Utente 465XXX
Buongiorno, in data 9 maggio a seguito di visita proctologica, mi sono state diagnosticate tre emorroidi di terzo grado interne ore 7 e ipertono dello sfintere.
In data 13 ottobre (ovvero tra 2 settimane) eseguirò intervento M & M.
Vi scrivo perché, anche se prossimo all'intervento, da due settimane sto avendo problemi non da poco, spiego la situazione.
Premetto che seguo un regime alimentare molto ricco di fibre e bevo tanta acqua (2-2,5L) il che mi porta ad andare in bagno 2 volte al giorno tutti i giorni, ma molto spesso mi capita che, quando vado in bagno per evacuare, non riesco a liberarmi del tutto, ma non me ne rendo conto subito, ma dopo un po', a volte anche dopo delle ore.
Me ne accorgo perché, o iniziano ad infiammarsi le emorroidi spontaneamente o sento come un corpo estraneo nel retto. Ogniqualvolta contraggo l'ano provo dolore, perché ciò che è "avanzato" è lì, e non riesco a tirarlo via. Di solito mi siedo sul water e inizio a spremere finché non viene via, ma questo porta il peggiorare della situazione emorroidaria.
Stamattina in modo particolare non c'è verso, ho bevuto 1,5 L d'acqua con Macrogol, sono andato in bagno 3 volte, ma il "corpo estraneo" è ancora lì.
Come posso fare a liberarmene?
Pensavo ad una soluzione rettale di lassativo, potrebbe risolvere il problema??
Inoltre adoperarlo dopo aver usato Macrogol (con intestino oramai vuoto), potrebbe arrecare danni?
Grazie

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
A distanza non è possibile esserle di aiuto.
In relazione a quello che ci scrive(ipertono dello sfintere), eseguirei, prima dell'intervento chirurgico, una manometria ano-rettale per escludere una dissinergia anorettale.
Questa incoordinazione tra spinta ed apertura degli sfinteri potrebbe essere alla base dei suoi disturbi.
Solo chi l'ha in cura potrà confermare l'utilità o meno di tale indagine.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 465XXX

Buongiorno dottore, grazie per la risposta.
Ieri sera mi sono diretto in P.S. dove hanno eseguito una ispezione manuale, non trovando assolutamente nulla...

Però stranamente stamane non ho più quella sensazione come se avessi una pietruzza all'interno del retto, stessi sintomi già avuti in precedenza!
In attesa dell'intervento...
Grazie comunque per la risposta.

[#3] dopo  
Utente 465XXX

Buongiorno dottore, questa mattina nuovo episodio ... Sensazione di avere un corpo estraneo nel retto e difficoltà ad espellerli, emmorroidi continuano ad infiammarsi e ogni volta che vado in bagno perdo sangue. Ma secondo lei il motivo non può essere dato dalle dimensioni delle emorroidi che costruiscono il passaggio?
Questa manometria anorettale di cui mi ha parlato a cosa serve?
Se provassi ad usare dei mini clistere alla camomilla per svuotare il retto?
Sono nel pallone totale non so come risolvere questa situazione...

[#4]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
La manometria, come le dicevo serve ad evidenziare una incoordinazione tra spinta ed apertura degli sfinteri.
Probabilmente la sua difficoltà ad espellere le feci è dovuta al fatto che lei spinge ma non si apre lo sfintere.
Esclusa questa causa, la possibilità, che il tutto sia legato alle emorroidi, è reale.
A distanza non posso aggiungere altro.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#5] dopo  
Utente 465XXX

Dottore buongiorno, credo di aver risolto (momentaneamente) il problema della difficoltà ad evacuare semplicemente frullando almeno 1 dei pasti principali. Il problema è che in seguito alle "spinte" date nei giorni scorsi, mi si è creata una ragade. Ora, ben sapendo che non potete dare consigli riguardo nomi di farmaci, volevo chiederle, sto usando la crema Antrolin per le emorroidi va bene proseguire con questa per il nuovo problema? Dovrei associarla ad altro? Grazie

[#6] dopo  
Utente 465XXX

Buongiorno, eseguito intervento di emorroidectomia con l'asportazione di 3 gavoccioli in data 11/10/17 ad oggi, nonostante mi senta "pieno" ancora nessuno stimolo ad evacuare, volevo chiedere se è tutto nella norma?
Dall' ospedale mi hanno prescritto solo il movicol... È sufficiente?
Ho letto che c'è chi usa l'olio di vasellina

[#7]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Sembrerebbe tutto nelle norma.
Segua i consigli di chi ha eseguito la dimissione.
Solo a loro spetta modificare la terapia o aggiungere altro.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#8] dopo  
Utente 465XXX

Dottore buonasera, oggi ancora nulla nonostante abbia stimoli ad andare in bagno , mi siedo ma senza risultati.
Sento come avessi un tappo che ostruisce il passaggio, oviamente non mi sono azzardato a spingere perché già senza farlo c'è dolore... E questo dopo 3 giorni mangiando solo frutta e verdura cruda/cotta, acqua e succhi di frutta, in più 2 bustine al giorno di movicol... Ma come è possibile? Prima dell'intervento andavo regolarmente 1/2 volte al giorno.
Sono solo al 3 giorno e mi sto già pentendo di aver fatto intervento!

[#9]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
A distanza non posso dirle se quello che riferisce è solo una sensazione, come spesso succede a chi è da poco operato all'ano, o realmente si è formato un fecaloma.
Tenga presente che il tutto potrebbe anche essere legato ad una dissinergia.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#10] dopo  
Utente 465XXX

Buonasera, scrivo per aggiornare la mia situazione viste le molte visite che questo sito ha...
Sono andato di corpo la prima volta 4 giorni dopo l'intervento, evacuato 3 volte di fila e il secondo giorno ben 6 volte ( ero bello carico).
C'è poco da dire i primi 2/3 giorni sono dolorosi, ma non così tanto come mi aspettavo. Leggendo qui e li sui forum sembrava un vero inferno, invece grazie anche ai farmaci prescritti il dolore si tiene a bada.
Giorno 19 ottobre ( 8 giorni dall' intervento). Oggi primo giorno senza perdite di sangue ( la prima grande vittoria ), uso ancora movicol 1 sola bustina al giorno, il dolore c'è ancora ma tutto sommato sopportabilissimo. La zona, dopo evacuato, ora brucia davvero tanto e credevo fosse una ragade, ma ieri dopo visita di controllo il medico mi ha detto che va tutto bene e il bruciore è dovuto alle ferite dell'intervento.. Speriamo bene!
Prossimo controllo giorno 24.
In tutta sincerità, nonostante provo ancora dolore evacuando e dopo, devo dire che non è stato tutto questo calvario!!!
Ho perso circa 4 kg e spero di tornare a vivere MEGLIO di prima.

[#11] dopo  
Utente 465XXX

Buongiorno dottore, oggi sono a 18 giorni dall'intervento.
Il tutto procede bene, ad eccezione di un episodio di emorragia a 11 giorni dall'intervento, risolto in una nottata al pronto soccorso... nessun dolore, ma tanta tanta paura!
Volevo porle una domanda.
Nonostante mangi ancora una notevole quantità di fibre (minestroni e passate), è normale che le feci ogni giorno che passa non le senta più morbide come i giorni passati?? Ho anche bisogno di spingere un po' per cominciare. In pratica quando sento l'ampolla piena e lo stimolo, in bagno se non dò una prima spinta non viene fuori nulla.
Uso ancora movicol 1 bustina al giorno, pensavo di smettere in questi giorni, ma questo piccolo problema mi preoccupa, anche perché le ferite non sono ancora guarite del tutto.
Quindi chiedevo, può essere che l'organismo si sia abituato al movicol?
Conviene eliminarlo e magari sostituirlo con integratori a base di fibre tipo psyllogel? O dovrei iniziare a cambiare alimentazione secondo lei?
Mi scusa per la lunga pappardella, ma non vorrei ritrovarmi tra qualche mese con una nuova emorroide...
Grazie per l'attenzione.

[#12]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
L' emorragia è una complicanza frequente negli interventi di Milligan-Morgan, ad 11 giorni è quasi sempre legata alla caduta prematura di qualche punto

Il ponzamento è necessario per evacuare.
Con feci morbide non è necessario ponzare in maniera eccessiva.
Quindi non si preoccupi di dare la " prima spinta" ma di mantenere morbide le feci.

Non spetta a noi indicare se continuare ad assumere quello che le hanno prescritto o modificare la terapia,
anche per l'alimentazione chieda a chi l'ha operata.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#13] dopo  
Utente 465XXX

Grazie per la rapida risposta e buon lavoro!

[#14] dopo  
Utente 465XXX

Dottore buonasera,
Stasera un nuovo episodio, non evacuavo da ieri mattina e stasera sul bagno ho dovuto spingere da matti, cosa che non mi capitava da quando ero piccolo ed in più l'unica cosa che non avrei più voluto vedere... Di nuovo tracce di sangue sulle feci. Più i giorni passano più la situazione sembra andar peggio e non riesco a capirne il motivo. Assumo tante fibre, mi aiuto con psyllogel e bevo 2L, se non più, d'acqua al giorno.
Questa situazione inizia a farmi andare in paranoia non sò più cosa fare, ne come nutrirmi..

[#15]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Utile una visita di controllo.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com