Utente 317XXX
Buongiorno,
Da ormai più di un anno cerco di capire le cause del mio dimagrimento (altezza 187 peso da 73kg a 66kg) che trovo inspiegabile visto che mangio sempre allo stesso modo e nelle stesse quantità.
Mi sono sottoposto a vari accertamenti (eco addome completo, sangue occulto, gastroscopia) tutti negativi se non per una lieve duodenite riscontrata.
Ogni tanto (passano mesi tra un caso e l'altro) noto sangue rosso vivo nelle feci solo una volta in quantità importante striata mista alle feci, negli altri casi nella carta igienica, seguite da bruciore anale.
Il mio curante mi ha dato delle supposte e non ha ritenuto approfondire di diversamente.
Vado di corpo ogni mattina regolarmente, a volte anche 2 volte al giorno, a volte le feci sono dure e qualche rara volta liquide.
Il bruciore anale è abbastanza persistente.
A periodi alterni ho dolori addominali e spesso ho accumulo di aria.
Sono un po'preoccupato perché sento parlare del tumore al colon che in fase avanzata è molto difficile da curare ma vorrei sapere come affrontare questi miei problemi.
Grazie

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
"Il bruciore anale è abbastanza persistente"

Per affrontare i problemi inizierei da una visita colonproctologica.
Se lo desidera ci tenga informati.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com