Utente
Salve,
Da ormai quasi 4 mesi soffro di un disturbo a dir poco fastidioso se non "invalidante" (nel senso che non mi permette di uscire di casa in alcuni giorni se non sempre...)

Il tutto è iniziato da una sera che sono stato male e ho avuto diarrea e vomito per quasi tutta la notte, il giorno dopo stavo abbastanza bene, dopo qualche giorno facevo fatica a mangiare perchè è come se mi venisse la nausea solo a guardare il cibo e avevo attacchi di calore da sudare leggermente in fronte e dovermi togliere qualcosa, per fortuna questa cosa è passata in breve tempo, poco tempo dopo ho cominciato ad avvertire dei crampi abbastanza forti al fianco destro e credevo fosse appendicite ma non lo era, passati i crampi è rimasto questo peso al fianco con fastidio e stitichezza con continuo impulso di dover andare in bagno, la cosa ogni tanto sfocia in diarrea per circa 1 giorno e mezzo o 2 per poi riprendere la stitichezza e i dolori/fastidi, per un periodo ho dovuto pure fare attenzione se guidare o meno perchè dal nulla è come se mi "rimbambissi" di botto e non sapessi più nemmeno fare una manovra...
Il mio medico mi ha fatto assumere antibiotico e feedcolon per 2 settimane (se non sbaglio i tempi) e la cosa è migliorata di pochissimo, il rimbambimento l'ha attribuito all'ammonio (boh...). ora ieri ho fatto gli esami del sangue e delle urine e attendo i risultati.
Un altra cosa che ci tengo a dire è che a volte il dolore tipo "mal di schiena" si estende alla schiena in corrispondenza del fianco destro e che tipo sento un affaticamento/dolorino alla gamba destra all'altezza di dove si attacca con il resto del corpo.
La questione dell'attacco di calore mi era capitato anche un altra volta recentemente (circa 1 mese fa) ma poi è passato alla svelta.
Un altra cosa non so se correlata sono delle sporadiche fitte intercostali in alto a sinistra all'altezza del cuore e raramente a destra alla stessa altezza (nessun dolore o formicolio al braccio, solo fitte molto forti ma di breve durata).
Ora da ieri ho ricominciato ad assumere feedcolon prima dei pasti.

So che a distanza è difficile ma visto che non trovo soluzione a questa situazione spero che possiate avere almeno una teoria.
In attesa di una vostra risposta vi ringrazio anticipatamente.

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Sembrerebbe trattarsi di colon irritabile ma è solo un' ipotesi. Sono sintomi relativamente aspecifici che richiedono un inquadramento personalizzato da parte del suo medico o di chi la segue.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente
Salve,
Prima di tutto la ringrazio per aver confermato quello che pensano anche altri medici così che ho una mezza idea...

Ma anche gli attacchi di "calore" potrebbero essere dovuti a intestino colon irritabile? esiste un modo per evitare questi sintomi fastidiosi della patologia?
Il problema è che mio nonno da parte di padre è morto di tumore proprio in quelle zone e non vorrei che nonostante io abbia 21 anni ci sia qualcosa del genere anche nel mio caso, ovviamente non mi faccio paranoie in quanto so che lo stress aumenta solo i sintomi però è un ipotesi che mi sento di non scartare, se così fosse lo si vedrebbe dagli esami del sengue completi che ho eseguito e di cui attendo l'esito?

A me andrebbe anche bene tenermi il fastidio ma almeno non avere sintomi che pregiudicano la mia capacità di vivere tranquillamente e uscire di casa senza dovermi preoccupare di non allontanarmi troppo in caso di mal di pancia e simili..

[#3]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Certo, capisco. Dopo l' eventuale conferma diagnsotica le possibilità terapeutiche sono doverse ed efficaci ma vanno discusse personalmente con chi la cura e segue nel tempo.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#4] dopo  
Utente
Salve,
Già che li ho posto le analisi del sangue:

Fronte:
http://anonmgur.com/up/4d3dff17cb51d3ff2e53c6c52dbbfa8d.jpg
Retro:
http://anonmgur.com/up/72536eecf628d8d17136453c25918a71.jpg

Per la bilirubina alta mi è stato detto che probabilmente ho la sindrome di gilbert come mia madre.

Visto che il mio medico ha confermato il colon irritabile e ritiene inutile prendere altro oltre che il feed colon chiedo a lei se c'è qualche altro esame o cura che potrei provare.

La ringrazio in anticipo e le auguro buona giornata

[#5]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Le ribadisco quanto sopra scritto.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#6] dopo  
Utente
Il problema è che chi mi ha in cura crede che il feedcolon basti e avanzi ma in realtà non è che migliori di molto la situazione...
Proverò a rivolgermi a uno specialista in zona.
La ringrazio per il suo tempo