Utente
gentili medici ,volevo chiedervi un consulto riguardo alla mia problematica:fin da ragazzo ho sempre sofferto di coliche addominali cui seguivano scariche diarroiche anche 5 o 6 in un giorno e successivi 4 o 5 giorni di stitichezza,per poi ricominciare il ciclo,dopo inutili cure con disinfettanti antidolorifici normix e bimxin mi sono deciso due anni fa soprattutto a causa dell'aggiungersi d emorroidi ad effettuare una colonscopia.rsposta dolicocolon e emorroidi.....nonostante abbia cercato di segure la dieta consiglatami dal medico,non ho avuto miglioramenti anzi ho continuato ad avere problemi e le emorrodi sono peggiorate,da circa 2 mesi mi sento stanco e m affatico molto facilmente ....lunedi scrso ho fatto un emocromo e sono praticamente spaventatissimo,ho emoglobina a 6 ferritina a 2 e sideremia a dieci. la mia preoccupazione è aggravata dal fatto che sono microcitemico e l'ematologo mi ha sconsiglato di fare del ferro endovena,sto assumendo 2 capsule di niferex al gorno piu daflon x emorroidi ma sono sufficienti?la prossima settimana ho appuntamento col gastroenterologo x programmare una nuova colon... e decidere x l'intervento ....sono preoccupato la mia anemia può essere causata dalla perdita continua di sangue o devo ricercarne la causa altrove?aspetto vostro consiglio cordiali saluti


[#1]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Le perdite di sangue, seppur minime, ma continuate negli anni, possono in effetti portare ad una progressiva anemizzazione, anche grave come quella da lei descritta. C'e' da dire che l'organismo in questi casi ha tempo per abituarsi, e questo spiega come mai lei riesca a mantenere la posizione eretta e ad attendere alle sue normali occupazioni pur in presenza, ripeto, di una situazione (HGB = 6) che appare molto seria. Non pensi pero' nemmeno per un attimo a sottovalutare il problema: rimanga in contatto con i Medici che la stanno seguendo e si rivolga a loro se dovesse notare qualcosa di anomalo (svenimenti, debolezza eccessiva, etc.). Presto i Colleghi potranno dirle se la causa e' davvero solo nelle emorroidi oppure se (speriamo di no) ci dovesse essere anche un'altra causa.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#2] dopo  
Utente
la ringrazio x la celerità della risposta spero di avere presto risposte esaustive!

[#3]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Lo spero vivamente anche io per lei!
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#4] dopo  
Utente
mi perdoni vorrei porle ancora qualche domanda...circa 4 mesi fa ho eseguito dei test x le intolleranze alimentari (non del sangue) sono risultato intollerante alla farina banca al lievto e olio di girasole,da allora fino a 10 gg fa ho mangiato cibi integrali ed evitato condimenti sconsiglati, ho notato un peggioramento...potrei essere celiaco e quindi potrebbe essere questa la causa dei miei problemi intestinali?ieri ho fatto il prelievo x l'antendomisio e transglutaminasi...ma l'ematologo suppone sia una intolleranza al lattosio...inoltre il mo colon particolarmente arrotolato(dolicocolon )potrebbe essere anch'esso la causa dei mie coliche? se si che alimentazione devo seguire..ancora una domanda se dovessi sentirmi ulteriormente stanco il ferro endovena che conseguenze potrebbe avere sul mio quadro ematico? Le ricordo che sono portatore di talassemia)
grazie e scusi le troppe domande

[#5]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
La terepia endovenosa a base di ferro puo' essere fatta anche nel suo caso, ovviamente sotto stretto controllo medico e soltanto qualora la somministrazione orale non abbia dato i risultati sperati e si renda assolutamente indispensabile eseguirla. Lei pero' ha 6.0 di emoglobina, il che vuol dire che se il quadro peggiora avra' bisogno di qualche trasfusione, non solo quindi del ferro...
Il dolicocolon e' senz'altro il maggiore responsabile delle difficolta' di "passaggio": le feci sono costrette infatti ad un percorso tortuoso che rende il processo piu' lento e piu' difficile rispetto ha chi ha un colon di lunghezza e forma normali.
Sulle intolleranze aspettiamo i risultati poi si potra' parlare.
Mi permetto di ricordarle che pero' questi al momento attuale sono problemi secondari: i Medici che la seguono ora devono pensare per prima cosa alla sua anemia!
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#6] dopo  
Utente
grazie mille,sto seguendo la terapia orale,ma da lunedi prossimo inizierò con la terapia endovenosa,Le auguro una buona notte e se Le farà piacere La terrò informata sui risultati...cordiali saluti

[#7]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Senz'altro.
La terapia orale potrebbe non farcela a farla riprendere in tempi brevi: fatto salvo cio' che le ho detto prima penso che un po' di ferro endovena sia a questo punto inevitabile.
Si ricordi anche che quando un contenitore perde acqua non e' sufficiente riempirlo di nuovo, ma va anche (e presto!) trovata la perdita...
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#8] dopo  
Utente
grazie mille farò tesoro dei suoi consigli....saluti

[#9]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Di nulla.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#10] dopo  
Utente
gentile dottor Spina,oggi sono stato dal mio medico curante,(che era in ferie) alla vista delle analisi si è un pò spaventato...in ogni caso mi ha prescritto una terapia che adesso le elencherò....ferlixit in flebo con vitamina c,(x 6),prefolic fiale.Al fine di prevenire una reazione allergica al ferro mi ha prescritto:zirtec compresse,bentelan fiale e ranidil compresse...inoltre come terapia locale mesalazina clismi la mattina e mesalazina tad supposte la sera.... Tutto ciò associato ad una rettosigmoscopia cosa ne pensa?
cordiali saluti

[#11]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Lo credo bene che si e' un po' spaventato... La terapia proposta penso che possa andare, ma a mio avviso deve anche ripetere l'emocromo a distanze per il momento ravvicinate.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#12] dopo  
Utente
avevo già pensato di ripeterlo a metà di questa settimana,grazie mille dottore ,buonanotte!

[#13]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Direi che e' una scelta obbligatoria...
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#14] dopo  
Utente
buonasera dott.Spina,volevo comunicarle i miglioramenti con le cure...emoglobina da 6 a 8,2....ferritina da 2 a 7,9 sideremia da 10 a 38 ,globuli rossi da 4060.000 a 5.500.000,inoltre il sanguinamento anale è molto diminuito,ovviamente sono consapevole che c'è ancora da lavorare ,ma mi sento meglio,il 17 ho l'incontro col proctologo..le auguro una buona notte!

[#15]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Si', c'e' ancora parecchio da lavorare in effetti. Pero' il trend e' positivo, e questo e' un dato molto importante che deve spingerla a continuare.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com