Utente 146XXX
Salve,
2 giorni fa sono stato sottoposto ad intervento chirurgico per rimozione condilomi nel canale anale.
Da ieri però, ho un forte dolore all'ano che è gonfio, sono comparse emorroidi, lo sfintere sembra gonfio ed è dolente e l'ano è completamente chiuso tanto che è impossibile defecare o anche solo espellere i gas intestinali.
Ho chiamato il chirurgo che mi ha operato ma mi ha detto che è normale e che col tempo passerà.
Non mi è stata prescritta nessuna cura specifica se non paracetamolo 1g compresse da prendere al bisogno nel caso di dolore e lavaggi con acqua e amuchina.
C'è qualcosa che posso fare per far sgonfiare l'ano e poter eliminare i gas intestinali e magari defecare? Gli antinfiammatori come l'oki, possono aiutarmi a ridurre l'infiammazione anale e le emorroidi comparse? Non so quanto potrei resistere senza andare di corpo o espellere i gas intestinali.
Grazie mille in anticipo.

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Si, certo. Su indicazione del suo medico puo' assumere farmaci sintomatici e fare poi una visita chirurgica di controllo. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente 146XXX

Grazie della risposta dottore.
Stamattina sono andato dal chirurgo che mi ha operato e ha riscontrato effettivamente un edema anale ma mi ha detto che passerà col tempo e non mi ha dato nessuna altra cura. Spero davvero che passi al più presto, perché non riuscire ad andare di corpo nonostante ne senta il bisogno pressante è davvero snervante e sopratutto doloroso.

[#3] dopo  
Utente 146XXX

Buongiorno,
Mi dispiace dovere tornare a disturbarvi, ma da quando ho fatto l'intervento (lunedì 7) non sono ancora riuscito ad andare di corpo per il dolore lancinante che provo ogni volta che ho lo stimolo e ogni volta che l'ano prova a dilatarsi per la pressione delle feci che spingono per uscire. Premesso che quel po' che riesco a fare prima di interrompermi per il dolore lancinante all'ano (che non è semplice bruciore) è diarrea, ed immagino cosa potrei provare se le feci riacquistassero compattezza...
Sia il chirurgo che mi ha operato che il mio medico curante dicono che è normale il dolore e che col tempo (ma quanto?) passeranno sia l'infiammazione che il dolore.
Ora, quello che mi chiedo è: quanto può stare un essere umano senza andare di corpo prima che insorgano problemi seri?
Davvero non esiste niente che possa alleviare la sofferenza e che mi permetta di espellere le feci?
Grazie a chiunque vorrà rispondermi.

[#4]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Puo' considerare una peretta.Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#5] dopo  
Utente 146XXX

Vede dottore, il problema non è che non abbia lo stimolo, anzi, ripeto, lo stimolo c'è, l'urgenza dia andare in bagno non manca, anche perché ho diarrea, il problema è il forte dolore che provo quando le feci (liquide) provano ad uscire, devo assolutamente rinunciarci e prendere un antidolorifico per far passare il dolore e le forti fitte che da sole non passano.