Utente
Gentili dottori, vorrei chiarimenti circa il referto della defecografia che ho eseguito: ANGOLO ANO-RETTALE CON AMPIEZZA ENTRO LA NORMA A RIPOSO, FISIOLOGICHE LE VARIAZIONI DURANTE LA CONTRAZIONE ED IL PONZAMENTO. PAVIMENTO PELVICO NORMO-RESISTENTE A RIPOSO. SOTTO SFORZO E DURANTE LA DEFECAZIONE SI ABBASSA FINI A 3, 5 CM OLTRE IL LIVELLO DI RIFERIMENTO DELLE TUBEROSITA' ISCHIATICHE. ALLA RICHIESTA DI SVUOTAMENTO, PRONTA APERTURA DEL CANALE ANALE. VISIBILI ALCUNI PROLASSI MUCOSI ED INVAGINAZIONE INTRARETTALE DISTALE ED INTRA-ANALE. SOSTANZIALMENTE COMPLETO LO SVUOTAMENTO RETTALE. Volevo chiedervi: cosa vuol dire questa diagnosi ? soffro di patologie di particolare rilevanza ? esistono terapie mediche al riguardo ?

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Nel complesso lo svuotamento è normale e si segnala un certo prolasso mucoso. Anomalo l'abbassamento nell'uomo (è dimagrito ?) del pavimento pelvico. Il quadro è da valutare sui dati clinici.

Cordialmente.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta, no, non sono dimagrito, ho fatto vari esami recentemente tra i quali gli esami del sangue completi di emocromo, transaminasi, ves, trigliceridi, colesterolo, sideremia e glicemia (tutti normali), ho eseguito colonscopia totale (11 mesi fa) e sigmoidoscopia (tre settimane addietro), entrambe con esito negativo, visita proctologica (emorroidi di secondo grado congeste) in più ho eseguito radiografia esofago-stomaco-duodeno con bario di contrasto (negativa, a parte un minimo reflusso gastrico), lastra ai polmoni (negativa) elettrocardiogramma ed ecocardiogramma (negativi). Il tutto allo scopo di eseguire un check-up completo, dato che sono un soggetto particolarmente ansioso. Volevo chiederle quindi: Dalla defecografia vengono fuori, a suo parere, patologie preoccupanti? grazie ancora.

[#3] dopo  
Utente
EGREGIO DOTT. COSENTINO, NON SO SE HA RICEVUTO LA MIA RISPOSTA (SPERO DI SI) NELLA QUALE LE HO FORNITO ALCUNE NOTIZIE CIRCA GLI ESAMI DIAGNOSTICI CHE HO EFFETTUATO DI RECENTE, AL FINE DI CONSENTIRLE UNA VALUTAZIONE SUI MIEI DATI CLINICI CHE MI AVEVA RICHIESTO. A TAL PROPOSITO SPERO CHE LEI POSSA ESPRIMERE UN PARERE PIU' PRECISO SU CIO' CHE E' RISULTATO DALLA DEFECOGRAFIA ALLA QUALE MI SONO SOTTOPOSTO. CERTO DI UN SUO CORTESE RISCONTRO, NEL RINGRAZIARLA, LE PORGO NUOVAMENTE DISTINTI SALUTI.

[#4]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non emerge nulla di preoccupante. Bisogna solo capire i motivi per cui il medico le ha chiesto la defecografia.


Saluti
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#5] dopo  
Utente
GENTILE DOTTORE, INNANZI TUTTO GRAZIE PER LA SUA SOLLECITA RISPOSTA. LA DEFECOGRAFIA MI E' STATA RICHIESTA DAL PROCTOLOGO, A SEGUITO DELLE EMORROIDI RISCONTRATE E DEL FATTO CHE, NEL CORSO DELL'ANNO, HO ACCUSATO PERIODI (DI 10-15 GIORNI) DI TENESMO RETTALE, ANCHE SE IN FORMA MODESTA. EPISODI, POI, SCOMPARSI DOPO L'UTILIZZO DI SUPPOSTE DI TOPSTER E ASSUNZIONE DI FERMENTI LATTICI (L'ULTIMO PERIODO RISALE A CIRCA 10 GIORNI FA).

[#6]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Quindi si è trattato di un disturbo transitorio e il risultato della defecografia, ad ogni modo, non ha nulla di attinente con lo spasmo anale.



Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#7] dopo  
Utente
E' STATO ESAUSTIVO E LA RINGRAZIO, IN PARTICOLARE MI INTERESSAVA SAPERE (DATI GLI EPISODI DI TENESMO) SE POTESSI SOFFRIRE O MENO DI SINDROME DA DEFECAZIONE OSTRUITA TOTALE O PARZIALE. DALLE SUE RISPOSTE, IN MERITO ALL'ESITO DELLA DEFECOGRAFIA CHE LEI HA POTUTO LEGGERE NEL MIO PRIMO MESSAGGIO, QUESTA IPOTESI E' SCONGIURATA (SE HO CAPITO BENE).

[#8]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, cortesemente scriva in corsivo, quindi l'ipotesi di defecazione ostruita, viene fatta solo sulla clinica e la defecografia serve solo per dare una possibile causa anatomica ai sui disturbi che non sembrano essere al momento riferibili alla patologia in oggetto.
Cordiali saluti.
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#9]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Gentilissimo,

Come ha già sottolineato precedentemente il collega non ha sintomatologia da defecazione ostruita.

Cordialmente.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#10] dopo  
Utente
Gentili dottori, ancora grazie ad entrambi per le cortesi ed esaustive risposte

[#11]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Di nulla ed auguroni.



.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#12]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Di nulla e ci aggiorni se le fa piacere.
Saluti.
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza