Utente 401XXX
Gentili specialisti cerco di descrivere il mio problema il più chiaramente possibile:
A Gennaio 2016 ho notato sul margine anale una pieghetta, una leggera escrescenza. Dilatando un po' tale escrescenza continua verso l'interno, dove è di colore rosso/bruno, grande più o meno quanto un fagiolo e presenta delle pieghette circostanti. Non mi dava dolore, o prurito, la settimana dopo averla notata non sono andata in bagno (credo la paranoia), ma poi è tornato tutto normale. Ho cercato di dimenticarmene pensando che il problema si risolvesse da solo, anche perché non mi dà fastidio. L'ho controllata periodocamente (da sola) e fino ad ora non ci sono stati cambiamenti, è sempre lì e per quello che posso vedere è immutata nelle dimensioni.
Quando a Gennaio scoprii di averla (forse era lì da più tempo) ero vergine, e i miei ultimi contatti sessuali risalivano a Giugno 2015 ed erano stati limitati a rapporti orali e sfregamenti di geniali.
Secondo lei possono essere condilomi dati da Hpv?
(Il perineo, le grandi e piccole labbra e il contorno anale non presentano nessun tipo di escrecenza)
Grazie in anticipo!

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Come abbiamo avuto modo di risponderle in precedenza : presumibilmente si tratta di una plica cutanea anale ipertrofica.
Riteniamo necessaria una visita diretta per escludere altra patologia.
A distanza senza averla visitata è possibile fare solo delle ipotesi, per una diagnosi precisa è necessaria una visita.
Ulteriori richieste in merito saranno respinte.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 401XXX

Grazie mille per la risposta. Sono andata alla fine dal mio medico curante, che seppur senza visita diretta, mi ha detto di star tranquilla poiché i condilomi sono escrescenze che si verificano all'esterno del margine anale e che probabilmente la mia è un'emorroide trombizzata, che posso rimuovere se voglio solo per un fatto estetico. Sono andata inoltre dalla mia ginecologa per una candida, e lei mi ha escluso tramite una accurata visita la presenza di condilomi vaginali, avevo però vergogna e non le ho fatto controllare l'ano credendo che esulasse dai suoi compiti. Ultimamente sento ancora un lieve prurito anche nella zona anale, ma credo si tratti di un residuo di candida, È possibile? O lei mi consiglia comunque una visita?
È possibile avere condilomi anali sul margine anale che restano inviariati, e non averli orali e vaginali?

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Ci risiamo! Probabilmente, come le avevo già scritto, non si tratta di condilomi, ma solo con una visita diretta lei potrà chiarire il dubbio che la induce insistentemente a chiedere in merito.
Si! È possibile che i condilomi si sviluppino solo nella zona anale, non necessariamente devono essere presenti anche a livello vaginale.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com