Prurito anale

Soffro di emorroidi di 4°grado esterne ed interne con prolasso,due anni fà durante il periodo estivo incominciai a sentire un fastidioso prurito anale esterno.Curai il fastidio con il Celevis gel e nell'arco di un paio di settimane sparì tutto.
Quest'anno a maggio ho fatto una visita proctologica dove ha esaminato internamente per 4 cm e confermava lo stato emorroidario sopracitato.
Da circa 4 gg conparso un leggero prurito,specie dopo il bidet,la cosa che mi preoccupa e che ho letto che il prurito anale può essere sintomo di tumore all'ano.Mi devo preoccupare e ripetere una visita?
Grazie
[#1]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25k 620 346
Non si deve preoccupare ma credo la visita sia indicata. Prego.

Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dr.Favara,la ringrazio per il tempo dedicatomi.
Pensando a come è nato il prurito,ricordo che a causa della mia pessima abitudine di leggere libri sul wc a volte anche per 15 min e più....ed avendo il prolasso,tutte le volte sul bidet dovevo inserire la parte fuoriuscita spingendo con le dita,dopo questa manovra effettuata più volte,è comparso il leggero prurito in un punto solo e preciso.
La mia maggior paura è il tumore all'ano,sono un soggetto molto ansioso e seppur non vi siano altri importanti sintomi,ciò mi debilita psicologicamente.Mai fumato,attento all'alimentazione,alvo regolarissimo 1 volta al dì,feci formate e di dimensioni regolari pur avendo emorroidi.
Mi farò operare.
Grazie dr. Favara e buon lavoro.
[#3]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25k 620 346
Puo' essere.
Il tumore non ha alcuna realzione.Prego.

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test