x

x

Piccolo polipo fibroepiteliale

Gent.mi MediciItalia

Vi scrivo perché avrei bisogno di un vostro parere in merito ad una colonscopia effettuata il 30/06/2006. Ho 53 anni e nessun caso in famiglia di tumori, ma ho voluto ugualmente effettuarla in quanto soffro di emorroidi da circa 30 anni, con casi sporadici di sanguinamento e ci tenevo ad escludere altre cause. Sino al cieco il referto ha riscontrato normalità di contenuto intestinale, lume e mucosa. In ampolla, con strumento in inversione, ha riconosciuto congestione emorroidaria e piccolo polipo fibroepitale (che, chissà perché non è stato rimosso per analisi istologica). Il primo proctologo a cui mi sono rivolta mi ha consigliato l’operazione alle emorroidi, ma io non intendo farmi operare in quanto non mi danno alcun fastidio e francamente non ho più visto neanche una goccia di sangue. Allora mi ha suggerito di controllare il polipo ogni sei mesi con una semplice visita in quanto è in una posizione facile da raggiungere manualmente. Così ho fatto. Dopo sei mesi mi sono rivolta ad un’altro proctologo il quale ha insistito parecchio perché mi operassi alle emorroidi e il terzo ha fatto lo stesso.
A questo punto sono passati più di due anni e a me spaventa solo convivere con questo polipo, senza neanche sapere di che natura è. Allora vi chiedo: come mai secondo voi nessuno dei tre specialisti ha dato importanza al polipo?
Posso stare tranquilla controllandolo ogni sei mesi o sarebbe meglio pretendere la sua rimozione? Eventualmente potrebbero toglierlo con un’altra colonscopia?
Grazie per una vostra risposta.


[#1]
Dr. Stefano Enrico Chirurgo generale, Chirurgo oncologo, Colonproctologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo d'urgenza 224 12
Probabilmente (andrebbe visto) si tratta di una semplice papilla anale ipertrofica, assolutamente benigna e facilmente asportabile insieme alle emorroidi.
E' vero che le emorroidi si asportano solo se sintomatiche, ma se 3 proctologi le hanno consigliato l'intervento, e lei ha fatto addirittura una colonscopia per i problemi avuti in passato, forse forse...
Le ricordo che per quadri di II-III° si può ricorrere con buoni risultati ad un semplice ciclo di legature elastiche, eseguibili ambulatoriamente con fastidio veramente minimo.
Auguri, S. Enrico

Dott. Stefano Enrico
https://www.chirurgo-stefanoenrico.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la cortese e tempestiva risposta. La mia paura, sentito varie esperienze del genere, è di compromettere un eccellente funzionamento intestinale. Rassicurata ora relativamente al polipo prenderò ancora tempo......grazie ancora.
[#3]
dopo
Utente
Utente
Solo una cosa ancora vorrei chiedere. Poichè mi sembra di capire che voi medici sosteniate che, anche se si tratta di patologia comune rettale o anale (emorroidi, papille, polipi, ragadi, fistole etc....)che non costituisce una condizione precancerosa, bisogna comunque essere sospettosi e fare esaminare al microscopio qualsiasi tipo di lesione, vale anche per la mia?
Grazie ancora.
[#4]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25,4k 631 347
Un' opzione ragionevole nel suo caso potrebbe essere l' asportazione del polipo ( con conseguente esame istologico) senza eseguire procedure aggiuntive sulle emorroidi. Solo una valutazione diretta del quadro tuttavia puo' permettere di fornire indicazioni piu' precise. Auguri!

Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#5]
dopo
Utente
Utente
Grazie.
[#6]
dopo
Utente
Utente
***ATTENZIONE!***
Questo consulto risulta aggiornato a più di DUE MESI fa:
valuta attentamente se la tua risposta può ancora essere utile all'utente!

Se ritieni opportuno inviare comunque il tuo consulto all'utente allora CANCELLA TUTTO QUESTO AVVISO e scrivi qui di seguito, grazie.
[#7]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno.
A distanza di 4 anni dalla colonscopia che ha rivelato presenza di piccolo polipo del canale anale controllolato regolarmente e con aspetto invariato ed emorroidi assolutamente asintomatiche chiedo se è corretto continuare a sorvegliarlo ritardando il più possibile l’operazione che mi avete consigliato nel 2008 e che, come testimoniano numerosi pazienti in questo sito, è dolorosissima e non priva di complicazioni. Ultimissima domanda: ma l’asportazione del solo polipo poiché siamo in presenza anche di un prolasso emorroidario di III grado è anch’essa dolorosa, sia durante l’asportazione che dopo? E che tipo di anestesia fanno. Grazie.
[#8]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25,4k 631 347
La presenza di un polipo costituisce un' indicazione all' asportazione e l' intervento non è doloro so ne' durante ne dopo.
La decisione sul da farsi deve ovviamente essere sua.
[#9]
dopo
Utente
Utente
Ma se in quattro anni è invariato e durante le visite di controllo mi viene detto che l'aspetto è benigno non posso stare tranquilla ancora per un pò e decidermi ad operarmi solo quando anche la patologia emorroidaria peggiorerà? Grazie.
[#10]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25,4k 631 347
Certo, puo' fare ovviamente tutto cio' che desidera.
[#11]
dopo
Utente
Utente
Probabilmente ho formulato male la domanda. Il mio voleva essere un ennesimo tentativo di avere una risposta chiara e precisa rispetto ai tempi che possono intercorrere tra la scoperta di un polipo apparentemente benigno e il suo trasformarsi in maligno. Grazie comunque per la sua attenzione. Io purtroppo tergiverso perchè ho una soglia del dolore bassissima.
Buona serata.
[#12]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25,4k 631 347
Questo è imprevedibile purtroppo, soprattuto in assenza di un esame istologico del polipo presunto benigno.
[#13]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta e per la pazienza. A volte facciamo pressione a voi medici perchè vorremmo sentirci rispondere come piacerebbe a noi nella presunzione che la medicina sia una scienza esatta ma purtroppo così non è. Comunque lei in questo sito è una sicurezza sia come tempestività nelle risposte che come chiarezza.
Grazie ancora.
[#14]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25,4k 631 347
Grazie

Cosa sono le emorroidi? Sintomi, cause, cura, rimedi e prevenzione della malattia emorroidaria. Quando è necessario l'intervento chirurgico o in ambulatorio?

Leggi tutto

Conosci l' endometriosi? Scoprilo con il nostro test