Utente
salve come ho scritto altre volte soffro di colon irritabile, ma i miei disturbi non cessano. Anzi ultimemante non ho molti problemi di colite, vador egolarmente in bagno, senza particolari disturbni al livello dle colon.
Ora il problema più serio sono le emorroidi.
Sono vistosissime, esterne, e doloranti. Alcuni giorni sto meglio, altri i dolori sono acuti.
Per un pò sono andata avanti con questi dolori più o meno forti...curandomi con aervenum e pomata proctolyn.
Poi esausta sono andata a farmi visitare dal mio medico curante, il quale ha visto l'ano molto infiammato, così come tutta la zona perianale, emorroidi esterne prolassate e con una visita anale ha accertato l'assenza di ragadi e/o fistole anali.
Mi ha dato x 20 giorni punture di prisma, pillole di arvenum e supposte di rectoreparil.
le emororridi sono più tumefatte ora in effetti, ma i dolori ogni tanto compaiono. Non sono acuti come prima, ma ci sono...lui mi ha parlato di proctite, e poi mi aveva anche accennato visto i miei disturbi del colon a una rettocolite.
Cosa che andava valutata solo se la cura di prisma non dava risultati e in relazione al fatto che soffro di tachicardia e sono un pò anemica.
Cosa mi consigliate? di tornare dal mio medico x approfondire questa ipotesi? (premetto che ho già valutato con lui l'opzione chirurgica x il trattamento delle emorroidi...ma visto il caldo, in caso se ne parlerebbe a settembre-ottobre)

in associazione a tutti questi sintomi...ho anche problemi ai genitali...fin da bamnina soffro di cistite...ma ora si sono aggiunti altri disturbi come leucorrea, prurito, bruciore...che ho curato tempo fa sotto prescrizione medica, e in seguito ad analisi con diflucan, monuril x la cistite e poi anche semi di pompelmo.
Ora però dopo tutti questi problemi di emorridi sono ritornati gli stessi disturbi.
Le due cose sono correlate? Ho notato anche sall'interno delle grandi labbra, una zona bianca, con puntini bianchi...che a volte si spella...e non so assolutamente cosa sia. Questi sintomi vanno trattati in sede ginecologica, dermatologica? e può essere che anche i disturbi anali siano un problema dermatologico?
scusate se le mia domanda è troppo lunga, ma ho soli 26 anni...e tutti questi disturbi mi creano forti disagi.

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Limitatamente a uno dei suoi problemi, in presenza di emorroidi sintomatiche che non rispondono a terapia medica e con indicazione chirurgica, non ci sino motivi per evitare l' intervento nei mesi estivi
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile Utente
Penso che nel dubbio di una infiammazione cronica intestinale(rettocolite),o di una proctite, sia necessaria una visita coloproctologica ed una proctoscopia.In tale sede ,sarà fatta una valutazione del grado di prolasso retto-anale responsabile della malattia emorroidaria e verrà preso in considerazione l'intervento, idoneo ,per tale correzione.Una probabile micosi vulvo-vaginale potrebbe essere responsabile della leucorrea e del particolare aspetto(una zona bianca, con puntini bianchi...)descritto.Una visita ginecologica ed un eventuale tampone sono necessari per una diagnosi.Escluderei la necessità di una consulenza dermatologica.
Saluti
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#3] dopo  
Utente
Vi rignrazio per le vostre celeri risposte.
Avevo scritto che volevo aspettare settembre per l'intervento perchè ho letto che il periodo postoperatorio (anche se il trattamento delle emorroidi è eseguito con tecnica di longo) è alquanto fastidioso. E quindi mi piacerebbe godermi l'estate...per fortuna la cura datami dal mio medico ha alleviato i disturbi. Spero di poter aspettare un altro mesetto.
Ma so già, e sono consapevole e preparata a sostenere questo intervento.

Dott. D'oriano la ringrazio anche per il suo consiglio relativo all'altro disturbo. Non sapevo se orientarmi verso una visita dermatologica o ginecologica.
Ora al più presto prenoto la visita dal ginecologo. Grazie per il consulto.

[#4] dopo  
Utente
scusate se vi disturbo...
ma oltre a volervi ringraziare x le vostre risposte,
volevo anche dirvi ch e ho seguito il consiglio del dott d'oriano per il problema ginecologico. così ier sono andata dal ginecologo.
Per fortuna aveva un buco vuoto, e mi ha inserita tempestivamente.
si tratta di una vulvo-vaginite da miceti...
la cura è costutita da triasporin 100mg
2 compresse la sera per 4 gg.
lorenil crema
lorenil caps vag.
e boracid plus schiuma..

è una buona cura?
il problema ora restano le emorroidi...
il dolore sta torbnanro forte e ieri sentivo come un nocciolino duro all'intenro di una di esse...sarà un nodulo emorridario? uff...

[#5]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile Utente
Da quello che descrive sembra che uno dei noduli emorroidarii prolassati sia andato incontro ad una trombosi.Probabilmente il "nocciolino" è un trombo.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com