Ascesso perianale

Buonasera,
Avrei necessità di un parere, pur essendo consapevole dell'impossibilità di poter dare risposte certe senza vedere di persona.
Esattamente due anni fa, dopo lungo peregrinare tra pronti soccorsi mi è stato inciso un ascesso perianale risoltosi completamente.
A novembre scorso dopo episodio di stitichezza, come nel caso precedente, mi si è ripresentato un ascesso perianale nuovamente inciso.
Da allora in sede dell'ascesso mi è rimasta presente una zona di tessuto leggermente indurita, e qualche tempo fa si è ripresentato un inizio di ascesso fatto recedere rapidamente con levoxacin.
Ho effettuato anoscopia per vedere presenza fistole, ma sono state trovate ragade, emorroide interna e marisca.
Attualmente il proctologo che mi segue vorrebbe incidere e togliere la "capsula".
Volevo sapere se tale capsula potrebbe essere il risultato di un tessuto fibrotico generatosi in seguito all'ascesso di novembre.
Cordialmente
[#1]
Dr. Giuseppe D'Oriano Chirurgo oncologo, Colonproctologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo d'urgenza 10,2k 296 5
Probabilmente.
Spesso questi ascessi sono una diretta conseguenza di infiammazioni di ghiandole del canale anale.
Una ecoendoanale 3D o una RMN perineale potrebbero essere necessarie per un preciso inquadramento del suo problema.
Cordiali saluti.

Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio.
Cordialmente.

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test