Utente
Gentile dottore, soffro di ripetuti dolori all 'addome. Mesi fa mi sono recata in ospedale pensando ad una appendicite, mi hanno visistata manualmente, analisi del sangue e eco. Sono stata rilasciata dicendomi di avere colon irritabile. Nessuna terapia.
In questi mesi ho continuato ad avere dolori, fianco destro basso, fianco destro alto, qualche volta pure nel lato sinistro, nei pressi dell ombelico e quindi zona centrale, dolore allo stomaco con spesso delle fitte al petto.
Premetto di essere ansiosa e stressata, ma è normale che dopo tutti questi mesi i dolori ci sono ancora?
In questi mesi ci sono stati dei periodi di "tranquillità" senza dolori, ma sono stati ben pochi, perché nel corso di questi mesi li ho sempre avuti, anche se moderati.
Faccio sempre "test" palpando la fossa iliaca ma non provo dolore al rilascio, giusto del fastidio, come in tutto L addome del resto. Nei primi periodi soffrivo di stipsi, nell ultimo mese vado di corpo regolarmente, ma questi dolori persistono e li noto leggermente peggiorati. Mi devo fidare di quello che mi hanno detto i medici e quindi pensare ad un colon irritabile? O no?
Lunedì farò delle analisi del sangue per altri motivi, ma da lì si può notare se c'è qualche infezione?
Ultimamente ho pensato di tutto, a perforazione del colon, peritonite, appendicite, e pure a cose più gravi come tumori.
In questi ultimi due mesi però sono stata tranquillissima, non mi facevo pensieri di alcun tipo nonostante i dolori (mi ci ero abituata ai dolori), da una settimana comincio a fare parecchie paranoie visto i fastidi che sono un po' aumentati..e anche perché ho ascoltato la testimonianza di una ragazza che diceva di essere stata operata di peritonite quando mesi prima le era stato diagnosticato una semplice colite.
Cosa mi consiglia di fare?
Inoltre oggi ho avuto delle feci poco formate, non ho vomito, non ho febbre, ho solo un po' di nausea ma non ho calo di appetito, nel senso che appena ho il cibo davanti mangio senza problemi di appetito.
Sto mangiando leggera e sto bevendo tanto negli ultimi mesi.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Probabilmente solo intestino irritabile e tanta ansia.
L'intestino irritabile non "passa" e occorre convivere con esso tenendo conto che non è una malattia.
Inutile che si palpi in fossa i liaca può solo incrementare la sua ansia.
Faccia una visita gastroenterologica per mettere a punto una terapia adatta a lei.
Resto a sua disposizione! Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
Dottore, volevo sapere se sono normali questi sintomi che sto per scrivere.
Ieri al tatto provavo dolore ed era durissima la parte poco meno di leggermente più a destra dalla bocca dello stomaco.
Inoltre, durante il respiro, avvertivo nel fianco sinistro alto (sotto la costola) qualcosa che si muoveva e anche al tatto, come una bolla o una palla che si sposta, potrebbe essere l'aria?
Non chiedo diagnosi, vorrei sapere se questi sintomi appena detto possono essere correlati ad un colon irritabile.
Inoltre è normale che prende pure lo stomaco alto?

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Si possono essere normali.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia