Utente
Grazie anticipate al medico che mi risponderà!
Da visita manuale effettuata da un urologo mi è stata diagnosticato un ipertono dei muscoli del pavimento pelvico, che risultano dolorabili alla compressione digitale. In particolare ha notato evidenza di trigger point nei muscoli elevatori dell'ano, otturatori interni, bilateralmente. In conseguenza di ciò avrei una sindrome del dolore pelvico cronico con sintomi minzionali di riempimento e svuotamento e sintomi irritativi dell'innervazione distrettuale. In estrema sintesi una neuropatia del pudendo. Le cure che sto effettuando non mi hanno apportato alcun beneficio. Accuso infatti, in maniera continua senso di riempimento e indurimento anale o senso di peso stiramento in zona perineale. Nel 2014 ho sofferto di ragade curata con tre mesi di antrolin. Rettoscopia di circa quattro mesi fa ha mostrato solamente emorroidi di secondo grado, non presenza di ragade. Non ho dolore alla defecazione, solo talvolta devo fare un certo sforzo per espellere le feci. Mi è parso di capire che il dilatatore anale può risolvere situazioni di ipertono muscolare. Potrei, in presenza di una tale situazione, riguardante appunto elevatore e otturatore far uso di un tale dispositivo senza procurare ulteriori danni? E' una situazione che mi risulta molto debilitante sul piano nervoso, sono molto angosciato e non so cosa fare!

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Deve solo affidarsi ad un proctologico o gastroenterolo. Il suo é un problema di stipsi da defecazione ostruita e non serve il dilatatore



Cordialmente


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno dott. Cosentino. Una visita proctologica l'ho già eseguita sette mesi fa. Il medico mi ha ricontrato emorroidi di secondo grado e esiti di ragade (questo ha scritto sul referto!). Successiva endoscopia eseguita al Policlinico universitario ha confermato emorroidi, non facendo menzione di questi " esiti di ragade". Io vado giornalmente di corpo, sono regolarissimo, solo saltuariamente noto una lieve ostruzione. Confermo di non avere dolori al momento della defecazione. I fastidi, in maniera graduale, iniziano poi e durano fino ad un paio d'ore dopo essere andato a letto. Il mattino, prima della defecazione, non ho quasi alcun fastidio. Secondo lei il problema al pudendo quindi potrebbe non esserci?

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Appunto. Potrebbe non esserci....


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Purtroppo sia le cure datemi dal proctologo prima che dall'endoscopista poi, non hanno sortito alcun effetto! Nessuno dei due ha parlato di defecazione ostruita. Farò prossimamente una RMN del basso addome e dello scavo pelvico, ma non dalle mie parti. Mi è stato consigliato da un radiologo approfondito sui disturbi del pavimento pelvico. La ritiene anche Lei un esame utile?
Cordialmente

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Concordo....

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente
Grazie!