Utente 446XXX
Buongiorno a tutti,

Dopo aver avuto il mio primo rapporto anale passivo nel mese di dicembre ho fin dal giorno successivo avuto un bruciore nella zona anale. Dopo circa una settimana ho iniziato ad avere dolori durante la defecazione e la settimana successiva mi sono recato dal medico generale diagnosticandomi una presunta proctite, prescrivendomi un medicinale. Nel frattempo nella seconda settimana ho avuto anche per 4 giorni una febbricola serale. Un mesetto dopo la cura prescritta ho notato del sangue nelle feci ed ho effettuato una visita proctologia con una rettoscopia e una biopsia. La biopsia dice che ho una proctite follicolare e il proctologo mi ha dato del proctasacol e sto attualmente effettuando la cura. In tutto questo però ho omesso stupidamente del rapporto anale passivo. Volevo chiedervi se dato il risultato della biopsia c'è necessita di andare a un centro MTS per essere sicuro che la proctite non sia dovuta a qualche malattia sessuale invece che magari al puro sfregamento avuto durante il rapporto.

Grazie

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Mi sembra una buona idea. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it