Ancora prurito anale dopo la cura

Salve. Ho 20 anni e un continuo prurito anale da oltre un anno. Tutto questo non so precisamente quando sia iniziato ma tempo fa ho passato un periodo in cui dopo ogni pasto correvo in bagno con forti scariche di diarrea, arrivavo ad andare in bagno anche 4 volte al giorno.
Questo problema però si è risolto prendendo i fermenti lattici Tribif che hanno fatto veri miracoli da questo punto di vista. Tuttavia questo prurito continuava... Ho provato a fare varie cure di Proctosedyl ma il prurito passava e dopo neanche 3 giorni ritornava. La mia dottoressa inizialmente aveva notato delle ragadi esterne ma probabilmente legate al fatto che mi grattavo continuamente.
Premetto che ho svolto già gli esami delle feci su tre campioni per escludere i vermi.
Circa un mese fa ho fatto l'anoscopia ed è stata riscontrata un infiammazione alla parte iniziale dell'ano. Così il proctologo a cui mi sono rivolta mi ha dato come cura il Proctasacol, clismi di mesalazina, uno la mattina e uno la sera per 15 giorni. Il prurito era completamente scomparso dopo 10 giorni ma due giorni fa ho avuto 4 scariche di diarrea completamente liquida e da quel giorno è riniziato il prurito..... Oggi ho avuto una nuova scarica e le scrivo perché il prurito è insopportabile... Pensavo di aver risolto ma a distanza di 2 giorni dalla fine della cura con la mesalazina il prurito è tornato...
Adesso mi chiedo, questo prurito a cosa può essere dovuto??? Non ne posso più ..... Grazie in anticipo...
[#1]
Dr. Giuseppe D'Oriano Chirurgo oncologo, Colonproctologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo d'urgenza 10,2k 296 5
"questo prurito a cosa può essere dovuto???"

Numerose sono le cause responsabili del prurito anale: dermatologiche, metaboliche, colonproctologiche, etc.

Solo dopo una visita diretta e controllato esami di laboratorio che escludono malattie ormaonali,mataboliche, etc sarà possibile sospettare la causa ed iniziare un percorso terapeutico.

A distanza non le possiamo essere di aiuto.
Cordiali saluti.

Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
Salve. Che tipo di esami dovrei effettuare per escludere eventuali malattie metaboliche, ormonali, etc?
Ho effettuato già i test per escludere la celiachia perché avevo gli eosinofili elevati e di conseguenza le IGE.
[#3]
Dr. Giuseppe D'Oriano Chirurgo oncologo, Colonproctologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo d'urgenza 10,2k 296 5
Sará il proctologo che la visiterà e dopo un'accurata anamnesi ad indicare, se lo riterrà opportuno, eventuali esami da eseguire.
A distanza non possiamo esserle di aiuto per chiarire le cause del prurito recidivante.
Se le farà piacere ci tenga informati.
Cordiali saluti.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie dottore. Il prurito era passato, la dottoressa mi ha detto che poteva essere normale avere prurito dopo la defecazione. Purtroppo ora credo siano venute le ragadi, in quanto sento dolore e ho visto del sangue.
Alterni periodi di stitichezza ad altri completamente opposti... E questo nonostante le cure mi fa tornare il prurito.

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test