Utente
Salve,
un mese fa sono stato sottoposto ad intervento chirurgico per emorroidi con la tecnica di Milligan e Morgan e mucoprolassectomia (la d.ssa mi ha detto che anche se sono due tecniche differenti, l'una non esclude l'altra), nonchè dilatazione anale per la guarigione della ragade.
Dai controlli post-operatori effettuati a distanza di 7 e 15 giorni dall'intervento, è risultato tutto nella norma.
Dopo un mese non posso lamentarmi, ogni tanto ho della fuoriuscita di sangue, ma il dolore è sopportabile. Vado regolarmente ogni mattina in bagno con feci abbastanza morbide (assumo ancora una volta al giorno psyllogel).
L'unica cosa che volevo chiedere è se può essere normale dopo qualche ora dall'evacuazione mattutina sentire bruciore nella zona dove prima si era formata la ragade. Non è un dolore insopportabile, ma solo più che altro fastidioso.
Appena evacuato, invece, sento un leggero prurito.
Secondo la vostra esperienza posso usare qualche pomata o conviene non mettere niente.
La dott.ssa mi diede nell'ultimo controllo sofargen. Ma non vorrei che esagerare con delle pomate possa rendere la zona sensibile e quindi ancora di più crearmi del prurito.
Nel ringraziarvi per la vostra cortese e utile disponibilità porgo cordiali saluti e un felice anno nuovo.

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Non e' chiaro il tipo di intervento eseguito. Tuttavia il sintomo che descrive è compatibile con un normale decorso postoperatorio e la pomata puo' essere usata. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la sollecita e cortese risposta.
Per l'esattezza la lettera di dimissioni riporta come diagnosi "prolasso emorroidario e prolasso rettale", mentre come intervento riporta "milligan e morgan, mucoprolassectomia".
La dott.ssa nello spiegarmi l'intervento mi ha detto che eseguono l'operazione rimuovendo le emorroidi laddove secondo il chirurgo non riesce a riposizionare.
Nello specifico però non so dirle di più. ..
Mi sono affidato al chirurgo
Grazie ancora e buon anno.

[#3]  
Dr. Giovanni Salamina

32% attività
8% attualità
12% socialità
CHIAVENNA (SO)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
Concordo con il Dott. Favara. Mi sento però di aggiungere che a volte potrebbe essere meglio non applicare pomate localmente dopo l'intervento. Ovviamente questa è una valutazione fatta a distanza. Valuti lei. Eventualmente sospenda la pomata se aumenta il bruciore o il prurito ed esegua unicamente semicupi con acqua tiepida e detergenti - disinfettanti blandi con cui non si sbaglia mai
Cordiali saluti
Dr. Giovanni Salamina