Utente 271XXX
Egregi Dottori,

Ho 38 anni, magro, non fumatore, astemio.
Nel febbraio del 2012 ho perso mia mamma, 71enne: pochi mesi prima le era stato diagnosticato un tumore al colon-retto. Vi riporto la diagnosi:

"Adenocarcinoma mucinoso della giunzione retto-sigma con metastasi epatiche, peritoneali e linfonodali addominali (K-RAS wild-type)".

Nell'ottobre 2012 e 2013 ho effettuato la ricerca del sangue occulto (negativo).
Da qualche tempo ho notato che a volte le mie feci risultano non compatte, molli, e non formate. Altre volte, durante le deiezioni, alterno feci più compatte con feci molli (al termine dell'atto, solitamente). Il mio dottore, visitandomi, e sentendo presenza di aria nella zona destra della pancia, ha parlato di "colite" come possibile causa.
In seguito, circa dieci giorni fa e oggi, ho trovato del sangue, rosso vivo, sulla carta igienica, e frammisto alle feci. Ieri sera, prima di coricarmi, ho avvertito delle fitte di lieve/modesta entità in zona anale.

Sono questi sintomi riconducibili al ccr?
Sono allarmato, avendo letto della possibile ereditarietà della malattia.

In attesa di un Vostro gentile riscontro, Vi ringrazio e Vi saluto.

[#1]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, direi che lei al momento è scosso per ciò che le è accaduto in famiglia, quindi mi sento di tranquillizzarla dicendole, che prima di pensare a diagnosi così preoccupanti esistono patologie benigne, percentualmente molto più frequenti, che si possono esprimere con i sintomi che ha citato. Il mio consiglio è quello di sottoporsi ad una visita proctologica ed eventualmente poi sarà lo specialista ad indicarle ulteriori accertamenti o le darà la cura del caso.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#2] dopo  
Utente 271XXX

Dottore,

La ringrazio per la Sua gentilezza e per la celerità della risposta.
Effettivamente credo di non aver ancora superato il lutto, e tutto ciò che lo ha preceduto (esami, corse al pronto soccorso, chemioterapia). Da quando ho saputo della possibile familiarità della malattia, associo ogni mio sintomo al ccr, convinto che capiterà anche a me. Seguirò il Suo consiglio, sperando di avere buone notizie.
Grazie ancora per il tempo che ha voluto dedicarmi.

[#3]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Di nulla e auguri.
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#4] dopo  
Utente 271XXX

Egregio Dottore,

vorrei aggiornarLa sulla mia situazione.

Il 5 aprile ho effettuato la visita, il dottore mi ha parlato di "fenomeno emorroidario", mi ha spiegato che in caso di altra malattia il sangue sarebbe stato di colore scuro, di altra consistenza, e mi ha detto che raramente i tumori sanguinano. Tuttavia in alcuni siti ho letto che il ritrovamento di sangue è sintomo tipico di tumore colon-rettale. Potrebbe darmi un chiarimento in merito?

Come terapia mi ha prescritto Preparazione H (1 applicazione al dì) e 4 compresse al giorno di Hamolind (2 confezioni da 72 compresse). Mi ha consigliato poi di effettuare una colonscopia dopo i 40 anni.

Non ho più avuto problemi sino a oggi quando, ahimè, sulla carta igienica ho di nuovo trovato del sangue, di colore rosso vivo, sulla parte sinistra della carta, e separato dalle feci, come nelle due precedenti occasioni.

Vorrei, se possibile, un Suo parere o un Suo consiglio in merito, essendo nuovamente in stato di notevole ansia.

La ringrazio e Le auguro una Serena Pasqua.

[#5]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, come le avevo preannunciato il suo è un problema benigno senza alcuna relazione con patologie tumorali, oltre alla terapia prescrittale le consiglio di mantenere una dieta ricca di fibre con l'introduzione di circa 2 litri di acqua al dì. Se nonostante tutto dovesse persistere la problematica, anticipi pure la colonscopia chè anche se negativa l'aiuterà a ridurre sicuramente il suo stato d'ansia.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#6] dopo  
Utente 271XXX

Dottore,

prima di tutto vorrei ringraziarLa per avermi dedicato del tempo anche durante una giornata di Festa, è stato veramente gentilissimo.

Effettivamente in tutte e tre le occasioni le feci risultavano più consistenti del solito (normalmente sono abbastanza morbide), almeno nella parte iniziale.
Seguirò i Suoi preziosi consigli, e La terrò aggiornata.

Grazie ancora per la disponibilità, Le rinnovo i miei Auguri.

[#7]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Prego e ricambio cordialmente gli Auguri.
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#8] dopo  
Utente 271XXX

Egregio Dottore,

vorrei aggiornarLa sulla situazione, avendo notato alcuni cambiamenti (ho aumentato il consumo di fibre e bevo circa 1.5/2 litri di acqua al giorno).

Dal mio ultimo post, mi è capitato di trovare sangue vivo sulla carta igienica in altre due occasioni, l'ultima il 19 maggio.
Il giorno stesso mi sono recato dal medico curante che, a seguito di esplorazione digito-rettale, non ha notato nulla di "strano", e mi ha suggerito di continuare la terapia con Hamolind e Preparazione H.

Ultimamente mi è capitato, in tre occasioni, di svegliarmi durante la notte per la necessità di andare in bagno.

Spesso devo recarmi alla toilette due volte, a distanza di circa un'ora (sempre al mattino). E tra le due deiezioni sento un leggero dolore alla pancia.

A volte durante l'espulsione delle feci sento un fastidio, una sorta di prurito/solletico/bruciore (non saprei come definirlo).

Oggi ho notato, all'interno dell'ano (non sulle pareti, ma proprio in zona centrale), una puntina bianca, sembrerebbe di pus, prima più compatta, poi leggermente più liquida.

Aggiungo che le feci sono quasi sempre morbide e poco formate.

In data 11,12,13 c.m. ho eseguito la ricerca di sangue occulto, con esito negativo.

In attesa della visita (prevista tra una settimana), vorrei, se possibile, un Suo parere riguardo alla presenza di pus e al fastidio che a volte sento durante le deiezioni: potrebbe essere un ascesso/fistola con sbocco "interno"? Da gennaio a oggi ho notato un paio di foruncoli (asintomatici, se non al tatto) in zona perianale. Il primo, con puntina di pus, si aprì e chiuse due volte, spontaneamente. Il secondo si riassorbì (non vi era pus visibile).

Mi scuso per la lunghezza del post, ma ho cercato di essere il più preciso possibile, essendo nuovamente, tra il timore di un cancro colon-rettale o di una fistola, in ansia.

La ringrazio.


[#9]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, da quello che dice una visita specialistica è necessaria, se ha visto del pus è molto più facile che si tratti di un problema infiammatorio che non neoplastico.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#10] dopo  
Utente 271XXX

Dottore,

La ringrazio per la consueta gentilezza.

Sì, ho notato questa piccolissima "pallina" di pus, prima solida, poi più morbida, liquida. Presumo si sia "disciolta" con il movimento.
La visita è in programma (aspetto la conferma del medico) per la prossima settimana.
La terrò aggiornata.

Grazie ancora.

[#11]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Di nulla e auguri.
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#12] dopo  
Utente 271XXX

Buonasera Dottore,

oggi ho effettuato la visita colon-proctologica presso un ospedale della mia città.

Dopo l'esplorazione digito-rettale il dottore ha ritenuto opportuno eseguire una anoscopia. L'esame non ha rilevato fistole, ma una congestione emorroidale (emorroidi in sede). La terapia prescrittami è Triade H (per 12 giorni).

Nell'agitazione, mi sono dimenticato di domandare se devo sospendere Hamolind o se i due integratori sono compatibili. Può togliermi Lei questo dubbio?

La ringrazio e Le porgo i miei saluti.

[#13]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Il farmaco che le è stato prescritto solitamente è sufficiente, ma l'associarlo ad altro dipende dall'entità del problema riscontrato.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#14] dopo  
Utente 271XXX

Vorrei evitare interazioni tra medicinali, anche se i "bugiardini" dei due prodotti non fanno alcun riferimento al riguardo. Purtroppo, Lei potrà capirmi, in quei momenti l'agitazione e l'imbarazzo hanno spesso il sopravvento...

Nel salutarLa, La ringrazio ancora per la Sua consueta gentilezza.






[#15]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Di nulla e non stia preoccupato, perchè la sua è una problematica al momento non grave.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#16] dopo  
Utente 271XXX

Gentile Dottore,

torno a disturbarLa poiché il problema, a distanza di mesi (l'ultimo episodio risale a metà maggio), si è presentato di nuovo.

Circa due settimane fa ho notato tracce di sangue vivo sulla carta igienica. Il giorno prima, durante l'evacuazione avevo avvertito una sorta di "puntura" durante il passaggio delle feci. Ho assunto Triade H bustine (per 12 gg), come mi avevano prescritto dopo l'anoscopia di giugno.

Purtroppo, la stessa cosa si è ripetuta stamane, l'evacuazione è stata leggermente difficoltosa, poiché le feci, specialmente nella parte iniziale, erano molto consistenti e più larghe del solito.

Avrà già capito che sono di nuovo nel panico, pensavo e speravo di aver superato il problema.

Cosa mi consiglia di fare?

La ringrazio e La saluto.

[#17] dopo  
Utente 271XXX

Dottore,

Le scrivo ancora perché nel frattempo ho trovato una goccia di sangue sugli slip, e se passo intorno all'ano un fazzolettino, quest'ultimo si sporca di sangue.

Non mi era mai capitato nelle precedenti situazioni.

E' "normale"?

Grazie ancora e scusi, ma sono in stato di forte ansia.

[#18]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, la sua purtroppo è una problematica che può ripetersi a seconda dell'alimentazione, degli stati di stress e quant'altro, per cui con la terapia già assunta e con il miglioramento della alimentazione potrà migliorare i sintomi, in caso di persistenza degli stessi non esiti a farsi rivisitare dallo specialista.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#19] dopo  
Utente 271XXX

Buongiorno Dottore,

ho già preso appuntamento per giovedì, la vista del sangue sugli slip (è capitato anche questa notte) mi ha spaventato, e così...

Sto cercando di migliorare l'alimentazione, bevo 1.5/2 litri di acqua al giorno, assumo verdura almeno una volta al giorno, e limito al massimo cibi grassi e troppo elaborati. Talvolta però, come ieri, il passaggio delle feci risulta difficoltoso... Proverò anche a chiedere qualche medicinale o integratore per ammorbidire le feci.

La terrò aggiornata.

Nel salutarLa, La ringrazio per la pazienza e per la consueta cortesia.

[#20]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Stia tranquillo, se il sanguinamento è sporadico e non vi è alterazione della canalizzazione, non vi sono problematiche gravi da considerare.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#21] dopo  
Utente 271XXX

Egregio Dottore,

ho da poco terminato la visita: esplorazione digito-rettale e anoscopia.

Il dottore ha subito notato un "polipetto" vicino all'ano e, dopo l'anoscopia, un'infiammazione del canale anale.

Alla parola "polipo" l'ansia ha preso il sopravvento, riportandomi alla situazione vissuta da mia mamma (cancro-colon retto, sigma), e sono andato nel pallone.

C'è una connessione tra questo "polipetto" e la malattia di mia mamma?

Il dottore mi ha detto che vorrà rivedermi tra un paio di mesi per controllare il polipetto, e che in caso (in quale caso?) andrà rimosso.

Per l'infiammazione (legata alle emorroidi? Io sono astemio e mangio praticamente in bianco) mi ha prescritto Pentacol gel 500mg.

Come avrà capito, sono in stato di forte agitazione, può darmi un Suo parere?

La ringrazio nuovamente, e mi scuso per la frequenza dei miei messaggi.





[#22]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Il polipo è un problema benigno, può essere asportato senza problemi e non ha alcuna correlazione con il problema di sua madre. Non si faccia prendere dall'ansia e si affidi alle cure del proctologo.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#23] dopo  
Utente 271XXX

Egregio Dottore,

La ringrazio nuovamente per la Sua estrema cortesia, e ne approfitto, se posso, per chiederLe alcune cose.

Quindi "polipo" è semplicemente un altro termine per descrivere la papilla anale?

E' sempre necessaria l'asportazione?

Grazie per l'infinita pazienza, Lei riesce sempre a tranquillizzarmi.














[#24]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Se si tratta di una papilla anale ipertrofica o polipo fibroso non è indispensabile l'asportazione, che invece deve essere sempre espletata per i polipi adenomatosi.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#25] dopo  
Utente 271XXX

Egregio Dottore,

La ringrazio per la spiegazione. Lo specialista che mi ha visitato si è limitato a parlare di "polipetto", senza specificarne la natura, e mi ha dato appuntamento a gennaio per valutarne l'eventuale crescita.

Cordiali Saluti.



[#26]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Vuol dire che va tutto bene.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#27] dopo  
Utente 271XXX

Buonasera Dottore,

torno a disturbarLa, a distanza di un anno, per aggiornarLa.

In questi dodici mesi mi è capitato altre volte di trovare tracce di sangue sulla carta igienica e sulle feci, come a "colorarle", quasi sempre contestualmente ad emissione difficoltosa delle feci.

Ho effettuato così un'altra visita proctologica (con anoscopia) a giugno: il polipetto è risultato di natura fibrosa, di piccole dimensioni e non va (almeno per ora) asportato. Dovrò continuare a prendere Triade H all'occorrenza. Prossimo controllo a gennaio.

Volevo chiederLe alcune cose:

A volte ho un fastidioso prurito in zona perianale, la pelle appare arrossata e compaiono delle piccolissime "bollicine" cieche, come quelle che si formano quando si ha la pelle d'oca. Sfiorandole, sembra che il prurito provenga da loro. Questo fenomeno insorge improvvisamente, anche in assenza di altri sintomi e aumenta quando i glutei sono a contatto, per esempio in posizione eretta. Di cosa si potrebbe trattare?

E' vero che il sangue proveniente dal colon (neoplasia/polipi) è di colore differente, più scuro, rispetto a quello derivante da emorroidi (rosso vivo)?

Infine, un Suo parere sulla colonscopia virtuale: è utile?

Mi scuso per la lunghezza del post e La ringrazio anticipatamente per il tempo che vorrà dedicarmi.





[#28]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, la sua problematica sostanzialmente è immutata, riguardo alla situazione precedente, la colonscopia è meglio della virtuale, in modo tale che se esiste qualche polipo suscettibile di bonifica, potrà essere asportato contestualmente.
Saluti.
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#29] dopo  
Utente 271XXX

Gentilissimo Dottor Sforza,

non me ne voglia, mi trovo costretto a contattarLa nuovamente, non avendo potuto anticipare la visita di controllo.

Proprio in questi giorni mi è capitato di produrre, in due occasioni, delle feci durissime, nonostante la mia dieta sia ricca di verdure, fibre e acqua, e nonostante la mia regolarità (vado alla toilette ogni giorno, più volte al giorno, solitamente 3).

Durante l'espulsione ho avvertito un dolore prolungato, e ho notato tracce di sangue sulla carta igienica. Il dolore, a distanza di 48 ore non è ancora passato, è piuttosto acuto durante le deiezioni, e anche durante le normali attività la zona risulta dolente, come se avessi qualcosa all'interno dell'ano.

Volevo chiederLe: è "normale" un dolore così prolungato? Mai mi era successo di avvertirlo in maniera così intensa e duratura, solitamente avvertivo una sorta di "puntura" durante l'atto defecatorio e poi più nulla, se non un leggero fastidio.

Ho letto che il dolore è tipico delle emorroidi esterne, le mie risultano, al tatto e alla vista, in sede.

Mi scuso ancora e La ringrazio nuovamente.

[#30]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
La visita è indispensabile, per escludere che non abbia anche una ragade(ferita anale) che le cagiona un dolore così intenso e duraturo.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#31] dopo  
Utente 271XXX

Buongiorno Dottore,

volevo aggiornarLa sulla situazione e farLe alcune domande.

Lunedì sarò sottoposto a colonscopia, ho quindi effettuato le analisi del sangue in previsione della stessa. Tutti i valori sono nella norma eccetto:

Bilirubina totale 1.39 (0.20-1.30)
Amilasi 116 (30-110)
Sideremia 180 (59-160).

La bilirubina diretta è nella norma. La bilirubina totale e l'amilasi risultavano leggermente più alte anche nei due precedenti prelievi (2013 e 2015). Che ne pensa?

Per quanto riguarda la sideremia, possibile che su questo valore (in precedenza nella norma) abbia influito la grande quantità di spinaci che mangio (praticamente quasi ogni giorno, per diversi mesi)?

Infine, ieri ho iniziato la "dieta" in vista della colonscopia, ho quindi assunto solo petto di pollo, fesa di tacchino, formaggi freschi, pane bianco, minestra con un po' di olio d'oliva. Stamattina le feci risultavano di un marrone molto chiaro, quasi giallo. E' una conseguenza dell'alimentazione, o un campanello d'allarme legato anche a quei valori leggermente alti?

La ringrazio.

[#32]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente, non si faccia prendere dall'ansia, va tutto bene e si sottoponga serenamente alla colonscopia.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#33] dopo  
Utente 271XXX

Grazie Dottore,

purtroppo, ormai mi conoscerà, l'ansia su di me ha sempre il sopravvento quando si tratta di salute. Ho deciso di fare la colonscopia anche perché non riesco più a vivere con queste paure.

Lei riesce sempre a tranquillizzarmi. Le farò sapere l'esito della colonscopia. Speriamo bene!

Grazie ancora.
Saluti.

[#34]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Di nulla ed in bocca al lupo.
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#35] dopo  
Utente 271XXX

Buonasera Dottore,

oggi ho effettuato la tanto temuta colonscopia, ecco il referto:

"All'esplorazione rettale e alla anoscopia, evidenza di emorroidi di I grado, congeste. Si esegue quindi una colonscopia totale fino ad esplorare il fondo ciecale. Buona toilette intestinale (PEG basso volume). Tempo di retrazione cieco-ano: 10 minuti. Nulla di patologico da segnalare a carico di tutti i tratti del grosso intestino esplorato. Mucosa ovunque rosea, elastica e con trama vascolare normorappresentata. Diagnosi: esame nella norma".

Ne approfitto per ringraziarLa ancora, la Sua competenza e la Sua disponibilità sono state preziose.

Un cordiale Saluto.

[#36]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Di nulla, mi fa piacere per lei.
Auguri
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#37] dopo  
Utente 271XXX

Dottore,

approfitto ancora della Sua gentilezza per chiederLe lumi sulla congestione emorroidaria di I grado: è condizione transitoria o permanente? Quali sono le terapie utilizzate per migliorare o risolvere la situazione?

La ringrazio ancora e mi scuso per la frequenza dei miei post.

Saluti.

[#38]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
La patologia emorroidaria è una patologia evolutiva, quindi non è transitoria ma agli stadi iniziali può essere tenuta sotto controllo con la terapia medica.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#39] dopo  
Utente 271XXX

La ringrazio,

quindi la mia patologia di I grado evolverà necessariamente in II grado? Con quale frequenza è utile la visita proctologica? Il mio ultimo controllo (colonscopia a parte, effettuata da un altro professionista, gastroenterologo), risale al Giugno del 2015. La terapia consigliatami: Triade H in bustine, alla bisogna, e Celevis Gel in caso di prurito. Oltre a una dieta ricca in fibre e acqua.

Grazie ancora.

[#40]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Sulla evoluzione della sua patologia, vuol dire che può rimanere nella situazione attuale o può peggiorare negli anni, ma non ritorna indietro. Sulla terapia deve esprimersi il proctologo che la visita. Se non subentrano complicazioni una visita specialistica annuale può essere sufficiente.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#41] dopo  
Utente 271XXX

Grazie mille per l'esauriente spiegazione.

Cordiali Saluti.

[#42]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Prego.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#43] dopo  
Utente 271XXX

Egregio Dottore,

torno a disturbarLa perché in questi giorni (ieri e oggi), dopo tre mesi di tranquillità, ho avuto di nuovo una crisi emorroidaria, trovando anche alcune gocce di sangue sulla biancheria intima.
Sto assumendo Triade H in bustine e applico Preparazione H.
Ritiene necessaria una visita? E se sì, con quale urgenza?L'ultimo controllo risale al marzo ultimo scorso (colonscopia). In questi 10 mesi ho avuto 5 episodi, con modesto sanguinamento. Quello di questi giorni rappresenta un campanello d'allarme o la "normalità" per chi, come me, soffre di tale patologia (emorroidi di primo grado, congeste)?

La ringrazio e saluto cordialmente.

[#44]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente come già le ho consigliato la visita proctologica è necessaria e la può fare anche la prossima settimana, se non ha un peggioramento della sintomatologia.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#45] dopo  
Utente 271XXX

Purtroppo certe cose (mi) capitano sempre durante i giorni festivi... Lunedì prenderò appuntamento, sperando che la situazione, nel frattempo, non peggiori. La terrò aggiornata.

Grazie ancora.

Saluti.

[#46]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010