Utente 508XXX
Buonasera, ho 30 anni e soffro di stitichezza dalla nascita. Seguo un regime alimentare corretto apportando più fibre possibili nella mia dieta e bevendo circa 2 litri di acqua al giorno ma soffro comunque di stitichezza anche se la situazione è leggermente migliorata. Da qualche tempo (già da anni ma sporadicamente) ho iniziato a vedere delle macchie rosso vivo sulla carta dopo la defecazione ma riconducevo al fatto che il problema era dato dalla stitichezza. 3 giorni fa, dopo la defecazione, ho notato una palla di carne di credo 2 o 3cm di diametro appena fuori dall'ano che è leggermente rientrata dopo qualche ora. Si tratta di emorroide esterna? Non mi da tanto dolore o bruciore e non ho trovato alcun segno di sangue sulla carta. In farmacia mi hanno consigliato la preparazione H e delle bustine che ammoribidiscono le feci da utilizzare per 10 giorni. Da lunedì che sto applicando la crema non noto però particolari miglioranze o meglio il giorno dopo avvertivo come se fosse un pò sgonfiata ma oggi (dopo che ieri sono andati nuovamente in bagno) la sento nuovamente più gonfia e più sporgente e anche un pò dolorosa). In attesa di andare dal medico domani volevo chiedere a voi di cosa potrebbe trattarsi visto che on line leggo che le emorroidi sono rossastre o bluastre mentre a me sembra proprio una palla di carne più o meno dura e quali sono le terapie e i tempi di guarigione. Mi scuso per essermi dilungato ma volevo spiegare al meglio la situazione sperando in un vostro consulto in quanto sono molto ansioso e sono preoccupato.
Grazie.
Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Dalla descrizione(palla) è un po difficile fare delle ipotesi.
Se usciva dal canale anale può essere una papilla anale ipertofica( neoformazione che son presenti nel canale anale e che quando, i seguito a stimoli irritativi, diventano più grandi possono fuoriuscire dal canale anale). Se la "palla" era un rigonfiamento del margine anale, probabilmente, è da attribuire a vasi venosi emorroidari.
La terapia ed i tempi di guarigione dipendono dalla diagnosi.
Con la visita chiarirà.
Prego
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 508XXX

Grazie per la risposta. Vedendo su internet "papilla anale ipertofica" non credo che si tratti di questo disturbo, penserei più a un emorroide. La posizione non è proprio esterna all'ano ma è visibile ad occhio nudo e ripeto al tatto sembra molle esternamente e più dura verso l'interno. I sintomi che ho riconsucono però a quelli che leggo per l'emorroide. Ma la preparazione H va bene per curare questo disturbo? L'emorroide andrà via da sola e quali sono i tempi di guarigione?
Grazie mille

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Se è un problema emorroidario ,con una visita si potrà chiarire se siamo in presenza di un edema o di un ematoma perianale.
I tempi di guarigione ed i farmaci adatti dipendono da queste differenze.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#4] dopo  
Utente 508XXX

Grazie, mi scusi l'ignoranza ma "edema o di un ematoma perianale" sono cose gravi? O stiamo parlando sempre di emorroidi? Il medico di base secondo lei riuscirebbe a distinguere o mi consiglia una visita specialistica?
Grazie

[#5]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Nulla di grave!
Si!
Potrebbe!
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#6] dopo  
Utente 508XXX

Buonasera Dottore, volevo aggiornarla dopo la visita dal mio medico. Come immaginavo non mi ha neanche visitato ma mi ha detto che sicuramente si tratta di Emorroidi. Inizialmente mi aveva già consigliato la rimozione in ospedale e io gli ho chiesto se ci fossero delle cure considerando che è la prima volta che mi succede di avere un emorroide esterna, se di emorroide si tratta. Mi ha segnato delle bustine "Provasen" che servirebbero a ridurre l'infiammo dell'emorroide ed eventualmente farla rimpicciolire e poi mi ha detto di continuare per una settimana. Se entro una settimana la situazione non si è stabilizzata mi ha detti di procedere dal chirurgo per l'esportazione. Sono alquanto dubbioso visto che non mi ha neanche visitato e quindi mi chiedo come faccia a dare una cura per una cosa che si suppone. Cosa mi consiglia di fare? Ho anche chiesto se ci fosse qualche specialista in zona per una visita (visto che lui si è quasi rifuitato di farla) ma mi ha detto che non conosce nessuno in zona se non in ospedale.

Grazie

[#7]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Condivido le sue perplessità.
Indispensabile una visita proctologica per chiarire e per una opportuna terapia.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#8] dopo  
Utente 508XXX

Immaginavo..lei saprepbbe consigliarmi qualcuno in Puglia? tra Brindisi e Taranto?