Utente
salve,

chiedo un vostro consulto in quanto sto curando da quasi un mese un prurito nella zona anale che mi si presenta soprattutto la mattina, partirò spiegando bene la situazione dall'inizio.
da fine febbraio ho iniziato a sentire un forte prurito anale dopo che andavo di corpo la mattina, nessun dolore solo prurito che però era talmente forte da spingermi a grattarmi con insistenza (non ho notato nessuna perdita di sangue) dopo 3 giorni che il prurito non passava mi reco dal mio medico di base, che dopo un attenta visita mi dice di aver visto due pieghette nella parte sinistra dell'ano (zona ion cui avverto effettivamente un maggiore prurito) mi da quindi due pomate da passare che sono ruscoroid prima e dopo la defecazione e polaramin quando il prurito si faceva insopportabile, passandomi il ruscoroid il prurito aumentava quindi non riuscivo a tenre la pomata per più di 5 min, avvisando quindi il medico mi comunica che potrei essere sensibile a qualche elemento della pomata e mi comunica di passare solo il polaramin, passando il polaramin notavo un certo sollievo, però dopo una settimana di cura mi sono accorto che era solo un pagliativo in quanto il disturbo non accennava a diminuire, a questo punto il medico di base mi fa una prescrizione per una visita dermatologica, mi reco dal dermatologo che visitandomi mi comunica che avevo semplicemente un rossore nella zona anale dovuta a candida, inoltre guardandomi la lingua mi dice che ho una gastrite da curare e che probabilmente il rossore è riconducibilie a questo, mi prescrive quindi lieviflor forte da prendere la mattina a digiuno, bicarbonato dopo pranzo e dopo cena, fluconazolo 100mg da prendere dopo pranzo (i primi due giorni 2 pillole, e gli ultimi 3 una sola) e di spalmare per 10 gg la pomata desamix effe due volte al dì oltre che usare biancheria solo in cotone bianco, (ovviamente mi ha detto di evitare caffè,peeproncino e cibi particolarmente conditi, inoltre sto mangiando 4 kiwi al giorno per rendere le feci più molli possibili in modo da non sollecitare troppo la parte), ora durante questa cura ci sono stati giorni in cui stavo benissimo e il prurito non si faceva sentire per niente, e altri giorni in cui dopo la defecazione arrivava puntuale accompagnandomi per buona parte della giornata, per poi scemare la sera, ho finito questa cura da 2 giorni (apparte i fermenti che continuo a prendere) ma il problema anche se sembra in maniera un pò ridotta (circa un 25% in meno credo) continua ad esistere, ora sto facendo la mattina un risciacquo con dermogella ph7 lenitivo e se il prurito diventa forte faccio un ulteriore riscicquo solo con acqua, sto notando che sembra quasi un problema di sfregamento perchè se cammino mi da molto fastidio mentre se mi siedo o mi sdraio (in qualsiasi posizione) allora il disturbo svanisce quasi del tutto, secondo voi e secondo i sintomi che vi ho esposto sarebbe il caso di richiedere una visita dal proctologo o mi ripresento dal dermatologo? Grazie.

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Io farei una visita proctologica. Se la causa era la candida non sembra risolta, ma la causa potrebbe essere anche un' altra non ancora individuata e trattata. prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente
grazie mille, si anche io ero dello stesso avviso, anche perchè dopo un mese che continuo a curare con varie pomate e pomatine e ancora non ne sono venuto a capo stavo pure iniziando a preoccuparmi un pò che non fosse qualcosa di più serio, anche se da perfetto profano devo dire che mi viene da pensare che sia prprio un problema dermatologico in quanto mi sembra di sentire la pelle veramente secca in quel punto, infatti se mi bagno la parte con dell'acqua fredda (senza usare saponi solo con acqua) provo subito sollievo anche se cammino, se invece tampono con un asciugamano e asciugo bene la parte allora ritorna il prurito con la sensazione di sfregamento e qualche volta anche la sensazione di pizzichio, fortunatamente per adesso basta che mi siedo e dopo circa 10 min sparisce tutto, comunque grazie credo che uno di questi giorni mi farò fare l'impegnativa per la visita proctologica. e vi aggiornerò una volta fatta la visita.

[#3] dopo  
Utente
salve, volevo aggiornarvi sulla mia situazione, dato che il prurito e qualche sesazione di pizzichio sono aumentati (sempre cpomunque cirocscritti a momentoi dopo la defecazione o a camminate lunghe) ho iniziato a spalmare in attesa della visita del proctologo la crema essex (idratante) provando un bel pò di sollievo durante la giornata, ora però durante i risciacqui, sto notando come una palla molle al tatto quasi dentro l'ano (precisamente da ieri), non mi da nessun problema di prurito o dolore, se non mi toccassi non mi accorgerei neanche che c'è, niente sangue, secondo voi cosa potrebbe essere? leggendo in internet si va da un principio di emorroidi fino al tumore dell'ano (e questo mi ha preoccupato non poco)

grazie.

[#4]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Motivo in piu' per fare la visita che permettera' di risponderle.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#5] dopo  
Utente
senza ombra di dubbio, la visita è già stata prenotata la devo fare venerdì, era per sapere se magari aveva qualche idea nel mentre, anche solo una supposizione su cosa potesse essere (capisco che per via telematica non si possa fare diagnosi) comunque ho effettuato un altro risciacquo stasera e la palla sembra essere svanita