capo della attuale situazione!

Grazie ancora

[#3]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, aspetti che la complicanza emorroidaria si risolva completamente, solitamente entro le 2 settimane e poi potrà tornare alla sua vita normale di prima, compresa anche l'attività sportiva ovviamente.
Cordiali saluti.
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#4]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non stia a tormentarsi e dia il tempo alla natura di fare il suo corso (= guarigione emorroide).


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#5] dopo  
Utente
Vi ringrazio molto, le vostre parole mi hanno parecchio tranquillizzato.
Grazie ancora a voi ed a MediciItalia.it!

[#6]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Di nulla.
Auguri.
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza