Utente
Gentile dottore, sono alla ricerca di una soluzione del mio ormai annoso problema. Quattro anni fa mi sono operata con il metodo Longo alle emorroidi e al prolasso della mucosa rettale. Il sintomo più importante negli anni precedenti era un quotidiano e abbondante sanguinamento al momento della defecazione. Dopo 9 mesi e in seguito a un forte episodio di stipsi, il sintomo è ricomparso e gradualmente sono tornata alla situazione precedente all'intervento. Così, dopo 2 anni dal primo, mi sono sottoposta a un secondo intervento col metodo Milligan Morgan.Questa volta dopo soli 3 mesi mi sono ritrovata con lo stesso problema. Il chirurgo mi aveva detto che aveva asportato le emorroidi, quindi mi chiedo come sia possibile quello che mi succede. Ora mi hanno proposto di operarmi con il metodo THD. Sono molto spaventata perché a una mia amica operata con il HAL (che differenza c'é'?) hanno provocato un'ulcera solitaria nella parte alta del retto, da cui sono derivate conseguenze ancora più gravi. Mi consiglia di sottopormi a questo ennesimo intervento? Mille grazie per la risposta che vorrà darmi.

[#1]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Non credo sia proprio il caso di mettersi qui a discutere sulla bontà di un metodo rispetto all'altro: non ne usciremmo con una risposta univoca, semplicemente perché l'intervento migliore non esiste. Esiste invece un intervento più adatto ad un paziente e uno più adatto ad un altro. Cosa fare? Affidarsi ad un Chirurgo di provata esperienza e che soprattutto sia di sua fiducia. Il suo caso è ovviamente piuttosto sfortunato, ma vedrà che insieme riuscirete a trovare la via di uscita più adatta.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#2] dopo  
Utente
Grazie, dottore per la sollecita risposta, è proprio quello che pensavo di fare, sperando anche in un pò di fortuna, visti i precedenti. Ma vorrei ancora chiedere: a quali conseguenze potrei andare incontro con il metodo THD? Il mio chirurgo non è stato chiaro al riguardo. Grazie ancora.

[#3] dopo  
Utente
Grazie, dottore per la sollecita risposta, è proprio quello che pensavo di fare, sperando anche in un pò di fortuna, visti i precedenti. Ma vorrei ancora chiedere: a quali conseguenze potrei andare incontro con il metodo THD? Il mio chirurgo non è stato chiaro al riguardo. Grazie ancora.

[#5] dopo  
Utente
Caro dottore, grazie per le fonti di informazione suggerite, alcune le ho già visionate. Il problema è che c'è una grande discrepanza tra le esperienze di pazienti operati con metodo THD riportate sul sito ufficiale e quelle di altri pazienti riportate su altri siti. A chi credere? Sono spaventata per le possibili conseguenze e poi non riesco a capire come, essendomi state esportate le emorroidi, continuo a sanguinare. E se fosse un'altra la causa? La colonscopia eseguita ultimamente parla di ectasie venose. Sicuramente ho un intestino irritabile, perché ho episodi di fortissimi mal di pancia che passano solo dopo essermi svuotata.Ho fatto una cura suggerita da un gastroenterolo, ma dopo un breve periodo di sollievo è tornato tutto come prima. Sono tentata di lasciare le cose come stanno, ma oltre al disagio fisico e psicologico,
cè il problema che mi anemizzo. Le sarei grata se potesse rispondere a questa domanda: data la mia situazione, mi consiglia di fare un altro intervento (THD)? Grazie per la premura.

[#6]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Come già le ho scritto purtroppo non è possibile darle una risposta univoca, né sul tipo di intervento da eseguire (THD o altri) e nemmeno sull'opportunità di operare o non operare. Quello che deve fare è affidarsi ad un professionista e lasciar decidere a lui. Del resto non farebbe lo stesso affidandosi ad un avvocato se dovesse difendersi in un processo? Non andrebbe a disquisire sulle leggi da citare in tribunale, ma si limiterebbe a mettersi nelle sue mani sperando di aver scelto la persona giusta...
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#7] dopo  
Utente
O.K. messaggio ricevuto. Grazie comunque per la pazienza e mi scusi per l'insistenza. Cordiali saluti.

[#8]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Nessun problema, siamo qui per rispondere...
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com