Utente 477XXX
Buongiorno,
sono alla 35esima settimana di gravidanza e da qualche giorno mi ritrovo con delle emorroidi molto dolorose. Sono stata dal medico di base che mi ha detto che sono trombizzate, il che spiegherebbe il dolore, e che l'unica soluzione è un'incisione fatta dal proctologo. Ho appuntamento tra due giorni dal proctologo e in condizioni normali non mi sarei posta nessuna domanda in piu' perché mi fido dei medici. Ma essendo a poco piu' di un mese dal termine mi domando: qual è il decorso "post" incisione? Potro' sedermi/camminare? Entro quando si rimargina il tutto? Dovessi partorire un po' prima del termine, rischio che "esploda" tutto tra dolori infernali? Nel frattempo mi è stato prescritto il Daflon piu' una pomata e bustine di fibre per ammorbidire le feci, c'é speranza che questi trombi si assorbano grazie al trattamento o è proprio necessario incidere?
Grazie a chi mi potrà rispondere!

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Buongiorno.
La necessità di ricorrere alla terapia chirurgica nell'ematoma perianale(erroneamente definito emmorroidi trombizzate) è dettata dalle dimensioni e dalla intensità della sintomatologia dolorosa.
Premesso questo: Si! è possibile un riassorbimento, è normale che dopo la formazione il coagulo tende a riassorbirsi, farmaci specifici promuovono questo riassorbimento che, in ogni caso, richiederà tempi lunghi.
Prego.
Cordiali saluti.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com