Utente 305XXX
Buongiorno,


sono un ragazzo di 22 anni,

a causa della troppa assunzioni di alcool,abitudini malsane come il fumo e una dieta squilibrata
a maggio 2015 mi viene diagniosticata un emorroide di secondo grado interna(non mi ricordo di preciso di che grado era , cmq riassumendo era piccolissima, perdeva un po di sangue ed era interna, non dava noia alla defecazione).


ora a fine 2015 praticamente la situazione è peggiorata enormemente: quando defeco l'emorroide esce dall orifizio anale e crea un grave ostacolo per la defecazione.

ultimamente sto avendo una dieta che comprende tanto yogurt,tanti vegetali e tanta frutta e ho ottenuto un migliormaneto nel numero di defecazioni settimanali.

sto prendendo Daflon 500mg a pranzo e a cena.
e usando la pomata Proktis M.

volevo chiedevi se esistono metodi per avvelocizzare la guarigione e se mi potete proporre una pomata alternativa magari più forte!

ho smesso di fumare e so che non devo assumere alcool,thè e caffe, cibi piccanti o pepati, formaggi stagionati e insaccati.
vorrei anche chiedervi se ci sono dei cibi a evitare e dei cibi da preferire!


Grazie dell'attenzione e scusate il disagio.

Saluti

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile utente
La sua descrizione corrisponde ad un prolasso emorroidario di III grado settoriale.
Non esiste terapia medica o altri rimedi per riportare in sede il tessuto emorroidario prolassato ed ottenere una guarigione.
I farmaci, accorgimenti dietetici, ed altri rimedi servono solo a ridurre la sintomatologia(Prurito, bruciore, dolore, sanguinamento,etc.) associata al prolasso, solo chirurgicamente si può riportare in alto nella sua sede naturale il tessuto emorroidario.
Una visita proctologia ed una proctoscopia saranno utili per una conferma del grado di prolasso e per una programmazione terapeutica.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 305XXX

cioe scusi,
ma mi puo dare una descrizione anche breve per capire i vari livelli di emorroidi?

cioe ma davvero non posso guarire se non che con la chirurgia?

ma una dieta adeguata e i vari medicinali non riescono almeno a ridurre le dimensioni delle emorroidi?

mi puo

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Le emorroidi sono strutture anatomiche presenti già alla nascita posizionate in alto nell'ano, queste scivolano(prolassano) verso il basso ed all'esterno(I-II-III-IV grado) per un cedimento della parete rettale e dei legamenti che li tengono in sede.

La sintomatologia, caratterizzata da sanguinamento, gonfiore, dolore, bruciore, prurito, trombosi, etc. che i pazienti riferiscono è legata allo scivolamento verso il basso ed all'esterno delle emorroidi.

Poiché questi disturbi non scompaiono fino a quando le emorroidi sono prolassate e poiché non esiste farmaco che le riposiziona nella loro sede naturale non si guarisce se non intervenendo chirurgicamente.

La dieta ed i vari medicinali, agendo sul tessuto emorroidario prolassato, possono solo attenuare la sintomatologia, ma tale attenuazione non corrisponde ad una guarigione dalla malattia emorroidaria.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com