Utente 494XXX
Buongiorno, sono un ragazzo di 27 anni, normopeso, da circa 20 giorni soffro dei seguenti sintomi ciclici:
- Stanchezza/apatia
- Mente annebbiata
- Mancanza fiato
- Cattivo umore
- Ansia
- Stitichezza con feci dure galleggianti (inizialmente)
- Leggero mal di schiena\fastidio lombare
- Flatulenza e gonfiore addominale
- Sonnolenza post digestione
- Aumento della sete

NESSUN dolore addominale\rettale, crampo, fitta di rilievo.
NESSUN storico di parenti con problematiche di tumore al colon o simili

Quindici giorni fa faccio gli esami generali del sangue, gli unici valori fuori scala risultano essere:

COLESTEROLO LDL: 33mg/dl (50-150)
LINFOCITI: 44,1% (15-40)
GRANULOCITI BASOFILI: 1,1% (0-1)
SIDEREMIA: 55ug/dl (70-180)

Notando un collegamento tra digestione e stanchezza cambio dieta, tolgo latticini e cibo glutinato (notando che dopo aver mangiato pasta la sonnolenza aumentava).

Passano i giorni, una sera accuso stanchezza, inappetenza, leggeri giramenti di testa stando in piedi e malessere generale.
Preso dall’ansia (vivo da solo) vado al PS, mi fanno nuovamente le analisi del sangue (TUTTO PERFETTO), effettuano una palpazione addominale ma non accuso dolori o altro.

Mi prenotano una gastroscopia.

Faccio la gastroscopia di controllo con il seguente esito:
“Leggera gastrite, duodenopatia bulbare in attesa di esame istologico”
Conoscendo la mia situazione familiare (cugini di primo grado celiaci o portatori sani) la dottoressa che ha effettuato la gastroscopia afferma “a vista potrebbe combaciare con una forma di celiachia, vediamo gli esami istologici”
(sono ancora in attesa dell’esito della biopsia)

Mi prescrivono del Pantoprazolo per qualche giorno e una dieta leggera.

I giorni passano tra alti e bassi, il venerdì scorso sera esco a mangiare normalmente e la serata passa abbastanza bene, con qualche dolorino intercostale e nulla di più.

Il giorno dopo mi sveglio con la bocca secca, giramenti di testa, inappetenza e stanchezza.
Vado in bagno ed evacuo feci abbondanti morbide e chiare (quasi gialle) seguite da diarrea di uguale colore, nel post evacuazione mi corico a letto e mi risveglio apposto, la sera esco.

Nel mentre arrivano gli esami del sangue specifici prescritti dal medico di base:
Valori TSH tiroide -> OK
Valori glicemia -> OK

Questa mattina vado in bagno ed evacuo senza dolore feci normali ma dure, miste a sangue rosso vivo in abbondanza che sporca anche la tazza.
In mattinata evacuo altre due volte feci normali ma senza sangue e continuo a sentire gonfiore con flatulenza.

Ora, magari complice anche l’ansia e l’ipocondria mi trovo confuso, con la mente ovattata e senza risposte.

Devo preoccuparmi o pensare a qualche patologia di seria identità?
Cosa consigliate?

Ho pensato anche ad un fattore psicologico visto il periodo di stress, solitudine e di cambiamento nella mia vita ma non capisco se questo mio stato psicologico sia la causa di questi problemi o la conseguenza di quest’ultimi.

Grazie

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Potrebbe trattarsi di celiachia o di intolleranza al glutine non celiaca. Esegua i markers per la celiachia e si faccia seguire da un gastroenterologo.


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it