Utente 352XXX
Buongiorno,

mi trovo attualmente per lavoro all'estero in in un paese dove non posso affidarmi a nessuno specialista. Ho già prenotato la prima visita da un proctologo per quando rientrerò in Italia tra due settimane.
Intanto vorrei capire la gravità delle mie emorroidi.

Ho avuto due mesi fa forte diarrea causata da salmonella e un primo caso di emorroidi guarite una volta finita la diarrea e a seguito di assunzione di daflon. Da circa due settimane è fuoriuscita ancora una emorroide, peggiorata negli ultimi sette giorni. Grossa poco più di una nocciola, dura, dolorosa e color carne, no sangue. Sto prendendo Daflon e una crema chiamata Pyloocain (bethamethasone,phenyleprine e lidocaina). Se ieri sembrava in miglioramento oggi invece sono punto e a capo. Vorrei sapere se posso continuare così per queste due settimane prima di tornare in Italia e se eventualmente in questo caso è possibile farle rientrare o meglio evitare.
Grazie mille per l'attenzione

F

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile Utente.
Dalla descrizione(Grossa poco più di una nocciola, dura, dolorosa e color carne) sembrerebbe un edema perianale, cosa ben diversa da una "emorroide che non migliora".
L'edema perianale può presentare nel suo interno più di un vaso venoso con trombi di piccole dimensioni che richiedono, anche specifica terapia, tempi lunghi per un "riassorbimento"
Questa ipotesi spiegherebbe il perché di una assenza di miglioramento.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com