Utente 317XXX
Salve,
mi spiace approfittare ancora della vostra professionalità e gentilezza.
Sono un pz in trattamento per depressione e disturbo ossessivo compulsivo. Ho avuto molti disturbi intestinali, ma le colonscopie - anche con biopsie - sono sempre state negative. Attualmente sto un po' meglio dal punto di vista della diarrea, ma ho fatto maggior caso a un disturbo che ho ormai da molti anni, con lento lieve peggioramento. Dopo aver defecato, specialmente se le feci sono di consistenza media e sporcano molto la carta igienica, noto nel giro di un'ora una sgradevole sensazione di sporco nella zona anale, e pulendomi di nuovo ritrovo l'ano ancora sporco di feci, fatto che mi costringe a fare un secondo bidet. Successivamente la situazione si normalizza. Le mutande invece non si imbrattano. Oggi al secondo bidet ho infilato un dito dentro l'ano ed è uscito decisamente sporco.
Da un lato ho pensato che una parte delle feci molto imbrattanti venga trattenuta all'interno dello sfintere (che rimane sporco) per poi essere espulsa in seguito, ma dall'altro ho paura che si tratti di una forma ingravescente di incontinenza fecale (a sviluppo molto lento).
Purtroppo ho molta paura di entrare in un "ginepraio" di accertamenti che non arrivino ad una diagnosi dirimente, come già successo per altri problemi in passato.
Cosa devo fare?

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile Utente.
Quello che descrive lo definiamo Soiling, non sono numerose le patologie anali che possono essere responsabili di questo disturbo.
Con una visita proctologica e con una proctoscopia sicuramente chiarirà.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 317XXX

Quindi basterebbe una visita proctologica con proctoscopia? Purtroppo ne ho fatte in passato ma dimenticando di menzionare questo problema (avevo emorroidi e ragadi). Adesso ho prenotato una visita dal medico di base per avere eventualmente l'impegnativa. Ma nella visita proctologica è compresa la proctoscopia? Basterebbe eventualmente l'anoscopia (mi sembra che mi abbiano fatto solo quella una volta)? Grazie!
Siccome sono molto ansioso volevo porre un'altra domanda: di cosa potrebbe trattarsi più probabilmente (anche tenendo conto delle caratteristiche descritte)?
Mi scuso per le troppe domande e ringrazio ancora

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Se ha una malattia emorroidaria avrà sicuramente anche un prolasso rettale interno, questo rappresenta una delle casue di Soiling.
L'anoscopia non è sufficiente.
Di nulla.
Prego
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com