Prurito anale

Buongiorno,
qualche mese fa, a seguito dell'assunzione di antibiotici che mi hanno portato ad avere dissenteria con forti scariche per più di una settimana, ho cominciato ad avere del prurito / dolore anale.
Il fastidio si verificava principalmente durante la defecazione e, subito dopo prurito per diversi minuti.
Spesso il prurito appariva dopo molto tempo (anche dopo ore) oppure mentre camminavo ed avevo notato che, in una situazione simile mi ritrovavo sporco (nonostante mi fossi chiaramente pulito dopo la defecazione)
Questo tipo di fastidio è durato fino allo scorso agosto e durante il periodo ho utilizzato le classiche creme per ragadi/emorroidi (compreso antrolin) che hanno alleviato un po' il fastidio.
Ultimamente, dopo un paio di settimane dove sembrava quasi essere passato tutto, il prurito/dolore è tornato e sinceramente non so cosa pensare.
Faccio presente che ho avuto solo un leggerissimo sanguinamento all'inizio (durato pochi giorni), non ho dolori forti (solo questa sensazione di prurito..la stessa sensazione di una goccia che scivola), non ho problemi a stare in piedi o seduto e se le feci sono morbide, nessun dolore.
Potreste darmi qualche indicazione su cosa potrebbe essere?
Grazie mille in anticipo
Alessandro
[#1]
Dr. Roberto Rossi Gastroenterologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo d'urgenza 7,6k 206 8
Le cause del prurito anale possono essere molte. Necessaria pertanto una visita proctologica per valutare quali approfondimenti eseguire per una diagnosi è una terapia adeguata.

Dr. Roberto Rossi

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio Dr Rossi, provvederò ad effettuare una visita proctologica quanto prima... Ma pensa che può trattarsi di qualche problema "importante"?
[#3]
Dr. Roberto Rossi Gastroenterologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo d'urgenza 7,6k 206 8
Non direi ma potrebbe essere utile valutare un disturbo dismetabolico come una iperglicemia .
[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie ancora per il consulto, provvederò ad effettuare gli accertamenti del caso!
[#5]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno Dr. Rossi,
come consigliatomi, ho provveduto ad effettuare una visita proctologica (visita manuale + anoscopia).
L'esito della visita è stato: "modesto ipertono basale.
Emorroidi congeste 2 grado".
A fronte della visita, la terapia consigliata è stata 30 giorni di antrolin (2 volte al giorno) e 3 mesi (10 giorni al mese) con fleben 1000.
Attualmente ho fatto i primi 10 giorni di fleben e sto ultimando i 30 giorni con antrolin.
Durante questo primo mese di trattamento non mi sembra di aver notato miglioramenti (nemmeno minimi). L'antolin certamente non fa sentire il bruciore ma ho notato che a distanza anche di qualche ora dopo la defecazione, il bruciore ritorna e mi ritrovo sporco, tantè che il bruciore passa quando poi torno a pulirmi.

Le mie domane in merito sono le seguenti:

- Potrebbe essere che questo bruciore possa derivare da una pulizia incompleta e non dalle emorroidi congeste?
- Il fatto che non riesca probabilmente a pulirmi correttamente può essere dovuto alla presenza dell'ipertono?
- Nel caso in cui questo fastidio possa essere realmente causato dalle emorroidi, potrebbe essere che non abbia ancora fatto effetto la cura in corso?

Quando avevo fatto notare questo particolare al proctologo, non gli ha dato peso per cui non mi sono posto domande.. ma vedendo che non c'è nemmeno un minimo miglioramento... (se dovessi non mettere l'antrolin penso che il bruciore sarebbe più insistente)
Tra le altre cose quando gli ho chiesto se potevano esserci delle ragadi la sua risposta è stata "se ci fossero state delle ragadi non ci avrebbe permesso di farle quello che le abbiamo fatto" al che mi sono rassegnato ed ho iniziato la cura ma per ora...

La ringrazio anticipatamente per la sua risposta.

A.


Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test