Utente
Buon giorno,sono un ragazzo di 32 anni.Premetto che sono un soggetto piuttosto tendente all'ipocondria,ma da ieri sera ho dei sintomi piuttosto preoccupanti.
Ieri sera intorno alle 23 ho avvertito un dolore all'addome tipico della diarrea,sono
andato di corpo diverse volte,le feci erano prima dure,poi diventate liquide e melmose di colore marrone chiaro..fin qui nulla di preoccupante.Durante la notte mi sono svegliato con un dolore addominale nella parte inferiore,al centro,proprio sopra il pube,con un fastidio ad ambo i testicoli.sono riprese le scariche,praticamente acqua fino ad avere l'impulso a defecare senza più riuscirci,se non espellere piccole quantità di muco.Stamani le scariche sono riprese,e insieme alla diarrea c'era la presenza di tanto muco e una discreta quantità di sangue rosso vivo.Da stamattina sono tornato in bagno altre due volte,sempre con espulsione di muco e sangue.Ho chiamato il mio medico curante,ho descritto i sintomi e mi ha detto che in presenza di diarrea è possibile che le pareti intestinali e rettali,infiammate possano aver dato luogo al sanguinamento,di aspettare qualche giorno e vedere se tutto rientra nella norma.Mi ha consigliato la solita dieta leggera,fermenti lattici e un farmaco chiamato Diosmectal.La mia domanda è:Secondo voi la diagnosi è corretta?Devo veramente aspettare o devo recarmi al pronto soccorso o comunque da uno specialista?A 32 anni è possibile che si tratti di patologie ben più gravi come tumore al colon?Vi ringrazio per l'attenzione e per l'eventuale risposta.

[#1]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Mentre leggevo il suo post cercavo di farmi un'idea su cosa risponderle, ma quando sono arrivato quasi alla fine ho scoperto con sorpresa che il suo Medico le ha detto esattamente quello che le avrei detto io, quasi con le stesse parole! Ovviamente il parere di entrambi (cioè sia il mio che quello del suo Medico) sono da prendere con le dovute cautele, perché nessuno di noi due ha avuto l'occasione di visitarla. E questa, ovviamente, è una grossa limitazione della quale dovrebbe tenere conto.
Vorrei però rispondere una alla volta alle sue tre domande, per non rischiare di lasciarle qualche dubbio insoluto:
1. La diagnosi potrebbe essere corretta, ma bisogna per forza usare il condizionale perché senza una visita la certezza non si può avere. E questo, ripeto, vale sia per me che per il suo Medico.
2. Non si rechi al Pronto Soccorso perché perderebbe solo tempo facendolo perdere anche agli altri: non è una patologia urgente, quindi la visiterebbero dopo molte ore; inoltre non le risolverebbero il problema, perché non è di competenza del Pronto Soccorso, e la rimanderebbero agli Ambulatori. Meglio allora prenotare direttamente una visita Specialistica appunto presso gli Ambulatori.
3. E' possibile, ma a 32 anni è un'eventualità non frequente.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta tempestiva.Oggi mi sono recato dal mio Medico curante che dopo una visita ha confermato la diagnosi anche perché non ho nessun parente che abbia avuto il tumore al colon e vista la mia giovane età,trova piuttosto improbabile si tratti di patologie così importanti.Mi ha comunque prescritto una colonscopia con biopsia,perchè conoscendo la mia ipocondria vuole fugare ogni dubbio.Per lui si tratta di una semplice infiammazione intestinale dovuta alla diarrea o ad emmorragia emorroidale.Grazie ancora per la cortesia.

[#3]  
Dr. Stefano Spina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Sono sostanzialmente d'accordo con il suo Medico. Faccia comunque la colonscopia, così le servirà anche un po' per tranquillizzarsi.
Cordiali saluti
dott. Stefano Spina
www.stefanospina.com