Utente
Buongiorno....questo è il mio primo consulto su questo sito.
Premetto di essere molto proccupato,perché cercando sul web ho riscontrato che alcuni dei sintomi che ho possono ricondurre ad un cancro al colon.
Sono un ragazzo di 23 anni e già da qualche tempo,mi sono accorto che quando mi sdraiò al letto sento,ogni tanto,non tutte le sere,delle fitte sul lato sinistro in basso...
Ma ci ho sempre dormito su,senza dare troppa importanza perché credevo fosse un problema di gas da espellere.
Ho riscontrato,successivamente,che di tanto in tanto mi capitano dei giramenti di testa,soprattutto se passo da una situazione in cui sono seduto,ad una in posizione eretta in piedi.
Ogni tanto mi sento un po' stanco,ma comunque fino ad oggi ho condotto la mia vita regolarmente.
Altro fattore preoccupante,consiste nel fatto che ho cominciato a fare una dieta molto rigida (molto povera di zuccheri e grassi)a Febbraio 2012,ma ora,a distanza di 1 anno,sono passato a pesare da 70 kg a 52...
Temo che il mio dimagrimento non sia dovuto solamente ad un effetto benefico della dieta ma piuttosto ad una causa verificatasi in concomitanza.
Sto provando a mangiare parecchi dolci e cibo abbastanza sostanzioso ma non riesco a riprendere peso.
Non ho diarrea,nè ho mai visto ad occhio nudo del sangue nelle feci (sebbene io sia in procinto di andar a fare un'analisi del sangue occulto nelle feci).
Non ho neanche sensazioni di vomito o nausea,anzi,continuo ad avere un discreto appetito.
Avevo pensato addirittura alla tenia,ma non so quante possibilità possano esserci di averla "contratta".
Inoltre,ultimamente accuso un dolore al coccige che si fa più intenso quando mi alzo dalla posizione seduta.
Ho davvero paura e sono molto preoccupato soprattutto per i giramenti di testa e per il dimagrimento.
Tra l'altro,mi sono sottoposto ad alcune analisi del sangue dalle quali è risultato tutto nella norma (globuli bianchi,ematocrito,emocromo,linfociti,globuli rossi,ecc)sebbene io abbia riscontrato un innalzamento della percentuale degli eosinofili (forse potrebbe essere perché sono allergico alle graminacee?) e un innalzamento del ferro.
Vi ringrazio per il consulto e attendo una vostra risposta.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile amico, lei ha enumerato una serie di sintomi e di informazioni assolutamente aspecifici.
Le consiglio, prima di precipitare in una ansia immotivata (nel sospetto di avere una grave patologia) di recarsi dal suo medico di famiglia che potrà aiutarla, dopo una visita, a ritrovare la serenità!
Resto a sua disposizione!
Cordialmente!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio della repentina risposta,dottore!
Sicuramente mi recherò dal mio medico per sottopormi ad una visita di controllo.
Ma,se posso permettermi,cosa intende per "aspecifici"?
Che non fanno ricondurre ad una diagnosi particolare?
Secondo lei,però,da quanto ho delineato,potrei aver ragione di credere di essere affetto da qualcosa di grave o lo escluderebbe?

Cordialmente

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Escluderei malattie gravi!
Aspecifico è un sintomo che può essere originato da differenti malattie!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia