Feci sottili, tenesmo e pesantezza basso addome

Gentili dottori,

Sono un ragazzo di 20, dai primi di maggio avverto diversi sintomi che si alternano. La prima settimana di maggio ho avvertito nausea per 2-3 giorni consecutivi, successivamente, circa 15 giorni dopo, ho avuto lo stesso problema. Nei giorni in cui presentavo questa nausea avevo inappetenza. Circa 20 giorni fa ho avvertito nuovamente questa nausea e rivolgendomi al medico di famiglia mi ha prescritto del lansoprazolo da 30mg perchè secondo lui si tratta di reflusso, infatti ogni tanto avverto dolori retrosternali, un po' di acidità e molte eruttazioni. Da allora ho cambiato la mia dieta mangiando un po' meno e più leggero evitando cibi grassi (infatti ho perso circa 2kg). Il problema che avverto da circa una settimana è il senso di dover andare spesso in bagno senza evacuare nulla o al massimo defecare piccole palline. Solo la mattina appena svegliato vado in bagno in maniera un po' più consistente (ma sempre poche) e ho notato che le feci sono sottili quanto un dito e frammentate; il colore comunque è di un normale marroncino. Inoltre toccandomi il basso addome lo sento rigido. Premetto che non avverto nessun dolore addominale, solo una "specie" di pesantezza. A volte ho anche problemi ad espellere aria, solo di prima mattina emetto molte flatulenze mentre durante il giorno meno. Ogni tanto avverto anche un po' di nausea e non ho più l'appetito che avevo prima.
Ammetto che sono un tipo molto ansioso e per qualsiasi sintomo penso di avere tutte le malattie di questo mondo.
Ps. domani devo effettuare delle analisi del sangue ed un ecografia addominale, mentre mercoledì devo andare da un gastroenterologo.
Secondo voi questi sintomi a cosa sono dovuti? Che altri esami sarebbe opportuno fare?
Grazie e cordiali saluti e scusate se mi sono dilungato troppo
[#1]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 516 63
Gentile utente,
sembra la descrizione di un colon irritabile.

Vada sereno alla visita gastroenterologica.

Saluti

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la tempestiva risposta. Inoltre avevo dimenticato di dirle che dopo i pasti assumo del riopan gel ed essendo un soggetto allergico la sera prima di andare a letto prendo dell'antistaminico. Questo potrebbe influire?
Dimenticavo, dall'inizio di questi sintomi ho la lingua perennemente bianca specialmente nella parte posteriore.
Grazie e cordiali saluti
[#3]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 516 63
La lingua bianca è dovuta, in genere, a squilibri nella produzione del muco che ricopre le pareti orali.
Generalmente la lingua bianca deriva da una disbiosi intestinale, tale evento si realizza anche nel colon irritabile.

Saluti

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio