Utente
Salve sono un pz di 30 anni affetto da sclerosi del collo vescicale primitiva,prostatiti ricorrente e sottoposti a TURBN in aprile 2015. Riferendo, oltre i dolori perineali caratterizzati da urgenza minzionale non risolta con l'intervento di disostruzione del collo, sensazione di defecazione ostruita con dolore che peggiora dopo la defezazione mi reco da un proctologo che evidenzia un valido tono sfinteriale a riposo e in squeeze; sensazione di puborettale paradosso all'iniziale del ponzamento che però sembra completarsi con corretta dinamica del muscolo puborettale in anuscopia; prolasso mucoemorradico circonferenziale di 2 grado con congestione dell'anello emorroidario. Eseguita cura con topster una sera e una mattino per 30 gg ed ora a pochi giorni da manometria anorettale e defecografia richieste come accertamenti riferisco sanguinamento a seguito della defecazione e dolori dopo di essa.
Sto mettendo localmente Ruscoroid pomata e faccio una cura con Daflon (empirica a modello di quella data a mia madre).
Chiedo se posso eseguire la manometria e il successivo esame in queste condizioni o se sia necessario farmi rivalutare da un proctologo prima di eseguirli.

Cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Tranquillamente, ma,in futuro, eviti il "fai da te".
Ci tenga informati sul risultato degli esami.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente
Di seguito i risultati in attesa della visita del proctologo che mi ha in cura.
Manometria: esame eseguito in paziente ducubito lateraòe sinistro con sistema ad infusione coninua,otto canali radiali.Il canale anale risulta di lunghezza nella norna, lievemente asimmetrico, complessivamente normotonico. Buon incremento dei valore pressori alla manovra di contrazione volontaria con mantenimento dei valori per il tempo richiesto. Incompleto ponzamento. Riflessologia e R.I.R.A. non esguiti causa dolore-bruciore riferiri durante l'esecuzione dell'esame.
Defecografia:esame eseguito mediante contemporanea opacizzazione dell'intestino e dell'ampolla rettale con mezzo di contrasto baritato. Minimo abbassamento del piano perineal a riposo rispetto alla linea pubo coccigea con escursione max che si accentua e raggiunge l'escursione ma durante la fase evacuativa di 40 mm.
Non segni di incontineza sfinteriale.
Prolasso mucoso intracanalare durante la fase evacuativa assocciato ad accenno di intussuscezione rettorettale. Non significativo ristagno di mezzo di contrasto in ampolla.
Cosa ne pensa? La mia difficoltà evacuativa è dovuta al prolasso e inoltre sto dannatamente cercando di capire se ciò può causare la pollachiuria e dolori in regione perineale che mi spingono ad urinare ogni 15 minuti (prostatiti ricorrenti e già intervento al collo vesicale).
Codiali saluti.

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Solo con visualizzando il CD della defecografia potrei essere più preciso, dalla descrizione il prolasso mucoso ed "l'accenno" all'intussuscezione retto-rettale non sembrano compromettere lo svuotamento del retto, ma sicuramente sono responsabili della malattia emorroidaria.
Ci tenga informati, se lo desidera, sulle conclusioni del suo curante, alla luce degli esami eseguiti, in merito ai suoi disturbi.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com